Il caso Malaussène. Mi hanno mentito

Il caso Malaussène. Mi hanno mentito

Mi hanno mentito

di Daniel Pennac

Subito Disponibile
Prezzo solo online:

€ 15,72

€ 18,50 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Un giorno di tre o quattro anni fa in cui firmavo copie in libreria, un'anziana signora mi ha chiesto se avrebbe ancora sentito parlare della tribù Malaussène. Aveva letto i romanzi su consiglio della nipote, una ragazzina venuta lì a farsi firmare tutti i titoli della serie per il fidanzato. A sua volta, lei li aveva letti su consiglio della madre, alla quale erano stati suggeriti dal compagno dell'epoca, diventato poi suo marito. Avevo le tre generazioni davanti agli occhi: la figlia, la madre e la nonna. Tutte e tre mi chiedevano ardentemente notizie di Malaussène. Ho promesso che gliele avrei date. Quelle tre lettrici mi hanno fatto scattare il desiderio di sapere che fine avessero fatto Verdun, È Un Angelo, Signor Malaussène e Maracuja. È quel che scoprirete ne 'Il caso Malaussène'".

Video

Quarta di copertina

“Io sottoscritto Benjamin Malaussène vi sfido, oggi, chiunque voi siate, ovunque vi nascondiate, quale che sia il vostro grado di indifferenza alle cose di questo mondo, a ignorare l’ultima notizia appena uscita, la notiziona che farà discutere la Francia e crepitare i soscial.”

Dopo aver letto il libro Il caso Malaussène. Mi hanno mentito di Daniel Pennac ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (4)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Cosa ne pensa la Stampa

È come mettersi a spiegare il vento. Lo sentì e basta. Lieve o impetuoso.Carlo Baroni, Il Corriere della Sera - 7
L'autore non è il medesimo delle prime prove, è cresciuto, è maturato artisticamente e ormai è diventato (anche lui) un grande vecchio delle lettere di oggi.red., il mangiacarte
Ora che è tornata, l'allegra famiglia resta.red., La Prealpina
Malaussène torna sul luogo del delitto.ma.b., Il Corriere della Sera
La sua tribù famigliare, deliziosa e un po' sgangherata, è cresciuta, e i suoi sette figli nati da madre nomade e padri diversi vanno ora in giro per il mondo, lavorano in Ong, sono vegetariani e iperconnessi. Papà lo chiamano con Skype. Uno di loro è Jeremy: ragazzino pestifero e geniale che riesce perfino ad incendiare la scuola.Miriam Massone, La Stampa
Ritorna Benjamin, l'eroe strampalato. E questa volta deve fare i conti con la jihad.Liana Messina, F
Malaussène sono tornati e non se ne andranno presto.red., L'Adige
Dopo vent'anni è tornato a prendere in mano quella saga che aveva fatto innamorare di sé tanti lettori.red., libreriamo.it
Sono passati quasi vent'anni dall'ultima avventura della saga della famiglia Malaussène di Daniel Pennac ( La passione secondo Thérèse , 1999) e oltre trenta da quando è cominciata ( Il paradiso degli orchi , 1985). Si poteva pensare che ormai Benjamin Malaussène e combriccola non ci avrebbero più fatto compagnia con le loro sgangherate storie, e invece ecco che l'autore francese ha deciso di rimettere mano a quella serie così divertente ed è tornato in libreria.Andrea Bressa, www.panorama.it
Una manna per i suoi lettori " orfani " di Benjamin &Co.red., l'Unità
Daniel Pennac ci fa un bellissimo regalo dopo il pugno in faccia del maggio 1997 quando, al Salone del Libro di Torino, annunciò che non avrebbe più scritto niente su Malaussène.red., Il club dei lettori solitari
Un procuratore sportivo mezzo fallito che specula su dei calciatori minorenni. Un uomo d'affari, ex ministro, che afossa aziende in dificoltà. E faccia a faccia con queste due incarnazioni del male, un giudice istruttore che è anche una donna intrattabile, e una banda di apprendisti giustizieri, insieme lucidi e utopisti. Tutti hanno un denominatore comune: appartengono tutti quanti alla tribù Malaussène.Philippe-Jean Catinchi, Internazionale, Le Monde
La serie cult che ha fatto impazzire oltre 3 milioni di lettori in Italia ricomincia da qui.red., mentelocale.it
I Malaussène sono tornati e non se ne andranno presto. Sono invecchiati ma sono sempre una tribù e Benjamin è ancora capro espiatorio alle rampantissime Edizioni del Taglione. I tempi però sono cambiati...Mauretta Capuano, Il Tirreno
La serie cult di Daniel Pennac, che, vent'anni dopo, fa i conti con aggressività, violenza e paure inimmaginabili agli esordi della saga.red., Il Piccolo di Trieste
Il nuovo romanzo in cui ritorna al suo personaggio, di professione capro espiatorio.red., Leggo
Iniziata nel 1991, ambientata nel quartiere parigino di Belleville, simbolo della società multiculturale, la serie si arricchisce di una nuova puntata.Annarita Briganti, la Repubblica
Lo scrittore francese si è deciso a riprendere i fili della saga.red., Il Corriere della Sera
Bentornato Malaussène.Ida Bozzi, Vivi Milano
La strampalata famiglia multietnica - che abita nella cornice di Belleville, il quartiere più colorato di Parigi - stavolta è alle prese con social newtork e talk show e persino con un rapimento. E Malaussène resta al centro di questo piccolo universo così tanto amato dai lettori.red., Il Corriere della Sera - Roma
Finalmente! Era tanto che lo aspettavo!Luciana Littizzetto, http://www.cicapui.it

