La nostalgia degli altri

La nostalgia degli altri

di Federica Manzon

Subito Disponibile
Prezzo solo online:

€ 13,60

€ 16,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Lizzie è volubile, egoista e piena di fascino, una dittatrice nata, circondata da una fama temeraria fin dall'adolescenza a Trieste. Adrian è timido, maldestro, incapace di fare una mossa audace, eppure animato da desideri pericolosi. Lavorano all'"acquario", una società d'intrattenimento digitale che inventa giochi e mondi immaginari. Lizzie nel reparto Immaginatori, Adrian nel reparto dove si elaborano i numeri e "si trasformano sentimenti e sogni in 0 e 1". Il loro incontro non potrebbe essere più improbabile, eppure si innamorano. Non si frequentano, ma ogni notte si scrivono. E quanto più i corpi si sottraggono e il contatto virtuale dilaga, tanto più cresce il loro innamoramento. Fatto solo di parole - "perché Adrian scrive, eccome se scrive...

Video

Quarta di copertina

“Nessuno è più irrimediabilmente perduto di due bravi ragazzi che si sono rovinati a vicenda.”

Dopo aver letto il libro La nostalgia degli altri di Federica Manzon ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (2)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Cosa ne pensa la Stampa

Un racconto sull'identità e la necessità di nasconderla, sui giochi dimenticati e le regole dell'attrazione.red., Il Corriere della Sera - Roma
L'amore su WhatsApp.F. Capacchione, Tu Style
UIna storia d'amore, consumata in chat notturne e in corpi evitati... red., Marie Claire
Geniale l'idea dell'io narrante che permette in tal modo un interessante gioco prospettivo di allusioni e coinvolgimenti col lettore, così come il sorprendente finale.Erika Pucci, versiliatoday.it
Non di carezze e di baci, ma del suono dei messaggi, quando arrivano sul telefonino... di questo si nutre la storia d'amore al centro del nuovo romanzo di Federica Manzon.Cristina Savi, Messaggero Veneto
Federica Manzon prende un impianto classico e lo attualizza ambientando il tutto in un avveniristico ufficio milanese che si chiama Acquario, una fabbrica d'intrattenimento digitale.red., letteratura.rai.it
Manzon scrive bene, è attenta ai dettagli, è capace di sorprendere il lettore; coglie la radicalità del nostro bisogno di rappresentazione, che paradossalmente crea una certa autenticità.Wlodek Goldkorn, D di Repubblica
Attraverso uno stile che coinvolge e conquista, in un delicato equilibrio tra distacco scientifico ed empatia, l'autrice riesce a non scadere mai nell'eccesso, nella sentenziosità o in cliché obsoleti sul binomio uomo-tecnologia, e la sua capacità di farsi 'hacker' delle vite private e dei segreti più reconditi dei suoi personaggi contribuisce a mantenere sempre viva la narrazioneEleonora Giudici, mangialibri.com
Sono rimasta molto colpita dalla scrittura, dallo stile e dall’originalità della storia.Brunella Schisa, Il Venerdì di Repubblica
Come si amano i Millennials? Un romanzo in cui le storie si intrecciano alla perfezione fino al colpo di scena inatteso.Francesco Musolino, Il Fatto Quotidiano
Un affresco perfetto. Perché la nostalgia degli altri siamo noi.Mary Barbara Tolusso, Il Gazzettino
Il racconto dello smarrimento di una generazione cresciuta a cavallo di due mondi.Gianni Santoro, la Repubblica
Una scrittura mai stanca di invenzioni. Una scrittrice che scandaglia i sentimenti e scava nelle vite. Un romanzo molto contemporaneo, ambizioso, denso come la buona letteratura.Roberta Scorranese, Il Corriere della Sera
Il labile confine tra realtà fisica e mondo virtuale.Noemi Milani, illibraio.it
Un romanzo scritto con una forza straordinaria nella costruzione dell’intreccio e un’attenzione linguistico-stilistica che non conosce momenti di stanchezza,un equilibrio perfetto.Alessandro Mezzena Lona, Il Piccolo di Trieste
Un romanzo potente nell'accezione letterale del termine.Sara Minervini, sulromanzo.it
False indentità, solitudini assolute, ambizioni sfrenate.Marta Cervino, marieclaire.it
La storia di un amore, quello tra Lizzie, volubile, egoista e piena di fascino, una dittatrice circondata da una fama temeraria fin dall'adolescenza a Trieste, e Adrian, timido, maldestro, incapace di fare una mossa audace, eppure animato da desideri pericolosi.Valentina Silvestrini, Il Gazzettino - ed. Pordenone
Ci sono libri che ci parlano, che raccontano di noi anche se i dettagli sono nascosti dietro personaggi che non pensavamo di amare così tanto. Perché ci somigliamo. Tremendamente. È quello che è successo a me con "La nostalgia degli altri".red., langolodeilibri.it
Una storia d'amore, consumata in chat notturne e in corpi evitati... red., Marie Claire

Conosci l'autore

Biografia

Federica Manzon
Federica Manzon (Pordenone, 1981) ha pubblicato i romanzi Come si dice addio (2008) e Di fama e di sventura (premio Rapallo Carige 2011 e premio Selezione Campiello 2011). Nel 2015 ha curato il volume I mari di Trieste (Bompiani). Con Feltrinelli ha pubblicato La nostalgia degli altri (2017).

Dettagli

Le nostre iniziative


I Nostri Partner


WeBank
 
Hello Bank
Cardif
 
Dogalize

Su LaEFFE TV

28/07/2017 | 21:10

Ragione e sentimento

Al confine tra razionalità e passione.Dall’acclamato scrittore Andrew Davies l'incantevole e raffinato adattamento del romanzo di Jane Austen sull'amore e il matrimonio.La Signora Dashwood e le sue figlie Elinor, Marianne e Margaret sono rimaste senza un soldo a causa della morte del Signor Dashwood.Divenute ospiti “non benvenute” nella loro stessa casa, hanno un futuro incerto: sono costrette a  un matrimonio di convenienza, se vogliono continuare a mantenere uno stile di vita agiato.Lo status sociale e il denaro sembrano guidare le regole dell’amore, ma le sorelle dovranno imparare che ragione e sentimento devono andare di pari passo, se si vuole conquistare davvero la felicità.

Top Federica Manzon

Visualizza tutti i prodotti