- SCOPRI I PRIMI TITOLI DELLA NUOVA COLLANA GIUNTI "TERZO TEMPO" -

Non essere ridicola
Brunella Schisa


Dopo venticinque anni di matrimonio, Emma un giorno scopre che il marito Pietro ha una relazione con una giovanissima insegnante di pilates. A Emma cade il mondo addosso: ha 61 anni ed è convinta che la sua vita sia al capolinea ed estende l'odio furibondo per il marito all'intera categoria maschile. Un piccolo gruppo di amiche cerca di salvarla dall'abisso della depressione, e piano piano la rabbia si stempera, grazie a incessanti attività ricreative, shopping senza limiti e nuovi incontri anche amorosi. Dieci mesi dopo, il marito, pentito, vorrebbe tornare a casa. Sta a lei decidere se dargli una nuova occasione o proseguire la sua nuova vita, mettendo la parola fine al matrimonio.

 

 

Appena in tempo
Emanuela Giordano


Natalia, insegnante, 60 anni, e Franco, musicista, dieci anni più di lei, si incontrano per caso su un treno. Si osservano, si studiano, giocano alla seduzione. Si incontreranno di nuovo e non per caso; da quel momento il loro interesse reciproco li spingerà a frequentarsi nonostante gli impegni di Franco. Un weekend insieme, nell'intimità, sancisce il legame della coppia. Ma poche settimane dopo Natalia scopre che Franco vive da vent'anni con una compagna, e l'incantesimo si rompe. Delusa, amareggiata, Natalia non ha intenzione di passare il resto della sua vita a fare l'amante nella clandestinità; alla sua età le sembra ridicolo. Eppure ha una voglia matta di rivederlo, ma ha deciso che lo farà solo quando lui le dirà quali sono le sue reali intenzioni.