Lo Zaino Feltrinelli per la tua estate

Il filo invisibile della memoria

Il filo invisibile della memoria

 

Descrizione

“Teniamo viva la memoria” dichiara Liliana Segre, deportata il 30 gennaio 1944 dal Binario 21 della Stazione Centrale di Milano su un treno che la conduce insieme al padre e ad altri disperati al campo di sterminio di Auschwitz. Liliana è tra i pochi a tornare. In questo libro la sua voce si unisce ai racconti di altri bambini e ragazzi italiani che vissero negli anni della Seconda guerra mondiale la persecuzione del popolo ebraico: l’urgenza di nascondersi, l’ansia di non essere traditi, i pericoli della fuga, ma anche la vita che continua in nuove case, circondati da affetto e generosità. Si può essere eroi nella vita di tutti i giorni, con piccoli e grandi gesti che pongono le premesse per costruire un domani migliore.

Dopo aver letto il libro Il filo invisibile della memoria di ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Dogalize
 
Cardif
 
Dogalize