Perdersi m'è dolce...

Perdersi m'è dolce...

Piccolo manuale per perdere l'orientamento e imparare a vagabondare senza meta

di Kathrin Passig, Aleks Scholz

Subito Disponibile
Prezzo solo online:

€ 12,32

€ 14,50 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Perdersi non è un’attività che goda di buona reputazione: . considerato uno spreco di tempo e, nell’epoca di Gps e Google, perfino del tutto inutile. Eppure, è uno dei pi. antichi strumenti usati dall’umanità per conoscere, e i suoi vantaggi sono tutt’altro che irrisori: se fossero andati dove volevano, Colombo non avrebbe mai scoperto l’America, Hänsel e Gretel non avrebbero mai sconfitto la strega malvagia e anche noi avremmo molte meno avventure mozzafiato da raccontare al ritorno dalle vacanze.. Con sagacia e ironia, Kathrin Passig e Aleks Scholz mostrano come perdersi renda più intelligenti, ricchi e soddisfatti, e qualche volta faccia perfino arrivare prima a destinazione. Come ogni manuale che si rispetti, questa “antiguida” è suddivisa in tre livelli, selezionati in base alla “capacità” di smarrirsi. La prima parte, quella dedicata ai principianti, si concentra sui motivi per cui ci si perde e sulle strategie per tornare a casa sani e salvi. La parte dedicata agli avanzati si concentra sui processi mentali che si mettono in moto nel nostro cervello nel momento in cui scegliamo un percorso, il tutto corredato da storie avventurose di viaggiatori (famosi e non) o anche solo di gitanti fuori porta, le cui bussole - cerebrali e concrete - hanno fatto cilecca, mettendone a repentaglio la vita. La terza e ultima parte si concentra invece sulle strategie per orientarsi, sui comportamenti più adeguati da tenere in caso di smarrimento e sulla filosofia del vivere qui e ora. Il panico monta nel momento in cui non ritroviamo più quel che ci eravamo immaginati, ma se invece ci lasciamo stupire dal mondo che improvvisamente si para davanti ai nostri occhi, l’idea di perdersi non assume più una sfumatura sinistra, diventa al contrario punto di partenza per meravigliose scoperte e potenti narrazioni.

Dopo aver letto il libro Perdersi m'è dolce... di Kathrin Passig, Aleks Scholz ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Biografia

Kathrin Passig
Kathrin Passig, nata nel 1970, vive a Berlino. È cofondatrice della Zentrale Intelligenz Agentur e redattrice del blog “Riesenmaschine”, che nel 2006 è stato insignito del Grimme Online Award. Nel 2006 ha vinto anche il premio Bachmann a Klagenfurt. Feltrinelli ha pubblicato Il libro dei pigri felici (con Sascha Lobo; Feltrinelli, 2010) e Perdersi m’è dolce… (Aleks Scholz; Feltrinelli, 2011).
Aleks Scholz
Aleks Scholz, nato nel 1975, è astronomo. È stato Schroedinger Fellow all’Institute for Advanced Studies di Dublino. Si occupa principalmente della nascita e dello sviluppo di stelle e pianeti. In più è redattore del blog “Riesenmaschine”; Feltrinelli ha pubblicato Perdersi m’è dolce… (Kathrin Passig; Feltrinelli, 2011).

Video

Dettagli

  • GenereFilosofia
  • Listino:€ 14,50
  • Editore:Feltrinelli
  • Collana:Serie bianca
  • Data uscita:22/06/2011
  • Pagine:192
  • Formato:brossura
  • Lingua:Italiano
  • Traduttori:Paola Olivieri
  • EAN:9788807172120

Le nostre iniziative


I Nostri Partner


Hello Bank
Cardif
 
Dogalize

Top Kathrin Passig

Visualizza tutti i prodotti