Non dirmi che hai paura

Non dirmi che hai paura

di Giuseppe Catozzella

Prenota e ritira

Descrizione

Samia è una ragazzina di Mogadishu. Ha la corsa nel sangue. Divide i suoi sogni con Ali, che è amico del cuore, confidente, e primo allenatore appassionato. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell'irrigidimento politico e religioso, mentre le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto e le prime affermazioni la candidano alle Olimpiadi di Pechino dove non vince ma si fa notare. Il suo vero appuntamento sarà quello di Londra. Ma tutto diventa difficile. Corre chiusa dentro il burka, il padre viene ammazzato al mercato di Bankara, la sorella decide di fuggire in Europa, Ali entra nel gruppo dei terroristi. È tempo di andarsene. Allenarsi ad Addis Abeba e farsi candidare per Londra. Purtroppo il comitato olimpico di Mogadishu non fa arrivare i documenti necessari e Samia si riscopre clandestina. Sola, decide per il viaggio, il terribile viaggio dei migranti dall'Etiopia al Sudan, e attraverso il Sahara verso la Libia per poi arrivare via mare in Italia. Sono mesi di umiliazioni, di vessazioni, di pura devastante corporeità. Quando sale sulla barca per Lampedusa, Samia è il sogno di se stessa, e l'acqua azzurra della libertà" la inghiotte per sempre.

Premi

Premio Albatros - Vincitore premio Giuria degli studenti 2014
Vincitore Premio Carlo Levi - sezione narrativa 2015
Vincitore Premio Strega Giovani 2014
Vincitore Premio Anima per il Sociale - Sezione Letteratura 2014
Vincitore Super Premio Fenice Europa 2014
Vincitore Premio della Resistenza Città di Omegna 2014
Finalista Premio Strega 2014

Video

Dopo aver letto il libro Non dirmi che hai paura di Giuseppe Catozzella ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (21)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Cosa ne pensa la Stampa

Una storia che tocca le corde emotive e che, se vincesse lo Strega, avrebbe una diffusione ancora maggiore, magari anche tra coloro che sono favorevoli al respingimento dei migranti.Brunella Schisa, Il Venerdì di Repubblica
Un racconto amaramente emozionante.Ermanno Paccagnini, La Lettura - Il Corriere della Sera
Questo libro non pensavo di leggerlo. Storie di migranti le sentiamo tutti i giorni, i giornali ne sono pieni, sappiamo tutto. Poi l'ho aperto, ho scorso qualche riga. Non mi sono più fermato fino alla fine delle sue 236 pagine. Catozzella è uno scrittore. Con questa materia sordida riesce a fare letteratura.Corrado Augias, Il Venerdì di Repubblica
Scritto in modo secco ed essenziale, ricorda, seppur alla lontana, il Primo Levi di"Se questo è un uomo". Catozzella è riuscito a restituire dall'interno, per interposta persona, attraverso la voce di Samia, il senso di una deportazione che avviene sotto i nostri occhi tutti i giorni.Marco Belpoliti, l'Espresso
Non dirmi che hai paura è uno di quei romanzi che crea un prima e un dopo. Non solo perché la storia di Samia va a toccare la nostra difesa primitiva e ci ricorda quello che speriamo non sia vero, cioè che chi muore in mare ha le stesse nostre identiche emozioni e aspirazioni. Ma soprattutto perché dà la sensazione di essere uno dei primi libri che andrà a formare la letteratura del nostro Olocausto contemporaneo.Elisabetta Ambrosi, Il Fatto Quotidiano
Un libro semplice e sincero, che dovrebbero leggere i nostri figli e nipoti.Goffredo Fofi, Internazionale
"Non dirmi che hai paura" è il mantra che Samia e sua sorella Hodan si ripetevano spesso, convinte che il timore porta cose cattive, ed è anche il titolo del libro che Giuseppe Catozzella ha scritto per raccontare, nella forma del romanzo, la storia di questa giovane atleta diventata, dopo la morte, un simbolo di libertà.Silvia Nucini, Vanity Fair
Non dirmi che hai paura è un libro necessario. Giuseppe Catozzella ha scovato e scritto con l'imperativo della narrazione necessaria questo libro.Roberto Saviano, la Repubblica
Scrivere è qualcosa che ha a che fare non tanto con il romantico"succhiare il midollo della vita" di waldeniana memoria, quanto con l'estrarlo, l'analizzarlo e il comprenderlo. Ecco cosa fa Catozzella. Con scrittura attenta e partecipe dipinge un affresco storico e umano che non lascia indifferenti, che provoca rabbia, umiliazione e una continua evanescente speranza nel lettore che, con lo scorrere delle pagine, s'immerge in un'esistenza che avrebbe dovuto e potuto essere diversa. Fabio Geda, TuttoLibri - La Stampa

Conosci l'autore

Biografia

Giuseppe Catozzella
Giuseppe Catozzella è autore di poesie, romanzi-inchiesta, racconti e reportage. È stato a lungo consulente editoriale per la Mondadori e attualmente lavora per Giangiacomo Feltrinelli. Scrive su “L’Espresso”, “Sette”, “Il Corriere Nazionale”, “Max”, “Lo Straniero”, milanomafia.com, e ha collaborato con la trasmissione televisiva Le Iene. Del suo romanzo-inchiesta Alveare (Rizzoli, 2011; Feltrinelli, 2014) la casa di produzione Wildside ha acquistato i diritti cinematografici, e sono stati tratti tre differenti spettacoli teatrali. Ha anche scritto Espianti (Transeuropa, 2008) e La scimmia scrive (Cepollaro Edizioni, 2007). Tiene un blog sul sito del “Fatto Quotidiano”. Con Feltrinelli ha pubblicato Fuego (Zoom, 2012) e Non dirmi che hai paura (2014; vincitore della prima edizione del Premio Strega Giovani 2014 e del Premio Fenice Europa 2014).

Premi

Vincitore Super Premio Fenice Europa 2014
Vincitore Premio Carlo Levi - sezione narrativa 2015
Finalista Premio Strega 2014

Video

Podcast

Giuseppe Catozzella - puntata 2
Giuseppe Catozzella - puntata 1

Dettagli

Le nostre iniziative


I Nostri Partner


WeBank
 
Hello Bank
Cardif
 
Dogalize

Su LaEFFE TV

29/08/2017 | 21:10

ANNIKA: CRIME REPORTER

Dagli stessi produttori di Wallander e della trilogia Millennium tratta da Stieg Larsson, su laeffe tornano le indagini della reporter Annika Bengtzon, il personaggio nato dalle pagine dei best-seller di Liza Marklund.Oltre alle cinque precedenti indagini - I dodici sospetti, Studio Sex, Il lupo rosso, Finché morte non ci separi e Freddo sud - la serie si arricchisce di un sesto nuovo episodio: IL TESTAMENTO DI NOBEL.Durante la cerimonia per la consegna dei Premi Nobel, Annika è testimone dell’attentato in cui perde la vita una scienziata. Non appena la reporter dà il via alle indagini, scopre però che non tutto è come sembra…Piena di difetti e testarda, ma anche passionale ed emotiva, Annika si occupa di cronaca nera per il quotidiano svedese Stampa Della Sera.Omicidi, intrighi, scandali politici, ma anche terrorismo, traffico di droga e casi del passato rimasti irrisolti: l’unica cosa che conta per Annika è scoprire la verità.Ma il coraggio e l’intuito con cui affronta ogni caso a volte non bastano: Annika deve fare i conti anche con un passato complicato tenuto nascosto e una «agitata» vita familiare. 

03/09/2017 | 21:10

L'ISPETTORE WALLANDER

Nella quarta stagione le indagini dell’ispettore nato dalle pagine degli acclamati thriller di Henning Mankell giungono al termine: laeffe presenta in prima visione gli ultimi tre episodi della serie vincitrice di sei premi BAFTA.Per le ultime indagini della sua carriera, Kurt Wallander si divide tra gli spazi aperti e selvaggi del Sudafrica, dove viene incaricato di seguire il caso della scomparsa di un cittadino svedese, e le paludi delle foreste di casa, dove viene rinvenuto il corpo di una donna di mezza età misteriosamente scomparsa tempo prima.Durante le indagini sarà costretto ad affrontare anche i fantasmi del passato e gli affetti personali, in un corsa contro il tempo per ritrovare il suocero di sua figlia Linda, scomparso all’improvviso.In un escalation senza sosta di misteri e colpi di scena, i tre episodi – tratti dai romanzi La leonessa bianca e L’uomo inquieto – costituiscono l’emozionante e perfetto epilogo delle storie dell’ispettore Wallander.

Top Giuseppe Catozzella

Visualizza tutti i prodotti