Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 217 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Underground. Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo
13,30 € 14,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+130 punti Effe
-5% 14,00 € 13,30 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Underground. Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo - Haruki Murakami - copertina
Chiudi

Descrizione

«Provate a immaginare. È il 20 marzo del 1995, un lunedí. Una bella mattina di sole primaverile... Vi siete svegliati all'ora solita, vi siete lavati, vestiti, e siete andati alla stazione della metropolitana. Poi come sempre avete fatto la fila per salire su uno dei treni e andare in ufficio... Ma degli uomini dissimulati tra la folla, con la punta degli ombrelli appositamente affilata, perforano delle sacche di plastica piene di uno strano liquido...»


L'attentato del 1995 alla metropolitana di Tokyo – nel quale alcuni adepti del culto religioso Aum diffusero nei treni un potentissimo veleno, il sarin, causando dodici morti e migliaia di intossicati – ha scosso violentemente la coscienza collettiva dei giapponesi, prefigurando le nostre attuali paure. Attraverso una serie di interviste, sia agli affiliati della setta che ai superstiti, Murakami cerca di chiarire i motivi di un gesto cosí assurdo, e di comprendere che cosa possano aver provato e provino ancora oggi le vittime di quella tragedia: gente comune, che ha vissuto un incubo impossibile da dimenticare.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2014
Tascabile
8 aprile 2014
507 p., Brossura
9788806219840

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

Non si tratta di un vero e proprio romanzo ma di una serie di interviste riguardanti l’attentato avvenuto nella metropolitana di Tokyo nel 1995, in cui alcuni adepti religiosi del culto di Aum, sparsero in alcuni vagoni un potentissimo veleno, il sarin, che causò la morte di dodici persone e migliaia di intossicati. Murakami nella prima parte del libro intervista gli intossicati e i familiari delle vittime, ed è terribile vedere come in una giornata perfettamente normale, le loro vite siano state sconvolte da un evento tanto traumatico. Gli intossicati presentavano tutti gli stessi sintomi: acqua che colava dal naso, pupille contratte, difficoltà a respirare, nausea e in alcuni casi avevano difficoltà a muoversi. Si denuncia anche la generale disorganizzazione in un momento di grande caos, con il personale della stazione che non sapeva cosa fare, le ambulanze che tardavano ad arrivare e gli ospedali, che in un primo momento non avevano nessun antidoto contro il sarin. “Ogni singola persona che quella mattina si trovava in quelle carrozze della metropolitana ha la sua faccia, la sua vita, la sua personalità, la sua famiglia. Ha le sue gioie, i suoi drammi, le sue contraddizioni, i suoi dilemmi. E una storia che è la sintesi di tutti questi fattori. Il contrario non è concepibile. Avreste potuto esserci voi lì, avrei potuto esserci io.” Nella seconda parte Murakami intervista alcuni adepti del culto Aum non direttamente coinvolti nell’attentato. Si nota anzi la loro totale estraneità all’attentato e come stentassero a credere che Aum avesse organizzato tutto ciò. Questo libro ha risvegliato in me sentimenti molto dolorosi e angoscianti, soprattutto per le famiglie che hanno dovuto perdere un figlio o una sorella in un attentato così inutile. Al contrario mi hanno molto incuriosito le storie degli adepti del culto Aum perché, in tutti i casi, si tratta di persone che volevano seguire un modello di vita “puro” estraneo ai valori della società moderna in cui non si trovavano bene a vivere. “Il muro che si erge tra la nostra vita quotidiana e un culto religioso è molto più sottile di quanto immaginiamo”.

Leggi di più Leggi di meno
Carla Volpi
Recensioni: 4/5

Murakami abbandona il romanzo per dare la voce alla vittime del terribile attentato al sarin (Tokio 1995). La sua ricerca è difficile, pochi dichiarano pubblicamente di essere stati colpiti, pochissimi vogliono parlare. Incredibilmente parlano più facilmente gli attentatori che non le vittime. Questo libro mi ha fatto capire l’anima giapponese più di qualsiasi altra cosa che abbia letto sull’argomento.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Haruki Murakami

1949, Kyoto

Murakami Haruki è nato a Kyoto ed è cresciuto a Kobe. È autore di molti romanzi, racconti e saggi e ha tradotto in giapponese autori americani come Fitzgerald, Carver, Capote e Salinger. Con La fine del mondo e Il paese delle meraviglie Murakami ha vinto in Giappone il Premio Tanizaki. Tra i libri pubblicati da Einaudi troviamo Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Underground, Tutti i figli di Dio danzano, Norwegian Wood, L'uccello che girava le Viti del Mondo, Kafka sulla spiaggia, After Dark, L'elefante scomparso e altri racconti, L'arte di correre, Nel segno della pecora, I salici ciechi e la donna addormentata, 1Q84, A sud del confine, a ovest del sole, Sonno, L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, Uomini senza donne, Prigioniero...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore