Skin ADV

Spedizione GRATUITA su tutto il Catalogo! Solo per il territorio italiano.

Sinossi

Alla fine dell'Ottocento un uomo parte da una città del Sud, una Sapri ancora fresca delle utopie e delle ferite del Risorgimento, per raggiungere Colle, un paesino toscano. È il Maestro, giovane anarchico che, in questo luogo insieme reale e fiabesco, decide di unire la propria vita a quella della vedova Bartoli. Dal loro amore nascono Ideale, Mikhail, Libertà e Cafiero: figli dai nomi carichi di speranza che dal padre, costretto all'esilio, erediteranno i sogni e la fede nell'utopia. A Colle vivono anche i Bertorelli, ricchi commercianti di maiali che da generazioni si chiamano come gli eroi omerici: Ulisse, Achille, Euridice, Elena. Due famiglie che si uniscono quando la dolce e saggia Annina si innamora di Cafiero... Dagli ultimi anni dell'Ottocento alla fine del secondo conflitto mondiale, le vite dei protagonisti, i loro amori, le nascite, i sogni, i tradimenti e le riconciliazioni si intrecciano alle trasformazioni imposte dal progresso, dalle guerre, dalle lotte sociali. Un romanzo - premiato con lo Strega - che ha il profumo dei racconti ascoltati attorno al fuoco nelle sere d'inverno, il profumo di un tempo che fu e di cui noi siamo i figli.

Altre informazioni

Puoi leggere questo ebook con:
EREADER
TABLET
DESKTOP
SMARTPHONE

Recensioni

Di un libro una frase

Scritto da penel0pe il 21 gennaio 2011

Possibile che di un libro colpisca una sola frase?A me è successo:.."pensò non potesse esistere nulla di più forte di quello che stava provando.Si dovette ricredere la mattina in cui capì che il loro amore avrebbe generato presto un figlio,perchè questo s'era già sistemato dentro di lei COME UN CUORE DENTRO UN CUORE."Ed è una frase che si riferisce alla mia esperienza di madre.Il libro non mi è piaciuto,mi sono sembrati inverosimili i comportamenti descritti,le dinamiche familiari,addirittura la scelta dei nomi, quasi ridicola.Al dilà dell'argomento che fa parte della nostra storia e può essere d'interesse o meno, è proprio l'esposizione e la caratterizzazione dei personaggi che mi è risultata spiacevole.Un libro da non leggere.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

perfetto...

Scritto da vicky09 il 19 novembre 2010

Uno dei libri più belli che mi sia capitato di leggere negli ultimi anni. Un libro estremamente drammatico, ma di una poeticità sorprendente e struggente. Il libro narra un periodo della nostra storia dove la gente semplice e povera moriva a volte come mosche, spesso ancora bambini, o vittime di ingiustizie;uno splendido tributo alle persone che hanno fatto la Nostra storia,la Nostra Patria.. Non è il caso di aggiungere nient'altro per un premio Strega.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

memorabile

Scritto da federica82 il 15 dicembre 2008

uno dei libri più belli che io abbia mai letto...per la prima volta ho scelto un libro che la critica ha acclamato e devo dire che mi è piaciuto tantissimo... lo ricordo con molta emozione... consigliatissimo!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Il dolore perfetto

Scritto da pratodellago il 25 ottobre 2008

Una scrittura magica, sembra stia narrando una fiaba. Qualcosa di simile alla Alessandro Baricco di Oceano mare.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La mia recensione