Skin ADV

Spedizione GRATIS con €19 di spesa o con ritiro nei NEGOZI (Contrassegno escluso)

Il Gruppo Feltrinelli

Il Gruppo Feltrinelli: la Storia

La storia del Gruppo Feltrinelli affonda le sue radici nei primi anni Cinquanta: l’intento del fondatore, Giangiacomo Feltrinelli, era quello di creare una struttura in grado di abbracciare le varie fasi del processo editoriale dall’edizione alla distribuzione intermedia, fino alla vendita al dettaglio di libri. La configurazione attuale è frutto di un’evoluzione continua, che ha permesso al gruppo di stare al passo coi tempi di un mercato in perpetuo mutamento, e talvolta di precorrerli.

La Giangiacomo Feltrinelli Editore nasce nel 1955, ma già nel 1957 con l'apertura della libreria di Pisa, prende forma la catena di Librerie Feltrinelli. Seguono le inaugurazioni delle librerie di Milano (1957 e 1961), Genova (1959), Firenze (1962), Roma (1964). Sono librerie all'avanguardia: ampi settori sono dedicati ai libri tascabili e la vendita, rompendo ogni tradizione, è a libero servizio. In via del Babuino vengono addirittura installati, con grande scandalo, un flipper e un juke box. Di anno in anno la catena delle librerie continuerà a crescere coprendo le principali realtà metropolitane, ma arrivando anche a capoluoghi minori come Pescara o Ancona.


Nel maggio 1989 viene fondata la Feltrinelli International S.r.l., volta a operare nel mercato delle vendite al pubblico di libri prevalentemente in lingua straniera e quindi in città a forte vocazione universitaria o turistica come Roma, Padova, Bologna, Firenze, Milano.

 

Nel dicembre 1995 il Gruppo acquista, da BMG, i negozi RicordiMediaStores, oggi la maggiore catena italiana per la distribuzione di musica. Cd, musicassette, dischi, video, spartiti, partiture, prodotti multimediali, strumenti, libri, biglietti per concerti. Un passo avanti importante per il Gruppo Feltrinelli, che sviluppa così una linea di prodotto complementare a quella del libro, sfruttando l’esperienza già maturata nel settore editoriale.


Il 1° ottobre 1998, abbandonata da tempo l’attività di distribuzione intermedia, avviene la scissione tra l’attività editoriale e la rete di vendita al dettaglio: nascono, in un’ottica di razionalizzazione e focalizzazione dei due business, due diverse società, Giangiacomo Feltrinelli Editore e Librerie Feltrinelli.


Nel 2001, con l’apertura di Napoli Piazza dei Martiri, inizia lo sviluppo di un nuovo formato multiprodotto sotto l'insegna la Feltrinelli Libri e Musica. Sotto un’unica insegna, la Feltrinelli propone ai suoi clienti un inedito cocktail di pagine, immagini e note: i più innovativi store di libri, musica, home video, games in Italia. Due i “tagli”: grandi megastore per le metropoli come Milano e Roma, Napoli, Bari, Torino, negozi di dimensioni più raccolte, ma ispirati alla stessa filosofia per le città più piccole, si tratti di Alessandria o Udine, di Biella o di Perugia. I Feltrinelli Libri e Musica sono negozi da vivere, costellati di divani e poltrone per “assaggiare” i libri in tutta tranquillità; i cui settori musica offrono la possibilità di ascoltare estratti di tutti i dischi in assortimento; in cui, spesso, un bar offre ristoro e qualità per i propri pranzi e happy hours. Ma negozi anche in cui vengono organizzati quotidianamente incontri con autori, presentazioni di libri e di film, mostre, show-case musicali. Luoghi insomma insieme di svago e di cultura, luoghi la cui apertura ha in molti casi significato nuove abitudini per le città che li ospitano.


Ancora nell'agosto 2001 Librerie Feltrinelli conclude un accordo per l’acquisto della catena di librerie gestita da RCS Libri, un network di negozi distribuiti in tutta Italia, cui si aggiunge, a partire dal 2002, un nuovo formato, la Feltrinelli Village: libri, dischi, video all'interno dei grandi centri commerciali. Il primo negozio di questa nuovissima concezione viene inaugurato al Lingotto di Torino nel 2002, ma a esso ne seguono decine di altri in tutta Italia.


Ultimo arrivato tra gli ormai numerosi formati che caratterizzano il Gruppo, la Feltrinelli Express nasce in concomitanza con la colossale operazione volta alla riqualificazione delle stazioni ferroviarie del Paese, che si avviano a diventare non solo più moderne e più comode, ma si trasformeranno in veri e propri centri commerciali e culturali rivolti all’immane pubblico dei viaggiatori e ai quartieri cittadini a esse contigui. Feltrinelli sarà così presente nelle principali stazioni italiane, tutte coinvolte nell’operazione Grandi Stazioni. Nell’attesa, per sperimentare modi e soluzioni, nel 2006 è stata aperta una prima, piccola Express a Milano, presso la stazione di Porta Garibaldi.


Intanto, nel 2005, anno del cinquantenario del Gruppo, la Feltrinelli riunisce ciò che non molti anni prima aveva diviso. Nasce infatti la Holding Effe 2005 che riporta sotto la sua ala sia la casa editrice che Librerie Feltrinelli. Un modo per sfruttare le continue occasioni di sinergia che si presentano e per amministrare e armonizzare con risorse e strategie comuni una crescita che per entrambi gli attori di Effe 2005 è stata negli ultimi anni felicemente impetuosa.

2007: nasce quello che potremmo considerare un nuovo formato di Feltrinelli, un unico grande negozio pronto a servire tutta Italia e, perché no, anche clienti di altre parti del mondo.
La Feltrinelli.it è una Feltrinelli "virtuale", senza muri, senza soffitti, senza confini, ma dall'assortimento sterminato, e capace di raggiungere la sua clientela fin tra le pareti di casa.
E' un luogo dove si può scoprire, esplorare, comprare ma anche interagire,secondo le più evolute modalità web 2.0 e di community.

la Feltrinelli, un volto solo dalle molteplici anime, tutte da scoprire!