Skin ADV

Spedizione GRATIS con €19 di spesa o con ritiro nei NEGOZI (Contrassegno escluso)

Fai bei sogni

di Massimo Gramellini

Prezzo online:

€ 12,66

€ 14,90 -15%

Subito disponibile

Aggiungi

Sinossi

"Fai bei sogni" è la storia di un segreto celato in una busta per quarant'anni. La storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà ad affrontare il dolore più grande, la perdita della mamma, e il mostro più insidioso: il timore di vivere. "Fai bei sogni" è dedicato a quelli che nella vita hanno perso qualcosa. Un amore, un lavoro, un tesoro. E rifiutandosi di accettare la realtà, finiscono per smarrire se stessi. Come il protagonista di questo romanzo. Uno che cammina sulle punte dei piedi e a testa bassa perché il cielo lo spaventa, e anche la terra. "Fai bei sogni" è soprattutto un libro sulla verità e sulla paura di conoscerla. Immergendosi nella sofferenza e superandola, ci ricorda come sia sempre possibile buttarsi alle spalle la sfiducia per andare al di là dei nostri limiti. Massimo Gramellini ha raccolto gli slanci e le ferite di una vita priva del suo appiglio più solido. Una lotta incessante contro la solitudine, l'inadeguatezza e il senso di abbandono, raccontata con passione e delicata ironia. Il sofferto traguardo sarà la conquista dell'amore e di un'esistenza piena e autentica, che consentirà finalmente al protagonista di tenere i piedi per terra senza smettere di alzare gli occhi al cielo.

Altre informazioni

Scelti per voi dai nostri librai

laFeltrinelli Village - Marcon

Scritto da il 07 gennaio 2014

E' un libro sulla verità e sulla paura di conoscerla.Una lotta incessante contro la solitudine, l'inadeguatezza e il senso di abbandono raccontato con passione e delicata ironia.

Leggi tutte le recensioni

Recensioni

SCRITTURA COME AUTOTERAPIA

Scritto da MarioDAndreaMI il 06 marzo 2012

Il precedente romanzo di Massimo Gramellini (“L’ultima riga delle favole”) mi aveva profondamente coinvolto sul piano emotivo ed appagato dal punto di vista letterario e creativo. Ho acquistato quindi questo “Fai bei sogni” a scatola chiusa. Dopo averlo iniziato ho letto alcuni commenti e mi è stata riferita la conversazione settimanale con Fabio Fazio durante la trasmissione televisiva “Che tempo che fa”. Ho appreso quindi molte notizie sulla trama e, soprattutto, sull’emozione e la commozione dell’autore nel parlarne. Ora ho concluso la lettura e sono perplesso! Sono del tutto convinto che la scrittura rappresenti una forma importante di autoanalisi ed autoterapia, ma non necessariamente ciò implica la pubblicazione dei contenuti. Sono altrettanto convinto della buona fede di Gramellini (che stimo molto come giornalista e come persona) ma nutro seri dubbi in merito all’aiuto che la lettura di questo libro possa dare ad altre persone. Non è in dubbio la sincerità, la passione, la sofferenza, ed anche la piacevolezza della lettura. Ritengo, tuttavia, che ciascuno di noi debba portare il proprio fardello di dolore ed affrontare le proprie ansie senza pensare che l’eventuale via d’uscita possa essere universale. Certo il confronto ed il conforto con interlocutori diretti può essere fonte di consolazione e sostegno; più difficilmente nella forma di un romanzo. Nel caso specifico il rapporto con i genitori e, in particolare, l’elaborazione del lutto per la scomparsa della madre (tragica nell’essenza e nelle modalità), che culmina, solo nelle ultime pagine, nel perdono e nella conseguente scomparsa dell’ “interno affanno”, riguardano solo ed unicamente l’uomo Massimo Gramellini. Non me la sento di condividere il suo rancore (durato 40 anni) verso i genitori. Ognuno cerca la soluzione, anche disperata, all’assillo dei propri demoni come può e come riesce, degno comunque di pietà e compassione, specie quando il dolore – fisico e psicologico - è troppo forte da sopportare. In conclusione: complimenti a Gramellini per il suo coraggio, per lo sforzo di mettersi a nudo, per l’intenzione di offrire un contributo consolatorio. Ma…si tratta di autoterapia, non di letteratura, né di fonte garantita di conforto ai lettori (come le “terme dell’anima”).

VOTA QUESTA RECENSIONE (15 voti) - (41 voti)

Si legge d'un fiato ...

Scritto da smarz76 il 02 maggio 2012

Uno squarcio di fredda e cruda realtà in un cuore di bambino rimasto tale anche da adulto, che continua a bramare per un affetto vero che però fatica a trovare perchè il cuore è incrostato da troppa rabbia e delusione raccolti negli anni. Credo si tratti di un viaggio interiore ben fatto, merita la lettura perchè trasmette la sensazione di una vita realmente vissuta. Nonostante i temi trattati siano delicati, la lettura per me è stata davvero scorrevole e piacevole.

VOTA QUESTA RECENSIONE (7 voti) - (0 voti)

Umano quindi vero

Scritto da giuls84 il 09 aprile 2012

È il primo libro che leggo di questo giornalista che apprezzo comunque da tempo, in particolar modo per i suoi interventi a "Che tempo che fa" e sono rimasta davvero ben impressionata, poichè non mi attendevo un libro simile da lui e non avrei mai immaginato i retroscena della sua vita privata. Questo mi fa capire sempre di più che spesso si crede di conoscere le persone per il modo umoristico e sarcastico con cui raccontano le cose, ma dietro un sorriso, una battuta, spesso si celano sentimenti molto profondi ed emozioni che vorremmo non emergessero mai in pubblico. Non posso permettermi di dire se la storia mi è piaciuta o no, perchè è la sua storia, bella o brutta non ha importanza, è vera. Il modo in cui la racconta la alleggerisce, ma un velo d'amarezza rimane per tutto lo scorrere dei capitoli. Però posso dire che, come da sempre credo, un libro non ti capita mai per caso, e forse stavolta questa storia può aiutarmi nei miei problemi di tutti i giorni, perchè come cita l'autore: non è spaventoso morire, ma il non-vivere. Voglio partire da qui

VOTA QUESTA RECENSIONE (4 voti) - (0 voti)

Sopravvalutato

Scritto da FlaviaC87 il 14 febbraio 2013

Mi aspettavo molto di più vista la pubblicità che si è fatta e si continua a fare. Carino, in certi passi divertente, ma...niente colpi di scena, niente picchi: poco ritmo. Non l'ho trovato così toccante come dicono. Forse l'unica nota alta è stata la scoperta dell'identità del bambino protagonista. In sintesi, a mio parere, è deludente: forse se non fosse stato così tanto pubblicizzato l'avrei comprato e letto con meno aspettative e mi sarebbe piaciuto di più.

VOTA QUESTA RECENSIONE (3 voti) - (0 voti)

Vero e intenso

Scritto da FEDEGRA il 30 marzo 2013

I SE sono il marchio dei falliti. Nella vita si diventa grandi NONOSTANTE !. Quanto e' vero....come e' vera l'emozione che trasmette questo libro. Non lo trovo particolarmente triste , lento o con poco ritmo , come definito da alcuni ma semplicemente VERO, e chi ha dovuto affrontare la perdita di una persona cara , capisce pienamente la soffernza di chi sta scrivendo !!! Per me questo e' un libro da tenere sul proprio comodino , proprio da rileggere in quei momenti della vita in cui ti chiedi " Perche' e' successo a me ?" ....Buona lettura

VOTA QUESTA RECENSIONE (2 voti) - (0 voti)

Sincero e Meraviglioso

Scritto da Gwendolen il 05 ottobre 2013

L'ho letto in due pomeriggi. Vorrei tornare indietro nel tempo per poterlo leggere di nuovo per la prima volta.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE

Scritto da _ile_ il 25 giugno 2013

è un libro, a mio parere, assolutamente da leggere! Scritto bene, e in modo coinvolgente....... Lascia a bocca aperta! Leggetelo!!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

libro di difficile lettura....per ciò che evoca

Scritto da sandrobaldoni il 05 febbraio 2013

ho sofferto molto nel leggerlo! Io ho avuto una madre presente ma che ha condizionato in modo non del tutto positivo la vita. Chi troppo e chi niente si potrebbe dire. Molti dei miei quadri e delle mie poesie hanno risentito della presenza di una madre soffocante nei confronti di un figlio unico. Se tu hai voglia vai a leggere la mia opera prima "segni e parole".sul sito ilmiolibro.it. Amerei molto sapere il tuo pensiero. Ciao e a presto su "Che tempo che fa". Sandro Baldoni

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (1 voti)

Toccante davvero

Scritto da serenilla il 16 novembre 2012

Davvero toccante e profondo, da leggere!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Toccante

Scritto da gabrycarbone il 01 novembre 2012

Ti tocca il cuore e ti lascia con la voglia di incontrare "quel bambino" per stringerlo forte al cuore! Ben scritto, scorrevole ...

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

la vita è breve,la paura non deve frenarci

Scritto da lauragarulli il 29 agosto 2012

Anche per me è il primo libro letto di quest'autore. Mi ha attratto la tematica, poichè sono una ricercatrice del vivere sereni, nonostante le nostre avversità quotidiane, piccole e grandi. Avversità che colpiscono molti e fanno parte del ciclo stesso della vita. Alcune di queste sono diverse per ognuno di noi, e altre, comuni a tutti, diventano comunque uniche, perchè ogni persona ha la sua storia e il suo carattere. Queste righe mi hanno confermato ancora una volta che è dentro di noi che dobbiamo cercare il nodo delle nostre sofferenze, e che aspettare a farlo, è controproducente per lo scorrere naturale della nostra vita. La paura di affrontare i nostri "mostri" ottiene solo l'effetto di frenare il nostro cammino e la nostra evoluzione. E' una lettura piacevole, anche se inizialmente un pò lenta, poichè le pagine di introduzione sono poco scorrevoli. Lo consiglio a chi si sente ingabbiato dalle proprie paure.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

tristissimo e monocorde

Scritto da giovannadarco il 26 agosto 2012

triste storia di una vita attraversata dall'abbandono di una madre, una vita vissuta con questo pesante fardello sulle spalle, il peso di una morte percepita come rifiuto. Soltanto alla fine giungerà la sospirata riconciliazione madre-figlio. La frase più significativa la dice la moglie di Gramellini: "la paura uccide l'amore". Romanzo troppo triste e senza alcuna variazione di tono.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La mia recensione

Top Massimo Gramellini

Tutti i prodotti

Top Massimo Gramellini

Tutti i prodotti