Skin ADV
Memorie di Adriano
MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE ONLINE

Prenota e ritira

Descrizione

Il capolavoro di Marguerite Yourcenar unisce al cesello perfetto della ricostruzione storica il coraggio di presentare a tutto tondo un grand'uomo, l'altezza del suo pensiero, la disponibilità intellettuale, le intuizioni profetiche, donandoci non già un saggio erudito, ma un libro dei giorni nostri, e dei giorni a venire. Perché, come ha scritto la Yourcenar, «non siamo i soli a guardare in faccia un avvenire inesorabile». I taccuini di appunti dell'autrice (annotazioni di studio, lampi di autobiografia, ricordi, vicissitudini della scrittura) perfezionano la conoscenza di un'opera che fu pensata, composta, smarrita, corretta per quasi un trentennio. La nota della traduttrice, Lidia Storoni Mazzolani, ci regala la storia di un'amicizia nata lavorando insieme alla versione italiana

Dettagli

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (23)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'Autore

Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar, nata a Bruxelles nel 1903 e morta negli Stati Uniti nel 1987, cresciuta nel Nord della Francia e a Parigi, trascorse la maggior parte della vita all’estero, in Italia, Svizzera, Grecia e Stati Uniti. Eletta all’Academie Française nel 1981 (prima e unica donna), è autrice di raccolte di versi, poemi in prosa, racconti, lavori teatrali, saggi, traduzioni, e si è conquistata una fama mondiale con i romanzi Alexis (1929; Feltrinelli, 1962), La moneta del sogno (1934; Bompiani, 1984), Il colpo di grazia (1938; Feltrinelli, 1962), Memorie di Adriano (1951; Einaudi, 1963), Fuochi (1957; Bompiani, 1984), L’opera al nero (1968; Feltrinelli, 1969; audiolibro "Emons Feltrinelli", 2011), Anna soror… (1981; in Come l’acqua che scorre, Einaudi, 1983). Ha lasciato una testimonianza narrativa delle proprie radici in Care memorie (1974; Einaudi, 1981), Archivi del Nord (1977; Einaudi, 1982), Quoi? L’étérnité (1988; Einaudi, 1989) e ha dettato un autoritratto intellettuale in Ad occhi aperti. Conversazioni con Matthieu Galey (1980; Bompiani, 1982). Ricordiamo inoltre i saggi Mishima o la visione del vuoto (1980; Bompiani, 1982) e Con beneficio d’inventario (1962; Bompiani, 1985). Feltrinelli ha pubblicato anche l’introduzione di Marguerite Yourcenar a Fedra (2008) di Racine.

Partner

DirectLine
 
Genertel
 
La Repubblica Online
 
Venere
 

Top Marguerite Yourcenar

Visualizza tutti i prodotti