Skin ADV

Spedizione GRATIS con €19 di spesa o con ritiro nei NEGOZI (Contrassegno escluso)

Ines dell'anima mia

Ines dell'anima mia

di Isabel Allende

Prezzo online:

€ 7,22

€ 8,50 -15%

Subito disponibile

Aggiungi

Sinossi

La storia di Inés de Suárez, l’unica donna spagnola che ha partecipato alla Conquista del Cile nel 1540. Accompagnava il conquistatore Pedro de Valdivia, il suo amante. Per amore ha attraversato il deserto di Atacama ed è arrivata in Cile, per lottare contro gli elementi, contro una natura ostile e contro gli indigeni, i più primitivi e i più coraggiosi d’America.

Altre informazioni

Scelti per voi dai nostri librai

laFeltrinelli Libri e Musica - Palermo

Scritto da Augusta il 12 giugno 2009

Forza e determinazione attraversano un'attenta ricostruzione storica della colonizzazione in sud America, e lì, la passione sentimentale è testimone di lotte cruenti e triste audacia.

Leggi tutte le recensioni

Recensioni

Una scrittrice che non delude mai!

Scritto da rochelle il 09 agosto 2011

Come tutti i romanzi che ho letto della Allende, anche questo è un romanzo dove a spiccare sono le donne! Ines una donna coraggiosa, caparbia, passionale..una passione rivolta verso la vita in tutti i suoi aspetti, non solo verso un uomo! Una Donna che ha saputo reiventarsi più volte: moglie, amante, guerriera, nemica, moglie ancora e mamma... Bello davvero!!! Negli ultimi due anni la Allende è stata l'unica autrice ad incollarmi su un libro dalla prima pagina all'ultima senza mai fermarmi..senza pause...senza annoiarmi!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Inés NELL'anima mia

Scritto da ElizaBennet il 30 agosto 2010

Un affresco dai colori vividi. Una scultura a tutto tondo. Una storia che prende forma e suono, che si impregna di odori e profumi che solo l'abilità di quest'autrice riesce a ricreare nella mente di chi legge. Un viaggio, quello di Ines, che avviene in parallelo nella vita del lettore; un cuore, quello di Ines, che palpita al ritmo serrato della narrazione e il cui battito risuona all'unisono con quello del lettore. La storia (vera) di una donna che, giunta in America dalla Spagna in cerca di fortuna, decide di seguire l'uomo che ama nella dura impresa di conquistare il Cile.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Storia di una conquista

Scritto da RobyIstrice il 28 agosto 2010

Il libro dell'Allende è incentrato sulla figura di Ines de Suarez -personaggio realmente esistito-, la sola donna ad avere partecipato alla conquista spagnola del Cile. E' una storia di grandi passioni -non solo amorose, ma anche legate al desiderio di potere e al possesso della terra- e di avventura. Una storia sulla forza ed il coraggio di una donna -forse un pò di tutte le donne- che non ha paura di correre dei rischi per seguire il proprio destino ed il proprio cuore, e che nonostante sia per natura destinata ad essere subordinata all'uomo riesce sempre a dire la propria e a farsi valere. L'intreccio è avvincente, brillante. Talvolta i toni usati sono un pò crudi, le immagini molto forti, ma l'intento è quello di descrivere realisticamente una conquista che è stata tutt'altro che pacifica. Il messaggio è chiaro: non si possono ignorare i lati più scomodi, o fingere che tutto sia semplice e lineare, quando si tratta di raccontare l'imposizione di un popolo su un altro-affermazione vera allora come adesso. Da leggere!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Una donna nella Storia

