Il mondo perduto

Il mondo perduto

I cortometraggi di Vittorio De Seta. 1954-1959. DVD. Con libro

di Vittorio De Seta

MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE ONLINE

Prenota e ritira

Descrizione

Nel 1954 Vittorio De Seta gira sei documentari in Sicilia ("Lu tempu di li pisci spata", "Isole di fuoco", "Surfarara", "Pasqua in Sicilia", "Contadini del mare", "Parabola d'oro"). Fortemente innovativi, sono subito riconosciuti a livello internazionale. Nel '58-59 dirige altri quattro importanti cortometraggi, in Sicilia ("Pescherecci"), in Sardegna ("Pastori di Orgosolo"; "Un giorno in Barbogia"), in Calabria ("I dimenticati"). De Seta rivolge sempre il suo sguardo partecipe a realtà già allora minacciate da "uno sviluppo senza progresso", donando una preziosa testimonianza di riti, usanze e saperi ormai scomparsi. E lo fa senza trascurare la bellezza delle inquadrature, le innovazioni tecniche più recenti e l'eredità del cinema più importante del mezzo secolo precedente.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • Generefilm
  • Editore:Feltrinelli
  • Collana:Real Cinema
  • Data uscita:30/10/2008
  • Pagine:160
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788807740343

Parole chiave laFeltrinelli:

documentari, cortometraggi

Partner

DirectLine
 
Genertel
 
La Repubblica Online
 
 

Su LaEFFE TV

24/04/2015 | 00:20

Les revenants

Quando il passato torna a galla è impossibile ignorarlo. Ma cosa succede quando a fare ritorno è qualcuno che credevamo morto? Su laeffe arriva LES REVENANTS, la serie-rivelazione francese in cui dramma, mistero e sovrannaturale si mescolano dando vita ad una storia suggestiva. Un paesino sulle sponde di un lago, ai piedi di una imponente diga, assiste incredulo al ritorno di alcune persone morte qualche anno prima, che cercano di tornare alla loro vita quotidiana, come se nulla fosse successo. Chi sono? Da dove arrivano? Ma soprattutto, come hanno fatto a tornare? Fabrice Gobert, con la collaborazione dello scrittore Emmanuel Carrére, crea una serie dai ritmi sospesi, in cui sono gli sguardi, i silenzi e il paesaggio a raccontare una storia oscura e impenetrabile, come quelle che solo il miglior cinema europeo sa raccontare. A dare un tocco ancora più enigmatico alla storia ci pensa l’inquietante colonna sonora realizzata dalla band scozzese Mogwai.

24/04/2015 | 01:35

Baise-Moi

Un gruppo di teppisti sequestra e violenta Manu in un cortile. Lo stesso giorno Nadine assiste all'omicidio del suo ragazzo tossicodipendente. Questi episodi segnano l’inizio di una spirale di violenza che sarà difficile da fermare: entrambe portano su di sé lo stesso sentimento di vendetta nei confronti del mondo e non ci metteranno molto a metterlo in pratica.

24/04/2015 | 02:45

Wristcutters

Wristcutters – una storia d’amore è un film diretto dal regista Goran Dukic e tratto dal racconto "Kneller's Happy Campers" dello scrittore israeliano Etgar Keret.La storia vede tutti i suoi protagonisti uniti da un particolare: sono tutti suicidi.I "wristcutters", letteralmente "coloro che si sono tagliati i polsi", vivono una vita parallela alla nostra in un mondo a loro dedicato.Un mondo ai limiti del grottesco in cui cercano di sopportare il loro status tra cicatrici esteriori ed interiori.Wristcutters: un viaggio nell'aldilà che sembra un'aldiqua.