Skin ADV

Spedizione GRATIS con €19 di spesa o con ritiro nei NEGOZI (Contrassegno escluso)

Descrizione

Anno 180 dopo Cristo. In terra di Germania l'esercito romano dopo una poderosa offensiva sconfigge i ribelli tedeschi e ristabilisce l'ordine. Artefice della vittoria è il generale Maximus. A lui, che molto ammira, l'imperatore Marco Aurelio confida che passerà il trono alla propria morte, scavalcando quindi Commodo, figlio inetto e ribelle ancorché legittimo erede. Venuto a sapere la notizia, Commodo attua un rapido e cruento piano: strozza il genitore, si prende il titolo e ordina l'eliminazione immediata di Maximus. Costui sfugge all'agguato e riesce, sebbene ferito, ad arrivare alle porte di Roma. Qui scopre che, per ordine dell'imperatore, i soldati gli hanno orribilmente ucciso la moglie e il figlioletto. Persi i sensi per la stanchezza e il dolore, Maximus si ritrova in Africa, al mercato degli schiavi. Messosi in evidenza per astuzia e coraggio, viene acquistato insieme ad altri da Proximus, un ex-schiavo liberato, che ora organizza gli spettacoli al Colosseo. Maximus riesce in questo modo a tornare a Roma e a preparare la vendetta. Nell'arena, davanti all'imperatore, supera avversari e pericoli a raffica, il popolo lo acclama e lo elegge a proprio idolo. Fattosi riconoscere, rivolge parole e gesti provocatori all'imperatore che non può eliminarlo per non deludere i romani che vogliono vederlo combattere. Con l'appoggio di un senatore e di Lucilla, sorella di Commodo, Maximus cerca di promuovere una congiura. Ma le cose vanno male e Commodo fa eliminare tutti, tranne Lucilla, da cui è fortemente attratto. Ferito, Maximus entra di nuovo nell'arena. E allora anche Commodo scende sul terreno, sicuro di poterlo facilmente eliminare...

Altre informazioni

  • Listino€ 9,99PaeseItalia]ProduzioneUniversal Pictures]N. DVD1
  • Data uscita03/2008Età cons.TuttiEAN5050582069266

Scelti per voi dai nostri librai

RicordiMediaStores - Milano

Scritto da Sara il 29 settembre 2012

Un Colossal ambientato nella Roma di un anziano Marco Aurelio, che racconta della commovente storia di Massimo Decimo Meridio, generale poi ridotto in schiavitù, che diventerà poi il più famoso gladiatore dell'Impero. Nulla è sbagliato nella confezione del film, a partire da una memorabile colonna sonora, fino alle scenografie perfezionate a computer. Una pellicola ricca di appeal.

Leggi tutte le recensioni

Recensioni

4 premi oscar.

Scritto da francesco_giovani il 28 luglio 2011

Ridley Scott ci colpisce ancora una volta. Con l'azione ci sa fare ma con la storia un pò meno. Infatti Il Gladiatore non rispecchia ciò che è realmente avvenuto realmente nella storia. Russel Crowe spadroneggia per tutta la durata del film sia nei panni del generale che nei panni dello schiavo prima e del gladiatore poi. Lo scopo è quello di riportare la repubblica a Roma e di eliminare un delirante Commodo impossessatosi di Roma dopo il parricidio di Marco Aurelio. I molti errori storici non cambiano la sostanza dei fatti: Scott ha realizzato un film che rimarrà nella storia del cinema e nelle memorie di chi lo ha visto e chi lo ha apprezzato veramente! Un film da vedere e rivedere soprattutto per un Russel Crowe assolutamente divino in un ruolo quello dell'eroe che appare facile da fare per un attore,a cui però Crowe ha dato nuova solfa consegnando agli annali un interpretazione esemplare e un film fantastico un autentico capolavoro di regia e recitazione.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La mia recensione

Top Ridley Scott

Tutti i prodotti

Top Ridley Scott

Tutti i prodotti