Scritto da MaristellaCopula il 07 novembre 2008

“ Un uomo fa quel che può, una donna quello che lui non può.” Inès de Suarez, conosciuta anche come la Conquistadora, è una figura storica realmente esistita. Una donna tenace e coraggiosa fuori dagli schemi dell’epoca, l’unica donna spagnola che partecipò attivamente alla conquista del Cile ed alla fondazione di una delle sue più belle città: Santiago. Ma la Storia è stata scritta dagli uomini e questa figura di donna ardimentosa e risoluta è stata trascurata dalle fonti storiografiche ufficiali, nonostante la grande influenza e il grande potere economico che fu capace di esercitare. Isabel Allende, dopo accurate ricerche e attente considerazioni degli antichi do*****enti a sua disposizione, ricerche durate ben quattro anni, ha desiderato dar corpo e voce a questo straordinario personaggio di cui è stato scritto tanto poco permettendo così all’autrice di immaginare tanto e di regalarci un fiammeggiante spaccato di un periodo avventuroso e pieno di contrasti quale è stato il XVI secolo, visto da una prospettiva tutta al femminile. Il romanzo inizia con una Inès ormai anziana, alla fine dei suoi giorni. Ella pensa che i suoi preziosi ricordi e non solo quelli che appartengono alla Storia, ma anche quelli che più intimamente le sono propri, non debbano finire con la sua vita, ma essere dono di esperienza e conoscenza alla posterità. Aiutata dalla figliastra Isabel, Inès scrive le memorie di un’esistenza vissuta con grande forza ed estrema passione. Nata a Plasencia, una regione dell’Estremadura, Inès è destinata a non sposarsi per potersi dedicare completamente ad accudire il nonno. Si invaghisce di Juan de Malaga, donnaiolo impenitente, giocatore e grande esperto nelle arti amatorie e lo sposa contro il volere della famiglia. Ma viene presto abbandonata dal marito che si reca nel Nuovo Mondo con la prospettiva di trovare oro e ricchezza. Per sfuggire alle ristrettezze economiche e ad un destino non certo consono alle sue capacità, Inès, con la scusa di ritrovare il marito, parte anche lei verso il Nuovo Mondo in cerca di maggior fortuna, compiendo un estenuante e azzardato viaggio per mare, fino ad arrivare in un Perù ormai sottomesso allo spietato Governatore Francisco Pizarro. A Cuzco, incontra Pedro de Valdivia, accattivante e tenebroso capitano , unitosi all’esercito spagnolo per sfuggire ad un deludente matrimonio. Tra i due scocca la scintilla di una irrefrenabile passione che li condurrà, insieme, ad intraprendere un’avventuroso viaggio attraverso l’infernale deserto di Acatama per arrivare a conquistare i paradisiaci territori di un paese ancora inesplorato, il Cile, dove fonderanno la città di Santiago. La Allende ci regala, attraverso gli occhi della protagonista, un vivido quadro di tutti gli avvenimenti che portarono gli Spagnoli alla Conquista del Cile, non risparmiandoci eroismi e crudeltà, passioni e intrighi, bellezza e orrore. Tante le figure di spicco del libro come Rodrigo Quiroga, primo Governatore del Cile e secondo marito di Inès, uomo dall’animo nobile e generoso, Catalina l’india dalla grande forza d’animo e dall’acuto pragmatismo, fedele alla sua padrona fino alla morte e Felipe, l’ enigmatico ragazzo indigeno che per anni vive un’esistenza muta accanto agli spagnoli per poter carpire i loro segreti e poterli poi usare per contrastarli con l’uso delle loro stesse strategie, una volta preso il comando della terribile tribù dei mapuche, diventandone il leggendario capo Lautaro, anche lui realmente esistito. Pur non avendo la forza narrativa dei suoi romanzi più famosi ed amati, la scrittura fluida ed appassionata, l’accuratezza nella descrizione dei fatti, dei tanti personaggi realmente esistiti e degli usi e costumi dell’epoca, il non tralasciare le ragioni delle popolazioni autoctone invase e violentate, l’alternanza di passaggi poetici e di rappresentazioni di pura efferatezza, il sapiente mix di storia, epica e avventura, ne fa certamente un libro interessante e degno di essere letto per approfondire la storia di un paese e di un popolo che la scrittrice ci invita sempre a conoscere, comprendere ed amare.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Ines dell'anima mia

Scritto da luisamaulella il 26 settembre 2008

Uno dei più bei libri di Isabel Allende che io abbia mai letto!!! Le biografie possono, a volte, risultare noiose e monotone, ma la vita della protagonista è così ricca di cambiamenti ed avventure da sembrare un romanzo di pura fantasia!!! Davvero un ottimo libro

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La mia recensione

Top Isabel Allende

Tutti i prodotti

Top Isabel Allende

Tutti i prodotti