Il razzismo è una brutta storia

IL RAZZISMO È UNA BRUTTA STORIA è lo slogan della campagna che Feltrinelli promuove su un tema attuale e urgente: l’antirazzismo.

Un valore basilare, destinato ad aggregare, declinato interpretando in modi contemporanei le ragioni profonde di un editore.


La “brutta storia” cui si allude è il passato del nostro paese, ma è anche fabula, storytelling, narrativa.

 

Dal 29 Gennaio 2009, iniziano le uscite editoriali legate alla campagna con African inferno di Piersandro Pallavicini.

 

VISITA IL SITO DELL'INIZIATIVA!

 

 

L’operazione è cominciata nel 2008 con un evento speciale che ha coinvolto diversi testimonial (tutti hanno offerto la loro adesione gratuitamente): i primi incontri si sono tenuti a Milano alla Feltrinelli libri e musica di piazza Piemonte il 2 e il 4 dicembre 2008 e a Roma il 15 gennaio 2009 a La Feltrinelli Libri e Musica di via Appia Nuova 427.


A quest'ultimo evento, condotto dall'attrice, autrice e conduttrice radiotelevisiva Giulia Fossà hanno partecipato Silvio Muccino, Cristina Comencini, Carla Vangelista, Chiara Tozzi, Carlotta Mismetti Capua, Ignazio Oliva, Agostino Ferrente, Claudio Piersanti, Josette Martial, Jehad Othman, Vinicio Marchioni, Marco Bocci.

 

 

 

 

Serata di musica e spettacolo contro il razzismo

con
Roberto Bellatalla, Rocco De Rosa, Roan Johnson
Martin Kongo, Pasquale Laino, Amara Lakhous
Maksim Cristan, Igiaba Scego, Voci nel deserto
Conduce Giulia Fossà
 

La lunga settimana antirazzista, che Arci e Feltrinelli (editore e librerie) hanno animato in avvicinamento alla data di oggi, Giornata Internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, ha termine con una grande festa che vede coinvolti scrittori, teatranti, musicisti..

E’ il coronamento di un anno di attività a livello nazionale svolte sotto l’insegna de “Il razzismo è una brutta storia”, che ha visto Feltrinelli impegnata nell’organizzazione di eventi, presentazioni di libri e film, dibattiti pubblici sui temi dell’integrazione e dei diritti dei migranti, nella produzione di prodotti a marchio che sono serviti a finanziare campagne di solidarietà.
Nel corso di quest’anno si è consumato l’incontro con Arci, che ha prodotto uno spettacolo di Ascanio Celestini titolato a sua volta Il razzismo è una brutta storia e che si è affiancata a Feltrinelli in questi mesi per dar vita alla settimana antirazzista che si chiude questa sera.
Insieme Arci e Feltrinelli hanno organizzato incontri tra scrittori, saggisti, rappresentanti del volontariato e le scuole di numerose città italiane (Bari, Bologna, Genova, Milano, Mestre, Napoli, Padova, Palermo, Prato, Roma).
Insieme Arci e Feltrinelli sono entrati come partner attivi del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, dando vita a una sezione trasversale che ha segnalato e premiato i film in concorso che avessero a che fare con i temi della campagna. Il vincitore verrà proclamato la sera del 20 marzo nel corso della premiazione ufficiale del Festival.

Insieme Arci e Feltrinelli danno vita a questa serata conclusiva. Protagonisti sono il pianista e compositore Rocco De Rosa (suoi i dischi Rotte distratte e Trammari, il manifesto dischi), direttore artistico del festival Ethnicus, con lui suonano Martin Kongo (voce) e Pasquale Laino (sax); Roan Johnson, autore per Einaudi del romanzo Prove di felicità a Roma Est; Amara Lakhous, ce con e/o ha pubblicato il romanzo Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittori; Maksim Cristan che con Feltrinelli ha pubblicato (fanculopensiero), Igiaba Scego, autrice di numerosi libri tra cui il più recente è Oltre Babilonia (Donzelli), Voci nel deserto, collettivo aperto e “no copyright” di voci teatrali. Conduce Giulia Fossà, giornalista d’inchiesta, regista e scrittrice, supportata dal contrabbassista Roberto Bellatalla, contrabbassista, fin dagli anni 70 parte attiva della scena musicale d'avanguardia italiana ed europea.
 

 

La Feltrinelli Libri e Musica
Via Appia Nuova 427
Domenica 21 marzo dalle ore 21.00

 

 


 

UNA SETTIMANA CONTRO IL RAZZISMO

Editori e librai sono imprese, attori come gli altri della vita economica. Ma nello stesso tempo, la merce che maneggiano è fatta delle storie, delle idee, delle aspirazioni, delle tragedie e delle speranze dell’umanità. E’ fatta della capacità di incontro, della quotidiana costruzione di linguaggi in comune. Editori e librai non possono che combattere il razzismo. Ne va del loro mestiere.

 

E’ per questo che, in un paese che si scopre ogni giorno più razzista, in un’Italia sempre più intollerante, la Feltrinelli (insieme editore e di librerie) con “Il razzismo è una brutta storia” è impegnata in una campagna di sensibilizzazione, denuncia e proposta sui temi dell’incontro di culture, dell’affermazione del valore della convivenza tra diversi e della lotta al razzismo. Realizzata dall’agenzia Tita, la campagna “Il razzismo è una brutta storia” da un anno segna con il suo logo tutte le pubblicazioni della Casa editrice Feltrinelli, sottolinea ed evidenzia le presentazioni di libri, dischi, film, i dibattiti e le mostre organizzate su questo tema nelle librerie e caratterizza prodotti a marchio realizzati per finanziare iniziative e progetti di integrazione.

 

Dopo più di un anno di attività, la campagna “Il razzismo è una brutta storia” fa un salto qualitativo grazie all'incontro con Arci e con il Festival del Cinema Africano, Asia, America Latina, che si svolge a Milano dal 15 al 20 marzo.

 

Da un lato dunque, per promuovere la Giornata Internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale (21 marzo), si organizzano incontri tra scrittori, saggisti, rappresentanti del volontariato e le scuole di numerose città italiane. Una settimana che culminerà il 21 marzo, a partire dalle 21.00, con una serata antirazzista presso la Feltrinelli Libri e Musica di via Appia, a Roma.

 

Dall’altro, Feltrinelli “entra” come partner attivo del Festival dando vita a una sezione trasversale che segnala e premia i film in concorso che abbiano a che fare con i temi della campagna. Il vincitore verrà proclamato la sera del 20 marzo nel corso della premiazione ufficiale del Festival.

 

Il 19 marzo alle 18.30, Anthony Suze, uno dei testimoni ex carcerati di Robben Island intervistati in More than just a Game, Foued Mansour, regista di La raison de l’autre, Lemnaouer Ahmine, regista de La Trappola, incontreranno il pubblico presso la Feltrinelli Libri e Musica di Piazza Piemonte 2. Partecipa Simonetta Agnello Hornby. Lo stesso incontro, con gli stessi protagonisti, in anteprima per le scuole alle ore 10.00 del 19 marzo, sempre con la collaborazione dell'Arci.


 

 

Gli incontri con le scuole Feltrinelli Arci città per città:

 

Bari
la Feltrinelli Libri e Musica, via Melo 119
17 marzo ore 10:30 - Gianluigi De Vito incontra gli studenti per una lezione sui temi dell’antirazzismo e del dialogo tra le culture e raccoglie le voci di alcuni immigrati ospiti in libreria.

 

Bologna
Libreria Feltrinelli, piazza Ravegnana 1
18 marzo ore 10.00 - Gianni Sofri e Giuseppe Giliberti
19 marzo, ore 10.00 - Davide Ferrari e Jean Robaey

 

Firenze
Libreria Feltrinelli, via de’ Cerretani 30
19 marzo Marco Rovelli

 

Genova
la Feltrinelli Libri e Musica, via Ceccardi 16
16 marzo ore 10,30 - Marco Aime + spettacolo “Imbarazzismi”

 

Mestre
la Feltrinelli Libri e Musica, piazza XXVII Ottobre 1
19 marzo ore 11,00 - Massimo Donà. Lezione sul razzismo.

 

Milano
la Feltrinelli Libri e Musica, piazza Piemonte 2
19 marzo ore 10,00 - Festival Cinema Africano, d’Asia e America Latina: incontro con Anthony Suze, Foued Mansour, Lemnaouer Ahmine. Conduce Simonetta Agnello Hornby
23 marzo ore 10,00 - Gherardo Colombo, incontro sul razzismo

 

Napoli
la Feltrinelli Libri e Musica, piazza dei Martiri
19 marzo ore 11.00 - Alex Zanotelli incontra gli studenti

 

Padova
Aula magna dell’Istituto magistrale Fuà Fusinato
19 marzo ore 11.00 - Gadi Luzzato Voghera. Lezione su razzismo e antisemitismo.
Libreria Feltrinelli, via San Francesco 7
21 marzo ore 11.00 - “Obiettivo mobile”. Installazione di teatro danza all’interno della mostra fotografica “Italian Children” di Angelo Aprile, a cura del settore teatro di Arci Nuova Associazione di Padova. Realizzazione del laboratorio coreografico dell’associazione culturale Abracalam, coordinamento di Cristina Minoja.

 

Palermo
la Feltrinelli Libri e Musica, via Cavour 133
11 marzo ore 10.30 - Lilia Zaouali: lezione su “La letteratura straniera. Una via per incontrare le culture del mondo”
18 marzo ore 10.30 - Luciana Castellina: “Diversità culturali e cittadinanza”
19 marzo ore 10.30 - Yodit Abraha (mediatrice culturale a Mazara): “Senza confini”

 

Prato
Terminale Cinema d’Essai
18 marzo ore 11.00 - Edoardo Nesi.

 

Roma
la Feltrinelli Libri e Musica, Galleria A. Sordi 31/35
17 marzo ore 11.00 - Igiaba Scego incontra le scuole
18 marzo ore 11.00 - Francesco Piccolo e Amara Lakhous a colloquio con gli studenti

 

 

Per ulteriori informazioni: ufficio stampa Librerie Feltrinelli 0275291540



Copriamolo di no! Alcune foto del primo appuntamento a Milano

Il cartellone viene scoperto

Il cartellone viene scoperto

Michele Serra

I primi no

Camila Raznovich

Jean Claude Mugabo

I no aumentano...

sempre di più

Pali e dispari (Angelo Pisani)

Pali e dispari (Marco Silvestri)

Gaetano Liguori e Michele Serra

Lara Saint Paul

Un dettaglio

Licia Maglietta

Lara Saint Paul e Inge Feltrinelli

Gaetano Liguori al piano