Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 30 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Iron Flowers
10,36 € 10,90 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+100 punti Effe
-5% 10,90 € 10,36 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,36 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,36 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Iron Flowers - Tracy Banghart - copertina
Chiudi

Descrizione


Un romanzo ribelle, all'insegna del girl power. Una storia che spinge a dire basta e a reagire. Perché nessuno ha il diritto di decidere per te.

Non tutte le prigioni hanno le sbarre. In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Nomi è testarda e indisciplinata. Serina è gentile e romantica, e sin da piccola è stata istruita per essere un esempio di femminilità, eleganza e sottomissione. Sono queste le doti richieste per diventare una Grazia, una delle mogli dell'erede al trono. Ma il giorno in cui le ragazze si recano nella capitale del Regno, pronte a conoscere il loro futuro, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché, contro ogni previsione, è proprio l'indomabile Nomi a essere scelta come compagna del principe, e non Serina. E mentre per Nomi inizia una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, sua sorella, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene confinata sull'isola di Monte Rovina, un carcere di donne ribelli in cui, per sopravvivere, bisogna combattere e uccidere. È così che entrambe si trovano prigioniere, l'una di una gabbia dorata e l'altra di una trappola infernale. Per le due sorelle la fuga è impossibile: un solo errore potrebbe significare la morte. E allora, quando non c'è soluzione, l'unica soluzione è cambiare le regole.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
Tascabile
3 settembre 2019
382 p., Brossura
9788851173159

Valutazioni e recensioni

4,75/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

(POSSIBILI SPOILER!!!) . Immaginate un mondo dove la vostra voce non ha potere. Dove la vostra voce, la vostra opinione, il vostro libero arbitrio non conta. Immaginate di alzarvi e dover sottostare sempre al volere di uomo, che sia vostro padre, fratello o marito. Immaginate di avere la vostra strada già segnata dagli uomini, loro decideranno che lavoro farete, chi sposerete, quando dovrete parlare, cosa fare, quando uscire. Decideranno cosa potrete indossare e cosa no. Come portare i capelli e come no. Immaginate di dover fare attenzione ad ogni vostro singolo sguardo e anche al tono della vostra voce. Immaginate di avere il divieto assoluto di imparare a leggere. Pena per ogni infrazione? La detenzione o peggio. E’ un’immagine agghiacciante, vero? . In un mondo dove nulla è permesso alla donna, troviamo a Lanos, a Bellacqua e in qualsiasi città di Viridia, proprio questa situazione. Da qualche decennio la vita invece di essere migliorata e progredita, sembra essere tornata indietro nel medioevo. Serina e Nomi sanno di avere la vita già segnata dagli altri, chi per loro ha deciso tutto ancora prima della loro nascita. Ma se Serina ha imparato ad accettare in qualche modo la situazione, imparando a sottomettersi al volere degli uomini e studiando per diventare una Grazia. Una di quelle poche “fortunate”, che possono tentare di essere scelte dall’Erede come una delle sue Grazie predilette. Nomi dal carattere forte, determinato, indipendente, intelligente, ribelle secondo per la società in cui vivono, non accetta di buon grado questo destino. E non accetta per niente volentieri il dover studiare per essere l’ancella-serva della sorella, per quanto le voglia bene. Perché Nomi non vuole lasciare la città, per quanto non voglia essere costretta a sposare un uomo scelto dal padre e avere figli per forza. Non vuole neanche dover vivere in una gabbia dorata, dove non avrà mai più un secondo di libertà rubata di nascosto. Dove ogni singola sua mossa sarà vista e studiata. E non vuole neanche lasciare il loro fratello Renzo, l’unico ragazzo che conoscono ad essere diverso dagli altri. E’ lui che le ha insegnato a leggere di nascosto. E’ lui che ha infranto la legge con lei, perché se dovessero mai essere scoperti, potrebbero rischiare la vita. Eppure, è costretta a seguire sua sorella a palazzo, in attesa di vederla davanti all’Erede, nell’attesa di sapere se sarà scelta come una delle sue Grazie. Per Serina è un grande onore e una grande opportunità per vivere in modo più agiato. Più cibo, più vestiti e zero lavoro difficile per la sua famiglia. Ma davvero queste cose possono bastare? Davvero si può scendere a questi compromessi, farsi piegare, schiacciare, silenziare dagli uomini per avere un pezzo di pane in più? Oppure bisogna alzare la testa e combattere per i propri diritti in quanto esseri umani e lottare per avere pari diritti come gli uomini? E’ questo che Nomi si domanda da tutta la vita ed è per questo che il suo carattere per niente domato, sempre pronta a dire tutto quello che le passa per la testa, rischierà di metterle nei guai. Quando arriva il giorno della scelta, nessuna delle due poteva mai immaginare che i loro ruoli sarebbero stati invertiti. Così, contro ogni loro volontà Nomi sarà scelta come Grazia e Serina involontariamente si prenderà la colpa di Nomi, e verrà accusata di sapere leggere. Punizione? Verrà mandata sull’isola di Monte Rovina, il carcere per le donne che non si vogliono sottomettere e che secondo le leggi del Supremo, hanno infranto la legge. Entrambe si ritroveranno spiazzate e costrette a dover sopravvivere nella loro personale gabbia: una dorata e l’altra infernale. Nessuna delle due sa come muoversi nell’ambiente dell’altra e il dolore di non avere accanto l’altra e la propria famiglia, si fa sentire fin da subito. Ma come sono arrivati a quel punto? Com’è possibile che le donne siano trattate in questo modo e perché? Involontariamente la verità verrà mostrata al lettore tramite una delle due protagoniste, che si renderà conto che la storia che hanno sentito tramite i libri di Renzo, non è quella vera. In un crescendo di colpi di scena inaspettati e terribili intrighi di potere, Nomi e Serina dovranno imparare a sopravvivere in un mondo a loro sconosciuto e impareranno sulla loro pelle molte cose. Dovranno imparare anche a fidarsi, rischiando la vita. Perché nella loro società, fidarsi può essere una condanna a morte. . Stile e trama. . Lo stile di scrittura l’ho trovato fin dalle prime righe molto scorrevole e coinvolgente. Il metodo di scrittura di Tracy è stato fin da subito in grado di trascinarmi all’interno della storia e a farmi sentire coinvolta completamente nel mondo da lei creato. A tal punto che ho iniziato a sentire un peso sul petto, un senso di oppressione e soffocamento all’idea di vivere in un posto del genere. Senza aver la possibilità di urlare al mondo il mio diritto di poter far sentire la mia voce e di poter scegliere la mia strada. E fin da subito, mi sono sentita in sintonia con Nomi. Le uniche due cose “negative” che ho trovato e che mi farà abbassare un pochino il voto finale, è la troppa velocità in due punti della storia. Mi spiegherò meglio senza far troppi spoiler, anche se in realtà uno dei due momenti è proprio da quel punto poi che ci sarà la svolta importante del romanzo ed è già accennato nella trama. Quando Nomi e Serina arriveranno a Palazzo e avverrà il colpo di scena che cambierà tutte le carte in tavola, passeranno solamente poche ore da quando Serina verrà trovata con il libro in mano e mandata sull’Isola del Monte Rovina. Secondo me, avrebbe dovuto far passare almeno una settimana, farle “ambientare” per modo di dire alla nuova vita. Farle destreggiare nei loro nuovi ruoli e poi far avvenire la scena come avviene e tutto il resto. Avrei voluto vedere non solo Nomi dover affrontare la vita a Palazzo in un ruolo che non voleva, ma anche Serina fare i conti con l’altra faccia della vita di Palazzo. Che è ancora peggio di quella che sembra la parte bella. . [...] [...] [...] . (Intera sul mio Blog: https://alessandranekkina9372.altervista.org/ Per favore non cancellate questa parte, voglio far sapere che manca un pezzo di recensione, perchè non ci sta tutta qui). . . [...] [...] [...] . In conclusione. Non è un romanzo perfetto, ha due lacune come vi ho citato sopra. Ma dovete tenere conto che questo è stato il suo esordio ed è stato anche fantastico. Non tutte/i riescono subito a esordire con un romanzo da cinque stelle pieno. Ma è un romanzo molto scorrevole, coinvolgente e bello. Non riuscivo a staccarmi dalla lettura, e ogni volta che dovevo chiuderlo, restavo sempre con la voglia di riprenderlo in mano e sapere come proseguivano le vicende di Nomi e Serina. Il lettore sarà sempre con il fiato sospeso, sempre in ansia di sapere come andrà a finire e non è da tutti far provare queste sensazioni. Ripeto, non è perfetto, ma è un ottimo esordio. A me personalmente è piaciuto, mi ha coinvolto e fatto sentire come se fossi all’interno della storia a lottare con le protagoniste. E’ un romanzo che consiglio davvero molto. Un romanzo che poteva essere approfondito in quei due punti, ma per il resto è “perfetto”, sia per quanto riguarda la trama, i personaggi, lo stile e l’ambientazione. . Voto: 4.25/5.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Un libro fantastico.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Un bellissimo libro molto scorrevole, all’inizio ero un po’ scettica ma mi ha rapito fin da subito! Ho adorato la trama e sostenuto sempre le protagoniste, pronte a ribellarsi in un mondo che non lascia spazio alla libertà femminile. Ottima lettura all’insegna del girl power!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,75/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Tracy Banghart

Tracy Banghart è cresciuta nelle campagne del Maryland, tra scoiattoli volanti e campi di granoturco. Ha conseguito un master in editoria presso la Oxford Brookes University, in Inghilterra. Ha una passione sfrenata per i cupcake e sin da piccola si è dedicata alla scrittura. A causa del lavoro del marito nell’esercito, si sposta continuamente insieme a tutta la famiglia, ma in estate riesce sempre a tornare nella magnifica isoletta di Temagami, in Canada. Dea Planeta ha pubblicato Iron Flowers (2018) e il sequel Regina di cenere (2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore