Sangue e cemento. Con DVD

Sangue e cemento. Con DVD

Le domande senza risposta sul terremoto in Abruzzo.

di Marco Travaglio, Vauro Senesi

MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE ONLINE

Prenota e ritira

Descrizione

Perché L'Aquila non era inserita nella fascia 1 di pericolosità sismica? Perché non era stata disposta nessuna politica antisismica nel territorio abruzzese? Perché dopo l'inizio dello sciame sismico (ottobre 2008) non erano state disposte misure adeguate Perché si consente di costruire nelle zone sismiche con materiali mescolati con troppa acqua, sabbia salata, ferro di cattive colate, insomma perché si costruiscono edifici destinati a crollare? Perché si tollerano le infiltrazioni della criminalità organizzata nell'edilizia delle zone sismiche? Perché le imprese che hanno costruito gli editici crollati non vengono escluse dalla ricostruzione? Perché la ricostruzione viene gestita al riparo del controllo della popolazione? Perché si accetta che il governo abbia fatto del terremoto dell'Aquila uno spot elettorale? Perché la satira deve subire delle censure se si limita a dire che "il re è nudo!"? Perché solo alcuni mass media hanno posto queste domande? Perché la notte del 6 aprile 2009 sono morte 299 persone? Il libro raccoglie un saggio di Marco Travaglio, l'intervista e le vignette di Vauro Senesi, gli articoli de Il Centro. In allegato il documentario di Gruppo Zero con la voce narrante di Paolo Calabresi.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Biografia

Vauro Senesi
Al secolo Vauro Senesi, è nato a Pistoia nel 1955 e vive a Roma. Ha iniziato la sua produzione di disegnatore satirico alle elementari, dal banco in corridoio in cui la maestra l’aveva relegato per punizione. Da allora non ha mai smesso. Dopo aver collaborato nel 1976 con la rivista Help, «quattordicinale di satira, (mal)costume, fumetti e varie amenità», nel 1977 ha partecipato, sotto la guida di Pino Zac, alla fondazione de Il Male, rivista cult della satira italiana, che ha fatto rivivere nel 2011 con la complicità di Vincino. Ha lasciato il segno su molte testate, da Satyricon di Repubblica a Cuore, da Smemoranda a Boxer, da Linus a Nigrizia, da L’Echo des Savanes a El Jueves, dal Manifesto (per oltre 25 anni) al Corriere della sera e al Fatto Quotidiano. Nel 1996 ha ricevuto il Premio di Satira Politica di Forte dei Marmi. Nel 2002 inizia la sua collaborazione con Michele Santoro per il programma tv Sciuscià, a cui seguono Il raggio verde, Annozero e Servizio pubblico. Giornalista, ha effettuato come inviato numerosi reportage dai fronti di guerra, dalla Palestina all’Afghanistan, dall’Iraq alla Costa d’Avorio, dalla Sierra Leone al Sudan, dalla Cambogia all’Ucraina. Collaborando con le Ong Emergency e Soleterre, nella convinzione che la messa al bando della guerra sia priorità assoluta del nostro tempo. Da queste esperienze sono nate le sue opere di non fiction narrativa Kualid che non riusciva a sognare (Premio Città di Cuneo), Il mago del vento, La scatola dei calzini perduti (Premio selezione Bancarella 2010) e Il respiro del cane, tutte edite da Piemme, per i cui tipi ha pubblicato anche Storia di una professoressa e Toscani innamorati.

Dettagli

  • Editore:Editori Internazionali Riuniti
  • Data uscita:03/07/2009
  • Pagine:128
  • Formato:brossura
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788835980100

Le nostre iniziative




I Nostri Partner


Cardif

Top Marco Travaglio

Visualizza tutti i prodotti