Storia di Barlaam e Ioasaf

Storia di Barlaam e Ioasaf

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

29,75

€ 35,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Ioasaf è il Buddha, ma "Barlaam e Ioasaf" è molto più che un re-writing cristiano della leggenda del Buddha. Sacra a oltre venti popoli di circa trenta lingue e dieci diverse confessioni, da Gibilterra al Pacifico, la storia del principe-filosofo ha ricevuto a Bisanzio la sua canonizzazione. Come nella vicenda del Buddha, anche qui un adolescente di educato intelletto e leggiadre sembianze cresce recluso dietro i cancelli di un palazzo, perché il re dell'India suo padre gli ha proibito di avere commercio col mondo che è fuori. Come nella vicenda del Buddha, lo spettacolo impreveduto dell'Anomalia e della Morte desta in lui un turbamento che solo il percorso saprà guarire. Sarà il vegliardo Barlaam, l'anacorèta di Senaaritide astutamente penetrato a palazzo, a distogliere dall'errore il principe rivelandogli il senso della vita e la verità del cristianesimo. Testimonianza della grande cultura bizantina, della sua millenaria vocazione mediatrice fra Oriente e Occidente, questo libro andrà letto anzitutto quale prima smentita del pregiudizio che vuole la letteratura di Bisanzio arida e priva di capolavori.

Quarta di copertina

Capofila di tutte le storie cristianizzate del Buddha, questo testo bizantinodegli anni intorno al Mille ha una genesi affascinante tra il Caucaso e ilMonte Athos, in un intreccio di lingue, culture e religioni diverse. A questoproposito l’introduzione di Silvia Ronchey è un avvincente «romanzo di filologia» che mostra come lo studio della tradizione dei testi possa toccare ilcuore degli snodi culturali e, in questo caso, degli intricati rapporti fra Occidentee Oriente.La Storia di Barlaam e Ioasaf racconta di un principe indiano che, grazie agliinsegnamenti di un anacoreta, fugge dal palazzo dove il padre l’ha rinchiusoper proteggerlo dai mali del mondo, abbandona il destino regale e avvia ilsuo percorso mistico-eremitico. Che la storia ricalcasse quella del Buddha sene erano accorti già gli studiosi di fine Ottocento, ma la matassa dei passaggie delle mediazioni è stata dipanata solo in anni recenti, anche grazie all’edizionecritica pubblicata da Robert Volk nel 2009. Basandosi sul suo testo e suisuoi apparati, Paolo Cesaretti consegna ai lettori una puntuale revisione dellatraduzione (di entrambi i curatori) e una ristrutturazione delle note e degliindici, che completano l’informazione aggiornata sull’insieme dell’opera fornitanel saggio introduttivo. Tutto questo rinnova profondamente l’edizionefirmata dai due studiosi nel 1980. Si possono cosí apprezzare appieno per laprima volta sia le qualità narrative del testo sia la ricchezza allusivo-sapienzialedelle parabole incastonate nel racconto, che hanno affascinato e influenzatomolti scrittori nel corso dei secoli, da Iacopo da Varazze a Boccaccio, daShakespeare a Tolstoj.

Dopo aver letto il libro Storia di Barlaam e Ioasaf di ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

narrativa classica (prima del 1945)




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize