Venerdì 24 Gennaio 2020 dalle ore 18:00

Ravenna - Via Diaz, 14

Il sacrificio dei pedoni

Questo romanzo racconta una storia vera. 1977, Bologna è in mano all’Autonomia. Al Dams la contestazione risulta dura. Frequentavano quel dipartimento universitario personaggi poi divenuti sommi miti della controcultura giovanile: Andrea Pazienza, Pier Vittorio Tondelli, Freak Antoni, Francesca Alinovi, in seguito assassinata, tutti “compagni di strada” di Gian Ruggero Manzoni (detto il Conte). Il 10 marzo 1977 Manzoni e l’amico Mauro vengono bloccati in Strada Maggiore da una Squadra Speciale del Ministero degli Interni che li arresta per porto abusivo d’arma da fuoco e banda armata. Rinchiusi nel carcere bolognese, inizia, per loro, un’odissea folle. Questa autobiografia risulta il primo atto di un’avventura, tra il militare e, oseremmo dire, il criminale, poi durata ben 25 anni, in parte già romanzata da Pier Paolo Giannubilo ne Il risolutore. Dialoga con l'autore Marco Sangiorgi

Ingresso Libero

laFeltrinelli Librerie