Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Shopper rossa
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 119 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Correndo con le forbici in mano
16,15 €
-5% 17,00 €
16,15 € 17,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Libr'aria
17,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,00 € + 6,50 € Spedizione
disponibile in 4 giorni lavorativi disponibile in 4 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,00 € + 6,50 € Spedizione
disponibile in 8 giorni lavorativi disponibile in 8 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Libr'aria
17,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,00 € + 6,50 € Spedizione
disponibile in 4 giorni lavorativi disponibile in 4 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,00 € + 6,50 € Spedizione
disponibile in 8 giorni lavorativi disponibile in 8 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Correndo con le forbici in mano - Augusten Burroughs - copertina
Chiudi
Correndo con le forbici in mano

Descrizione


Un memoir comico e dolente: la storia di un'educazione sentimentale al contrario, nella quale, per crescere o anche solo per salvarsi, l'unica cosa da fare è non prestare ascolto agli adulti, e difendere con i denti la propria innocenza.

«La cronaca letteraria - lucida, brutale, ironica - di un adolescente gay fatto a pezzi dalla vita, sballottato tra la casa della madre e quella dello psichiatra di lei, il dottor Finch, alla cui tutela legale viene affidato dopo il divorzio dei genitori» - Marco Bruna, la Lettura

La storia di Augusten Burroughs parte sparata a nove anni e non rallenta per tutta l'adolescenza, incastrata tra un grottesco insegnante di matematica alcolizzato, suo padre, e una madre sofisticata che sogna di vedere i suoi versi pubblicati sul New Yorker. Scorre davanti ai nostri occhi una galleria di personaggi esilaranti: Augusten, prima di tutto, con le sue giacche blu, il sogno glamour di diventare parrucchiere per dive o medico in una soap opera e la naturalezza con cui simula il suicidio per non andare a scuola; il dottor Finch, lo psichiatra che ottiene l'affidamento di Augusten e che vive in una casa tutta rosa con la moglie che sgranocchia croccantini per cani; i loro sette figli, così simili nella follia che ne accomuna i comportamenti da rendere impossibile capire chi tra loro sia biologico e chi adottivo; i pazienti che frequentano la «pink house» e che forse sono più sani dei suoi abitanti, o forse sono solo diversamente pazzi. Alternando commedia acida e teatro dell'assurdo, rendendo omaggio al Salinger del Giovane Holden e al giocoso sarcasmo di Vonnegut, Augusten Burroughs ha scritto un libro poetico e spiazzante, nel quale la commozione e il riso, più che alternarsi, piombano addosso al lettore assieme, lasciandolo stordito e incantato.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2021
25 marzo 2021
336 p., Brossura
Running with scissors
9788833892351

Valutazioni e recensioni

Giulia
Recensioni: 4/5
bellissimo

•ℙ𝕖𝕣 𝕞𝕠𝕝𝕥𝕚 𝕧𝕖𝕣𝕤𝕚 𝕞𝕚 𝕤𝕖𝕟𝕥𝕚𝕧𝕠 𝕔𝕠𝕞𝕖 𝕤𝕖 𝕝𝕒 𝕞𝕚𝕒 𝕧𝕚𝕥𝕒 𝕗𝕠𝕤𝕤𝕖 𝕢𝕦𝕖𝕝𝕝𝕒 𝕕𝕚 𝕦𝕟 𝕞𝕖𝕕𝕚𝕔𝕠 𝕕𝕖𝕝 𝕡𝕣𝕠𝕟𝕥𝕠 𝕤𝕠𝕔𝕔𝕠𝕣𝕤𝕠. 𝕊𝕥𝕒𝕧𝕠 𝕚𝕞𝕡𝕒𝕣𝕒𝕟𝕕𝕠 𝕒 𝕝𝕒𝕤𝕔𝕚𝕒𝕣𝕖 𝕕𝕒 𝕡𝕒𝕣𝕥𝕖 𝕠𝕘𝕟𝕚 𝕖𝕞𝕠𝕫𝕚𝕠𝕟𝕖 𝕡𝕖𝕣 𝕣𝕚𝕦𝕤𝕔𝕚𝕣𝕖 𝕒 𝕘𝕖𝕤𝕥𝕚𝕣𝕖 𝕝𝕒 𝕤𝕚𝕥𝕦𝕒𝕫𝕚𝕠𝕟𝕖.• — Le famiglie sono quelle cose complicate di cui è difficilissimo parlare. Un intreccio di legami affettivi, giorni felici, sorrisi forzati, frasi non dette, vecchi rancori, nostalgia che diventa mestizia. Sono quel luogo in cui ti senti protetto e a casa, dove puoi lasciarti andare. O peggio, sono il motivo per cui indossi una corazza, giorno e notte, e aspetti che accada qualcosa - perché stai sicurə, qualcosa accadrà. È così complesso spiegare i fili che muovono le dinamiche familiari, che a volte ci si rinuncia o si semplificano situazioni che richiederebbero una seduta di psicoterapia o una bottiglia di gin - che è un po’ la stessa cosa 😂 Ed è esattamente quello che accade ad Augusten Burroughs, cresciuto in una “famiglia allargata” decisamente disfunzionale, in cui il dialogo è inesistente, e ognuno è lasciato a se stesso, senza alcun controllo. Pura anarchia. E allora sì che ci si sente come bendati, allo sbaraglio, in una stanza piena di gente, dove tuttə corrono con le forbici in mano. In un modo o nell’altro si è destinatə a farsi male, a distruggersi, a recidere quei legami che sembravano indissolubili. Perché se c’è una verità che ci ostiniamo a tacere sulle famiglie è proprio questa: che siano di sangue, acquisite, scelte, queer, etc., non dobbiamo restare per forza. Un giorno puoi aprire un buco in un soffitto per respirare, quello dopo apri la porta per uscire e chiuderla alle tue spalle. Per sempre. — Un libro di un’intensità disarmante, che fa riflettere proprio sull’idea di famiglia e relazioni che crediamo imperiture e vincolanti. Dal romanzo è stato tratto l’omonimo film, i cui toni sono però più leggeri. Consiglio entrambi, ma il libro di più 🤣

Leggi di più Leggi di meno
nicholas_levi
Recensioni: 4/5
non sempre le forbici sono così appuntite come sembra

“Sfortunatamente, i miei genitori si odiavano, così come odiavano la vita che avevano costruito insieme. Visto che io ero il prodotto della loro fusione genetica, be’, non c’è da stupirsi che mi piacesse bollire gli spiccioli e poi lucidarli con l’apposito prodotto per metalli.” Augusten è un bambino che lotta contro l’avversione reciproca dei genitori, contro due figure incentrate unicamente su se stesse. Un padre assente, tiranno e perennemente stanco. Una madre che inghiottisce psicofarmaci, credendosi poetessa e aspirando a diventare famosa e a pubblicare sul New Yorker. E, il piccolo Augusten, prende la madre come figura di riferimento, tanto da indossarne i vestiti e da recitarne le poesie proprio come le recita lei, puntandosi una lampada accesa degna dei migliori varietà tesevisi in prima serata. Augusten ama il lusso, ama vestirsi bene, odia tutto ciò che è confusionario e che sfugge al suo controllo maniacale: lucida in continuazione oggetti di metallo e gioielli, rimuove pelucchi e peli dai vestiti, indossa solo abbigliamento formale e ben stirato. Ben presto il protagonista verrà preso in affido dal Dottor Finch, lo psichiatra che segue la madre di Augusten, e si ritroverà catapultato nella Casa Rosa , dimora della famiglia Finch. Tra commedia, personaggi surreali, meccanismi folli di stare al mondo, il lettore potrà comprendere come i pazienti del Dottor Finch possano sembrare meno pazzi degli abitanti della Casa Rosa: che, oltre al dottore, ospita la moglie gobba che mangia croccantini per cani e i loro sette figli, biologici e non. Rendendo omaggio al Giovane Holden di Salinger e al suo romanzo di formazione e al giocoso sarcasmo di Vonnegut, Burroughs, scrive un libro dalle dinamiche eccezionali, in cui il riso e la commozione piombano, contemporaneamente, sul lettore, lasciandolo incantato e confuso.

Leggi di più Leggi di meno
Lusio
Recensioni: 5/5
Un'adolescenza ai limiti del politicamente scorretto

La vita del piccolo Augusten sembra quasi una sit-com, soprattutto dopo che sua madre, sull'orlo di una crisi di nervi per un difficile divorzio, decide di parcheggiarlo a casa del suo psichiatra, un uomo eccentrico che, tra le altre cose, ritiene che un bambino sia già maturo a tredici anni e conserva i suoi escrementi, convinto che stiano comunicando col cielo. Così Augusten inizia la sua nuova vita nello sgangherato nucleo familiare del dottor Finch, tra episodi al limite del tragicomico e del surreale, fino a raggiungere anche picchi di discutibilità. Tra pagine trasudanti black humor e politicamente scorretto, Augusten racconta un'infanzia e un'adolescenza fuori dal comune e, per essere un resoconto autobiografico, vera ai limiti dell'incredibile.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,33/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Conosci l'autore

Augusten Burroughs

1965, Pittsburgh

Scrittore statunitense.Nato Christopher Robison, ha cambiato il suo nome in Augusten Xon Burroughs a diciott'anni. Quando aveva tredici anni, i suoi genitori divorziarono e lui fu adottato dallo psichiatra della madre, a casa del quale andò a vivere.  Una grande notorietà gli è arrivata dai suoi romanzi autobiografici."Correndo con le forbici in mano", da cui è stato tratto un film omonimo (con Evan Rachel Wood, Annette Bening e Joseph Fiennes fra gli interpreti), racconta la sua infanzia e l'adolescenza.Di quel romanzo è un'ideale prosecuzione "Dry", nel quale lo scrittore si sofferma sul duro periodo di disintossicazione dall'alcol.Ha pubblicato anche due raccolte di racconti, sempre a sfondo autobiografico, e un romanzo ancora inedito in...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore