Img Top pdp IT book
Salvato in 370 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La nascita della tragedia
11,40 € 12,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+110 punti Effe
-5% 12,00 € 11,40 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La nascita della tragedia - Friedrich Nietzsche - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La nascita della tragedia Friedrich Nietzsche
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Dettagli

25
1977
2 novembre 1978
XV-214 p., Brossura
9788845901997

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 5/5

La prima opera che pubblicò, La nascita della tragedia, Nietzche si presenta ai suoi lettori, si fa conoscere. Uno scrittore unico, che ci rivela le sue esigenze e i suoi criteri in base a cui stabilisce il giusto e il non giusto nella sua visione. Ci rivela la sua versione della civiltà greca, versione che non ha un'appoggio storico, ma una visione da lui interpretata, quasi metaforica. Diciamo che è un'introduzione a tutti suoi ''pensieri'' raccolti in libri che verranno successivamente pubblicati.

Leggi di più Leggi di meno
Stefano Vaglio Laurin
Recensioni: 5/5

A mio parere,la prima opera da leggere in una manovra di avvicinamento all' Autore. Ho la responsabilita' di evitare ad altri l'errore da me compiuto nel leggere dapprima lo Zarathustra e poi tutto il resto della letteratura di Nietzsche.Un percorso al contrario.La mia convinzione nasce dalla certezza che " La nascita della tragedia " rappresenti davvero un aspetto nucleare del Nietzsche-pensiero, una porta d'ingresso alla sua visione di civilta' e di assoluto. Viene identificata la tragedia greca quale rappresentazione quasi religiosa di un mondo perduto, seppur recuperabile,in cui l'impulso apollineo di armonia ed equilibrio abbraccia quello dionisiaco di ebbrezza e creativita' offrendo all'uomo gli ingredienti per un' universale possibilita' d'esistenza e regalando alla civilta' l'arte, quella vera. E' necessario riferirsi agli dei ed alla mitologia, che nella sofferenza e nella lotta leggono un valore e non una maledizione. Un incitamento, talvolta levato con il tono di un appello disperato, a rifuggere dal canto delle sirene dei falsi idoli. Una presa di distanza dal comodo ottimismo che essi elargiscono a piene mani. Si deve ricreare l'ambiente vitale che in passato ha animato la tragedia greca,e cio' e'missione della cultura tedesca. Nietzsche sostiene che per far cio' essa debba trarre la forza necessaria dalla propria coscienza storica, attingendo ai propri dei familiari. Scritta cosi' appare quasi un'investitura divina. E forse lo e' davvero:la cultura tedesca, il popolo tedesco riuscira' nel proprio intento solo se ascoltera' la voce dionisiaca che mostrera' il percorso: "E se il tedesco dovesse mai guardarsi intorno esitante in cerca della guida che lo riconduca nella patria da troppo tempo perduta, ebbene dia allora ascolto al richiamo deliziosamente allettante dell'uccello dionisiaco che si libra sul suo capo e gli indichera' il cammino " (Cap. XXIII )

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Una prima opera filologica che secondo me è assolutamente degna della genialità di Nietzsche. Ma fin dalle prime righe si intravede l'intento più profondo che non è quello di una mera analisi della vita della tragedia greca antica, bensì quello di analizzarla in funzione di una rinascita dello spirito tedesco. La consiglio soprattutto per la descrizioni di alcune immagini, funzionali allo scopo dell'autore, ma che con facilità trasportano l'autore nella sublimità tragica.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Friedrich Nietzsche

1844, Röcken

Filosofo e scrittore tedesco. Appassionato cultore di musica e filologia classica, nel 1868 conosce a Lipsia Wagner, ricevendone un'impronta profonda, ben avvertibile nelle sue prime opere: La nascita della tragedia dallo spirito della musica (1872) e le Considerazioni inattuali (1873-1876). Nel 1879 le precarie condizioni di salute lo spingono ad abbandonare Basilea per cercare sollievo in Svizzera e in Italia. Quelli che seguono sono anni di intensa produzione intellettuale. Compone: Umano, troppo umano (1878), La gaia scienza (1882), Così parlo Zarathustra (1883-1885), Al di là del bene e del male (1886), Per una genealogia della morale (1887), Il caso Wagner (1888). Continua a passare da una clinica all'altra fino alla morte. Ha lasciato...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore