Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Il pistolero di Don Siegel - DVD
Il pistolero di Don Siegel - DVD - 2
Il pistolero di Don Siegel - DVD
Il pistolero di Don Siegel - DVD - 2
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 5 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Il pistolero
5,59 €
5,59 €
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
5,59 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
TUTTOSULVIDEO
4,89 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Allstoreshop
7,90 € + 4,50 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
DVDEQUIPE
9,99 € + 3,99 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
6,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
5,59 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
TUTTOSULVIDEO
4,89 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Allstoreshop
7,90 € + 4,50 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
DVDEQUIPE
9,99 € + 3,99 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
6,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il pistolero di Don Siegel - DVD
Il pistolero di Don Siegel - DVD - 2
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Un leggendario tiratore, malato di cancro, vorrebbe solo trascorrere la fine dei suoi giorni in tranquillità, ma la sua violenta reputazione lo precede sempre.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1976
DVD
8034108781051

Informazioni aggiuntive

Passworld, 2011
Terminal Video
100 min
Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
Italiano
Wide Screen
trailers; filmografie

Valutazioni e recensioni

GIANLUCA CAMPA
Recensioni: 4/5

Uno di quei film che vedi da bambino e ti fanno rimanere male, perchè, alla fine, John Wayne muore. John Wayne non può morire, è l'eroe di tutti coloro che sono cresciuti a pane, Nutella e film western. Ma la realtà è che la finzione copia dalla realtà e John Wayne durante la lavorazione di questo film, stava realmente morendo di cancro, così come il personaggio interpretato, l'anziano pistolero Brooks, che arriva nel paese dove vivono Lauren Bacall e suo figlio Ron Howard e l'anziano medico James Stewart (altro mito western) per chiudere i conti con tre soggetti che. nel corso della sua vita, lo hanno tradito o ferito. L'anziano pistolero deciderà di morire non nel suo letto, ma durante una sparatoria, ad epitaffio di un'epoca (il film è ambientato nel 1901 e, come dice il medico, ormai i pistoleri sono retaggio del passato) e a voler affermare la volontà di gestire in prima persona la propria dipartita, "il momento più privato di un uomo", da non affidare neanche ad un confessore. Per ribadire il concetto dei tempi cambiati, il pistolero giunge al posto del duello in tram con un cuscino che gli permette di sedere senza avere dolori dopo una vita passata in sella.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Don Siegel

1912, Chicago, Illinois

"Regista statunitense. Svolge un'importante attività di montatore e documentarista prima di passare alla regia (Star in the Night, 1945) e dirigere alcuni film commerciali ma di nitida fattura. Dopo il 1950 la sua produzione, sorretta da sceneggiature più valide, lo impone come uno dei narratori più vigorosi del cinema americano. La precisione senza sbavature, quasi meccanica del suo stile emerge particolarmente in alcuni polizieschi dove dimostra un eccellente senso del ritmo e un gusto spiccato per il racconto ellittico (Dollari che scottano, 1954; Faccia d'angelo, 1957; Contratto per uccidere, 1964; Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!, 1972; Chi ucciderà Charley Varrick?, 1973), in tre solidi western (Duello al Rio d'Argento, 1952; Stella di fuoco, 1960; Gli avvoltoi hanno fame,...

John Wayne

1907, Winterset, Iowa

"Nome d'arte di Marion Michael Morrison. Attore statunitense. Icona assoluta del western classico e protagonista ricorrente del cinema bellico dalla filmografia sterminata (oltre duecento titoli), personifica solidità morale, lealtà, patriottismo ed energico spirito d'azione: sintesi archetipica dei valori americani tra conflitto mondiale e guerra fredda. Promessa sportiva della University of Southern California, l'aitante «Duke», come era soprannominato, si mantiene facendo l'attrezzista alla Fox. È J. Ford, con cui stringe amicizia, a offrirgli le prime fugaci apparizioni (La casa del boia, 1928) e proporlo quale protagonista per Il grande sentiero (1929), epopea dell'Ovest di R. Walsh. Mutato il nome in J.W. affronta il western di serie B per Warner Bros e Monogram con ritmo alacre (dieci...

Lauren Bacall

1924, New York

"Nome d'arte di Betty Joan Weinstein Perske, attrice statunitense. Bellissima, volto dolce e seducente, soprannominata «Baby the Look» per il magnetismo dei suoi occhi profondi, dopo gli studi all'Accademia d'arte drammatica, inizia la carriera in spettacoli off-Broadway. Non ancora ventenne, dopo essere apparsa su una copertina di «Harper's Bazaar», H. Hawks le apre le porte di Hollywood offrendole il ruolo di protagonista in Acque del Sud (1944, da H. Hemingway), a fianco di H. Bogart. È l'inizio della più popolare favola sentimentale e professionale di Hollywood, coronata dal matrimonio nel 1945 e da una serie di incisive interpretazioni in film di culto (Il grande sonno, 1946, ancora di Hawks; La fuga, 1947, di D. Daves; L'isola di corallo, 1948, di J. Huston) nei quali la giovane diva...

Ron Howard

1954, Duncan, Oklahoma

Propr. Ronald William H., attore e regista statunitense. Figlio di due attori, comincia prestissimo a frequentare i palcoscenici e a cinque anni debutta al cinema in Il viaggio (1959) di A. Litvak. Ben protetto dalla famiglia che vuole assicurargli un'adolescenza normale, H. riesce comunque a recitare regolarmente e la prima occasione importante arriva quando G. Lucas lo scrittura per il nostalgico American Graffiti (1973). Nel periodo 1974-80 ripropone il ruolo del teenager inesperto con il personaggio di Richie Cunningham nel fortunato telefilm Happy Days. La sua passione è però la regia e, con l'aiuto di R. Corman, nel 1977 esordisce dietro la macchina da presa con Attenti a quella pazza Rolls-Royce. Abile narratore di storie fantastiche, ottiene i primi riconoscimenti con Splash - Una...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore