Skin ADV

Spedizione GRATUITA su tutto il Catalogo! Solo per il territorio italiano.

Solo le montagne non si incontrano mai. Storia di Murayo e dei suoi due padri

di Laura Boldrini

Prezzo online:

€ 13,60

€ 16,00 -15%

Subito disponibile

Aggiungi

Sinossi

Somalia, 1994. Una bambina gravemente malata viene lasciata in un ospedale militare italiano per essere curata. Il padre va a visitarla una volta e poi sparisce. La bimba diventa la mascotte dell'accampamento fino al momento del ritiro del contingente italiano. Ma il soldato che avrebbe dovuto accompagnarla all'orfanotrofio di Mogadis non se la sente di abbandonare Murayo, le vuole bene e decide di portarla con sé in Italia. La bimba arriva in Sicilia e diventa il centro dell'amore di una nuova famiglia, non ha più notizie dei suoi cari in Somalia. Fino a quando, quattorordici anni dopo, durante una puntata di Chi l'ha visto? riconosce il padre naturale che mostra alle telecamere foto di lei bambina e le chiede di mettersi in contatto. Incoraggiata dalla sua famiglia siciliana, Murayo si fa avanti e contatta il padre con l'aiuto di Laura Boldrini, che in questo libro racconta il suo straordinario viaggio di ricerca.

Altre informazioni

Scelti per voi dai nostri librai

laFeltrinelli Librerie - Treviso

Scritto da Davide il 07 febbraio 2014

Murayo e Laura Boldrini. La prima è una ragazza somala nata nella Somalia devastata dalla guerra; l'altra è una filantropa, impegnata da anni nella difesa dei diritti dei rifugiati. Le loro strade si sono incrociate quando la Boldrini ha aiutato la ragazza a ricostruire la sua storia dalla Somalia alla Sicilia, passando per un militare e Chi l'ha visto. "Solo le montagne non si incontrano mai" racconta questa vicenda di unione e aiuto reciproco.

Leggi tutte le recensioni

Recensioni

Appassionante, reale, attuale.

Scritto da albedent85 il 26 aprile 2013

Un racconto che sa di vero in ogni pagina. Bella la storia della protagonista Murayo ma altrettanto interessante è la realtà di un paese costantemente in crisi e delle popolazioni costrette alla fuga. Ogni capitolo suscita interesse perché scritto per informare e non per "annoiare" il lettore. Spero possa trovare il tempo di scrivere altri libri così interessanti perché purtroppo troppi italiani girano la testa altrove quando si parla di rifugiati e guerre civili, violazione dei diritti, povertà e morte. Facciamo migliaia di km per fare viaggi di piacere, e a meno km da casa nostra ci sono popoli, famiglie, bambini che muoiono in continuazione e noi tutti fermi a piangerci addosso per la nostra crisi.. Dovremmo accoglierli nelle nostre case e insieme a loro affrontare la nostra crisi odierna. Il libro non ha molte pagine, scritto a caratteri medio grandi e anche un lettore occasionale fa presto a finirlo perché è una lettura semplice e scorrevole.

VOTA QUESTA RECENSIONE (1 voti) - (0 voti)

La mia recensione

Top Laura Boldrini

Tutti i prodotti

Top Laura Boldrini

Tutti i prodotti