Skin ADV

Spedizione GRATUITA su tutto il Catalogo! Solo per il territorio italiano.

Sinossi

Giovanna nasce nell’anno del Signore 814, in un’epoca in cui le donne sono considerate empie, inferiori e indegne di essere istruite. Lei ha invece un forte desiderio di sapere, che cerca di soddisfare di nascosto con l’aiuto del maestro Esculapio. Divisa tra l’amore impossibile per un uomo e quello altrettanto impossibile per i libri, Giovanna sceglierà questa seconda via. Donna coraggiosa che cerca a tutti i costi di superare i limiti che il suo tempo le impone, è costretta a fuggire. Assume l’identità di suo fratello Giovanni, morto durante un’incursione vichinga, e si nasconde per dodici anni in un monastero benedettino, finalmente libera di leggere, studiare e carpire i segreti delle arti e della scienza. Guadagnandosi grazie a questo inganno e alla devozione la fama di grande e saggio erudito, e avanzando a grandi, incredibili passi nella gerarchia religiosa, Giovanna giungerà a Roma e infine diverrà papa, rinunciando in quel momento e per sempre al suo amore ritrovato, Gerardo. La papessa verrà poi, suo malgrado, smascherata pubblicamente e tragicamente durante la solenne processione di Pasqua. I suoi successori faranno di tutto per cancellarla dai registri pontifici e la Storia la dimenticherà. In bilico tra verità e leggenda, Giovanna resta tra i personaggi più controversi e affascinanti di tutti i tempi.

Altre informazioni

Recensioni

Un gran bel libro

Scritto da piccyfeltrinelli il 13 marzo 2012

Si tratta di uno di quei libri che vorresti non finisse mai. Scritto molto bene, particolareggiato ma non pesante nella narrazione storica che si unisce al romanzo d'amore dando un insieme avvincente. Assolutamente imperdibile per gli amanti del genere!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La papessa

Scritto da penelope-penny il 08 dicembre 2011

Un romanzo storico ben scritto, su un personaggio quasi leggendario della storia. Il libro è coinvolgente, molto interessante anche per il ritratto che fa della vita del Medioevo e della condizione della donna all'epoca.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

bellissimo

Scritto da robertaprosapio il 16 agosto 2011

meraviglioso romanzo, impeccabile lo stile, la prosa, l'intreccio... un mix di aspetti positivi che coinvolge, catapulta in un mondo passato e.. impedisce di chiudere il libro! molto apprezzata la nota di chiusura dell'autrice che stabilisce il confine tra storia e leggenda nella materia trattata, confine che forse, oggi, il grande pubblico tende a dimenticare..

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

bellissimo

Scritto da matysse il 01 maggio 2011

un interessantissimo e strabiliante affresco della vita di quell'epoca,le descrizioni stupende sia dei paesaggi che dei personaggi,una storia avvincente e accattivante,un segreto scomodo da seppellire nel passato,una giovane donna gia emancipata e colta,un amore discreto e sofferto,insomma un vero capolavoro....bellissimo anche il film,lo consiglio vivamente

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Come averlo vissuto dal vivo

Scritto da fra18 il 18 dicembre 2010

Una storia che ha dell'incredibile e che invece si vorrebbe credere vera a tutti i costi, soprattutto dopo aver gustato le splendide ricostruzioni storiche di villaggi franchi e della Roma alto-medievale. Un affresco vivace di un periodo davvero poco conosciuto, fa da sfondo a una vicenda romanzata al punto giusto e sempre ricca di colpi di scena. Ogni emozione è vivida, dalla rabbia ribollente per il padre ottuso e tirannico all'amore struggente tra i protagonisti, alla tensione degli intrighi a corte e dei continui rivolgimenti storici. Attenzione: può tenere svegli fino a notte fonda!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Piccoli bagliori di luce in un'epoca buia...

Scritto da Psydis il 16 dicembre 2010

800 d.C. (circa), un'epoca in cui il credo cristiano identifica nella donna il peccato e ad esse non è consentito avere una vita, se non quella che l'uomo sceglie per lei, ma Giovanna non accetta di vivere come una schiava, apprende dal fratello Matteo a leggere ed a scrivere; avida di sapere, Giovanna non si ferma alla prima difficoltà: dopo la morte del fratello, la visita del Maestro Esculapio le aprirà le porte ad un nuovo futuro, in cui sarà costretta a rinunciare al suo sesso per continuare la vita che si è scelta. Questo romanzo mi ha intrigato, benchè abbia trovato diversi errori storici (uno fra tutti, la presenza del granturco, che in realtà arrivierà in Europa solo dopo la scoperta dell'America), sono rimasta affascinata da Giovanna e dalla sua modesta vita puntata sulla conoscenza e la continua ricerca di un luogo in cui potesse essere se stessa. Che sia vera o falsa questa storia di certo l'autrice oltre a narrare, crea degli intrecci curati: anche se a volte molte vicende non sembrano avere peso nella vita della protagonista, nel corso della lettura, si può comprandere tutto, perchè ogni singolo pezzo, va a comporre il puzzle della complicata vita di Giovanna. Consigliato agli amanti del genere storico, certo c'è un pizzico di romanticismo, ma niente di troppo smielato ;)!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Una donna di tutti i tempi

Scritto da Yumako il 07 dicembre 2010

Fin dalle primissime pagine il fascino di questo racconto che inizia con la nascita di Giovanna avvince e invoglia a continuare la lettura. L'incredibile storia di una donna forte e battagliera che arriverà nientemeno ad essere eletta Papa, perché nessuno conosce la sua vera identità. Ha cambiato nome fin da fanciulla, assumendo quello di Giovanni, il suo amatissimo fratello. Il filo conduttore di questo romanzo è il cavallo che tutti noi possiamo imparare a cavalcare per attraversare la vita, ora al passo, ora al trotto, ora al galoppo. Ma mai a piedi. Come Giovanni, pardon Giovanna, una donna di tutti i tempi.

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

Affascinante

Scritto da luciano79 il 25 agosto 2010

Versione romanzata della vita di una donna che non ha voluto piegarsi all’inevitabile ruolo di comparsa che il maschilismo estremo e spesso violento dell’epoca - siamo nei primi anni dell'800 - veniva imposto alla donna. La scrittura lineare e scorrevole rende interessante la storia fino all'ultima pagina!

VOTA QUESTA RECENSIONE (0 voti) - (0 voti)

La mia recensione

Top Donna Woolfolk Cross

Tutti i prodotti

Top Donna Woolfolk Cross

Tutti i prodotti