Offerta imperdibile
Salvato in 6 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' uomo aristotelico alle origini della letteratura italiana
20,62 € 21,70 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+210 punti Effe
-5% 21,70 € 20,62 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,62 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,62 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
L' uomo aristotelico alle origini della letteratura italiana -  Sonia Gentili - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' uomo aristotelico alle origini della letteratura italiana Sonia Gentili
€ 21,70
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


con rigore euclideo poche linee concettuali congiungono in figura compatta temi chiave della letteratura italiana delle origini: sono le linee tracciate dall'indagine aristotelica intorno all'uomo. Alla straordinaria avventura linguistica e concettuale di Taddeo Alderotti, autore del più antico volgarizzamento dell'Ethica aristotelica, seguono opere in cui la letteratura è mezzo per realizzare l'umano desiderio di conoscere, e indagine degli elementi che possono impedirne la realizzazione. Questa comune motivazione filosofica, ricca di conseguenze tecnico-linguistiche e morali, "fonda" la divulgazione scientifica del Convivio di Dante, la "filosofia del racconto" del Novellino, e il dibattito in poesia attorno alla natura dell'amore.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2005
14 luglio 2005
288 p.
9788843033690
Chiudi

Indice

Prefazione di Peter Dronke/ Introduzione/ Genesi del lavoro e ringraziamenti/ 1. La scuola di Taddeo Alderotti: divulgazione dell´Etica ed etica della divulgazione 1.1. La scuola di Taddeo Alderotti: filosofi, volgarizzatori, letterati 1.2. ´LEtica in volgare di Taddeo Alderotti. La tradizione manoscritta, il principale antecedente latino 1.3. ´LEtica di Taddeo Alderotti. Specimina di testo e commento 1.4. ´LEtica di Taddeo Alderotti e l´Etike di Brunetto Latini 1.5. ´Letica della divulgazione nel Libello per conservare la sanità dell´Alderotti, incunabolo del Convivio 2. Vivere sentire muovere capire: l´anima umana in Dante 2.1. Il cuore «parte dell´anima e del corpo» (Cv II vi 2) 2.2. ´Lanima forma del corpo, Dio forma dell´anima 2.3. ´Lalterabilità dell´anima2.4. La definizione "propria" dell´anima e la potenza del «muovere» (Cv III ii io)2.5. «Anima autem est quo vivimus et sentimus et movemur et intelligimus primum»: il testo di De an. 414 a 122.6. «Quo movemur»: l´anima aristotelica e il Dio paolino3. ´Lanima forma e immagine del corpo. ´Linvenzione della Commedia 3.1. ´Laffresco neoplatonico: l´anima forma e immagine del corpo 3.2. Come l´anima crea il suo specchio: l´argomentazione di Pg XXV3.3. «Quindi parliamo e quindi ridiam noi» (Pg XXV 103): la reinvenzione dantesca del Virgilio patristico 3.4. ´Lanima dei suicidi, forma e immagine non più umana 4. Il desiderio di conoscere e il dovere di divulgare: il Convivio di Dante 4.1. La divulgazione d´autore in lingua volgare: modelli classici e medioevali 4.2. Il fondamento teorico del programma divulgativo di Dante: Metaph. I 4.3. Arte e scienza: i loci paralleli aristotelici (Metaph. I 1 ed Eth. Nic. VI 4), la tradizione enciclopedica mediolatina4.4. La rielaborazione dantesca della traccia aristotelica: l´impedimento alla scienza e la misericordia dei dotti 4.5. Il Convivio come opera d´arte e azione morale 4.6. Buoni e cattivi artefici: un saggio dantesco di critica militante 4.7. Il dono di Orfeo: arte e virtù al di là di Aristotele5. Il desiderio di conoscere e il dovere di raccontare: il Novellino 6. Il desiderio di conoscere è impedito dall´amore' Il dibattito in poesia 6.1. La "questione aperta" del rapporto tra ragione e senso da Aristotele al son. 386 del Canzoniere Vaticano6.2. La risposta di Giacomo da Pistoia e Cavalcanti: amore del mondo e perdita di Dio 6.3. La risposta di Tommaso d´Aquino e Dante: amore del mondo e nostalgia di Dio 6.4. La "correzione" in senso dantesco di Donna me prega: il commento dello Pseudo-Colonna 6.5. Il prevalere della linea dantesca: due sonetti di Maestro Torrigiano da Firenze, rivale di Dino del Garbo 7. Petrarca, Salutati e la crisi dell´intellettuale scolastico: la vita contemplativa alle soglie dell´umanesimo 7.1. La crisi del theoretikos bios aristotelico come crisi dell´intellettuale scolastico 7.2. Contro il theoretikos bios scolastico: il De vita solitaria di Petrarca 7.3. Alle radici della vita solitaria petrarchesca: la vita contemplativa aristotelica nell´esegesi medioevale 7.4. Salutati, la vita activa e l´uomo in quanto uomo/ Chiave bibliografica/

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi