Miti d'origine

Miti d'origine

Persecuzioni e origine culturale

di Rene Girard

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

8,50

€ 10,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Al contrario dell'antropologia moderna, che va il più lontano possibile, verso le "culture altre", il discorso antropologico di Girard si concentra su ciò che è più vicino e a portata di mano. Girard difatti non pone distinzioni fra le diverse culture, in quanto le ritiene parte di una stessa umanità fatta della medesima stoffa antropologica. Anche per questo non c'è bisogno di nessun "lavoro sul campo", visto che i testi di riferimento si trovano anzitutto all'interno della nostra tradizione culturale: i tragici greci, la Bibbia, Shakespeare, il romanzo moderno. I miti d'origine raccolti in questo volume, una serie di saggi apparsi nel tempo in diverse antologie, approfondiscono e chiariscono l'analisi condotta nelle sue opere maggiori. Il mito ha un ruolo centrale nella teoria girardiana del "capro espiatorio". È il momento finale, di sistematizzazione narrativa del dramma appena compiutosi all'interno della comunità: un processo di trasformazione del presunto colpevole in eroe o dio (sacro in quanto purificato). Insomma, l'ordine culturale umano scaturisce dalla ritualizzazione del sacrificio iniziale, e il mito quindi non è altro che il resoconto di quell'evento fondativo.

Quarta di copertina

“La probabilità dell’esistenza di una vera vittima dietro ai temi del mito è molto, molto alta”Al contrario dell’antropologia moderna, che va il più lontano possibile, verso le “culture altre”, il discorso antropologico di Girard si concentra su ciò che è più vicino e a portata di mano. Girard difatti non pone distinzioni fra le diverse culture, in quanto le ritiene parte di una stessa umanità fatta della medesima stoffa antropologica. Anche per questo non c’è bisogno di alcun “lavoro sul campo”, visto che i testi di riferimento si trovano anzitutto all’interno della nostra tradizione culturale: i tragici greci, la Bibbia, Shakespeare, il romanzo moderno. I miti d’origine raccolti in questo volume, una serie di saggi apparsi nel tempo in diverse antologie, approfondiscono e chiariscono l’analisi condotta nelle opere maggiori di Girard. Il mito ha un ruolo centrale nella sua teoria del “capro espiatorio”. È il momento finale, di sistematizzazione narrativa del dramma appena compiutosi all’interno della comunità: dopo aver individuato la vittima sacrificale, causa dell’insorgenza della crisi, in seguito la sua morte dà vita a un processo di trasformazione del presunto colpevole in eroe o dio. Insomma, l’ordine culturale umano scaturisce dalla ritualizzazione del sacrificio iniziale, e il mito quindi non è altro che il resoconto di quell’evento fondativo.

Dopo aver letto il libro Miti d'origine di Rene Girard ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

miti, religioni e mitologie antiche




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 

Top Rene Girard

Visualizza tutti i prodotti