Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
 

Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano

Prenota e ritira

Brani

  • TitoloArtistaAlbum
    1 Concert For Three Pianos And Orchestra in F Major K. 242 "Lodron-Konzert" - 1. Allegro - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    2 Concert For Three Pianos And Orchestra in F Major K. 242 "Lodron-Konzert" - 2. Adagio - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    3 Concert For Three Pianos And Orchestra in F Major K. 242 "Lodron-Konzert" - 3. Rondeau. Tempo di Menuetto - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    4 Concert For Two Pianos And Orchestra in E Flat Major K. 365 - 1. Allegro - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    5 Concert For Two Pianos And Orchestra in E Flat Major K. 365 - 2. Andante - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    6 Concert For Two Pianos And Orchestra in E Flat Major K. 365 - 3. Rondeau. Allegro - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    7 Concert For Two Pianos and Orchestra in D Minor - 1. Allegro ma non troppo - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    8 Concert For Two Pianos and Orchestra in D Minor - 2. Larghetto - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano
    9 Concert For Two Pianos and Orchestra in D Minor - 3. Finale. Allegro Molto - Concerti per Tre Pianoforti K242 K365 Concerto per Piano

Descrizione

Il Concerto per tre pianoforti K. 242 fu composto a Salisburgo nel febbraio del 1776, su commissione della sorella del principe-arcivescovo Colloredo, la contessa Antonia Lodron, quale principale interprete accanto alle figlie Aloysia e Josepha. Un lavoro dunque scritto per tre "dilettanti" della tastiera. Indubbiamente diverso lo spirito del Concerto per due pianoforti K. 365, scritto all'inizio del 1779, composto per essere eseguito probabilmente da Mozart e dalla sorella Nannerl: i solisti vengono trattati con eguale importanza e il livello tecnico richiesto ai due pianisti è notevolmente più elevato. Anche l'orchestra vi ricopre un ruolo più attivo rispetto al precedente triplo concerto. Il Concerto in re minore per due pianoforti venne commissionato a Poulenc dalla principessa e mecenate de Polignac ed eseguito, in prima assoluta, al "Festival Internazionale di Musica Contemporanea" di Venezia il 5 settembre 1932. Ai due pianoforti lo stesso Poulenc e l'amico Jacques Février, l'Orchestra della Scala era diretta dal belga Désiré Defauw. L'opera, certamente cubista per la sua apparente mancanza di coerenza costruttiva e per la sfaccettata fisionomia, fa uso di materiali musicali eterogenei fissati su un "supporto", la scrittura orchestrale, che permette di connettere e conferire coerenza alle diverse componenti della struttura musicale.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Qualità audio
 
Interpretazione
 
Packaging
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize