Il bambino dalle braccia larghe

Il bambino dalle braccia larghe

di Carlo Gnetti

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

8,40

€ 12,00 -30%

Promo combinata: Sconto del 30%
Sconto del 45% se aggiungi 2 titoli
tra questi prodotti

Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

Breve ma dalla scrittura molto intensa e partecipata, questo libro, composto da diciannove capitoli e un epilogo, racconta in soggettiva, «dal di dentro» la storia di una famiglia alle prese con la malattia mentale. Narratore è lo stesso autore del libro, che si è sempre occupato di questioni legate alla Sanità, nazionale e internazionale, e che qui ricostruisce la vicenda del fratello Paolo, morto nell'aprile del 2009 all'età di 59 anni, sin dalla pubertà affetto da schizofrenia, di cui segue il triste destino da testimone oculare. Ma “Mio fratello Paolo” è anche un libro di formazione esistenziale e politica, e di un'epoca, che parte dal '68 a Portoferraio, attraversa tutti i turbolenti anni settanta, per arrivare ai giorni nostri, che il narratore vive dentro una famiglia della borghesia italiana, di cui vengono sviscerate tutte le dinamiche e i rapporti, la quale è costretta a seguire un padre ammiraglio della Marina militare che per lavoro cambia spesso destinazione. La storia riassume in modo esemplare e concreto anche, e soprattutto, il trattamento della malattia mentale, gli approcci diversi della cura psichiatrica, l'effetto devastante degli psicofarmaci. Una rilettura in forma narrativa, senza velleità scientifiche o sociologiche, della legge 180 e degli effetti che provoca nella sfera privata di chi è costretto a vivere o a subire la follia, a partire dalla sua prima applicazione ai tempi di Basaglia fino ad oggi, passando per tutte le esperienze intermedie (padiglioni aperti, chiusura del manicomio, comunità terapeutica, casa famiglia, fino alla Residenza sanitaria assistita), di cui l'autore riferisce senza mai prendere una posizione. Gnetti racconta con oggettività, senza risparmiarsi, narra perché non può spiegare un mondo per molti di noi ignoto, di sofferenza e dolore, dove prima di viverlo sulla sua pelle neanche lui poteva sapere che «nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta», come scrisse in forma lirica la poetessa Alda Merini

Dopo aver letto il libro Il bambino dalle braccia larghe di Carlo Gnetti ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 

Top Carlo Gnetti

Visualizza tutti i prodotti