Conosci l'autore

Biografia

Daniel Pennac
Daniel Pennac, nato a Casablanca nel 1944, già insegnante di lettere in un liceo parigino, dopo un'infanzia vissuta in giro per il mondo, tra l'Africa, l'Europa e l'Asia, si è definitivamente stabilito a Parigi. Quando comincia a scrivere scopre una particolare propensione per storie comiche, surreali ma ben radicate nelle contraddizioni del nostro tempo. Ha raggiunto il successo dopo i quarant'anni con la serie di Belleville, i romanzi editi in Italia da Feltrinelli tra il 1991 e il 1995 (Il paradiso degli orchi, La fata carabina, La prosivendola, Signor Malaussène e La passione secondo Thérèse, oltre a Ultime notizie dalla famiglia), incentrati sul personaggio di Benjamin Malaussène, di professione capro espiatorio, e relativa famiglia. Recentemente, è uscito l'ultimo libro della serie: Il caso Malaussène. Mi hanno mentito (2017). Claudio Bisio ha portato in scena con grande successo la pièce che Pennac ha tratto dalla sua saga Signor Malaussène, prodotta dal Teatro dell'Archivolto con la regia di Giorgio Gallione. Sempre per Feltrinelli sono usciti: il saggio sulla lettura Come un romanzo (1993), il romanzo Signori bambini (1998), la storia a fumetti Gli esuberati (2000, con disegni di Jacques Tardi), il romanzo Ecco la storia (2003), il monologo Grazie (2004), la rielaborazione L’avventura teatrale. Le mie italiane (2007), il racconto La lunga notte del dottor Galvan (2005), i romanzi Diario di scuola (2008; Audiolibri "Emons-Feltrinelli", 2011) e Storia di un corpo (2012; nuova edizione accresciuta, con illustrazioni di Manu Larcenet: 2014), e, nella collana Feltrinelli "Kids", Ernest e Celestine (2013). Altri suoi racconti sono comparsi nella collana digitale Zoom. Pennac ha vinto il Premio internazionale Grinzane Cavour “Una vita per la letteratura” nel 2002, il Premio Chiara alla carriera 2015 ed è stato insignito nel 2005 della Legion d’onore per le arti e la letteratura.

Premi

Premio Internazionale Grinzane Cavour 2002

Video

Podcast

Daniel Pennac 02
Daniel Pennac 02
Daniel Pennac 01
Daniel Pennac 01

Dettagli

Le nostre iniziative


I Nostri Partner


WeBank
 
Hello Bank
Cardif
 
Dogalize

Su LaEFFE TV

24/09/2017 | 21:10

L'ISPETTORE WALLANDER

Nella quarta stagione le indagini dell’ispettore nato dalle pagine degli acclamati thriller di Henning Mankell giungono al termine: laeffe presenta in prima visione gli ultimi tre episodi della serie vincitrice di sei premi BAFTA.Per le ultime indagini della sua carriera, Kurt Wallander si divide tra gli spazi aperti e selvaggi del Sudafrica, dove viene incaricato di seguire il caso della scomparsa di un cittadino svedese, e le paludi delle foreste di casa, dove viene rinvenuto il corpo di una donna di mezza età misteriosamente scomparsa tempo prima.Durante le indagini sarà costretto ad affrontare anche i fantasmi del passato e gli affetti personali, in un corsa contro il tempo per ritrovare il suocero di sua figlia Linda, scomparso all’improvviso.In un escalation senza sosta di misteri e colpi di scena, i tre episodi – tratti dai romanzi La leonessa bianca e L’uomo inquieto – costituiscono l’emozionante e perfetto epilogo delle storie dell’ispettore Wallander.

Top Daniel Pennac

Visualizza tutti i prodotti