Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Appunti di un venditore di donne - Giorgio Faletti - copertina
-65%
Salvato in 189 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Appunti di un venditore di donne
4,16 € 11,90 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+40 punti Effe
-65% 11,90 € 4,16 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,16 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,16 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Appunti di un venditore di donne - Giorgio Faletti - copertina
Chiudi

Descrizione


1978: a Roma le Brigate Rosse hanno rapito Aldo Moro, in Sicilia boss mafiosi come Gaetano Badalamenti soffocano ogni tentativo di resistenza civile, all'ombra della Madonnina le bande di Vallanzasca e Turatello fanno salire la tensione in una città già segnata dagli scontri sociali. Ma anche in questo clima la dolcevita del capoluogo lombardo, che si prepara a diventare la "Milano da bere" degli anni Ottanta, non conosce soste. Si moltiplicano i locali in cui la società opulenta, che nella bella stagione si trasferisce a Santa Margherita e Paraggi, trova il modo di sperperare la propria ricchezza. È proprio tra ristoranti di lusso, discoteche, bische clandestine che fa i suoi affari un uomo enigmatico, reso cinico da una menomazione inflittagli per uno "sgarbo". Si fa chiamare Bravo. Il suo settore sono le donne. Lui le vende. La sua vita è una notte bianca che trascorre in compagnia di disperati, come l'amico Daytona. L'unico essere umano con cui pare avere un rapporto normale è un vicino di casa, Lucio, chitarrista cieco con cui condivide la passione per i crittogrammi. Fino alla comparsa di Carla che risveglierà in Bravo sensazioni che l'handicap aveva messo a tacere. Ma per lui non è l'inizio di una nuova vita bensì di un incubo che lo trasformerà in un uomo braccato dalla polizia, dalla malavita e da un'organizzazione terroristica. Un noir fosco su uno dei momenti più drammatici del dopoguerra italiano, in una Milano che oscilla tra fermenti culturali e bassezze morali.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2012
Tascabile
10 luglio 2012
9788866206972

Valutazioni e recensioni

3,32/5
Recensioni: 3/5
(25)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(6)
3
(7)
2
(3)
1
(2)
_una.pagina.ancora_
Recensioni: 5/5
È sorprendente.

“Io mi chiamo Bravo e non ho il cazzo” questo è l’incipit del quinto libro di Giorgio Faletti intitolati “Appunti di un venditore di donne”. Bravo, il protagonista di questa storia, è come possiamo ben capire dal titolo un venditore di donne. Ci troviamo a Milano nel 1978 e Bravo si sta godendo la vita notturna della città con la sua comitiva composta interamente da uomini che svolgono attività illegali ma remunerative. Sono le sei di mattina, Bravo e Daytona escono da un club privato dove Daytona ha giocato tutta la notte a carte, vincendo un'enorme somma di denaro. Mentre passeggiano per andare alle rispettive auto, vedono una ragazza molto carina che Bravo avvicina. Si chiama Carla e Bravo riesce a convincerla a passare un paio d'ore con Daytona in cambio di una discreta somma di denaro. Dalle bische clandestine agli affari con i boss della mala, il venditore di donne si ritrova al centro di un complotto nel quale può perdere solo la vita, ma da cui cerca di risalire con un’astuzia. Il romanzo è diviso in due una prima parte introduttiva e descrittiva, ed una seconda parte ricca di suspence e colpi di scena. È probabilmente proprio nell’incontro con Carla, la bella donna delle pulizie che accetta al volo di diventare una nuova accompagnatrice, che avviene la svolta nel romanzo. Probabilmente, dal mio punto di vista, non è il miglior libro di Giorgio Faletti. Non l’ho apprezzato al cento per cento e non mi ha lasciato quella sensazione che lasciano i libri appena li chiudi. Quella sensazione di vuoto dopo aver finito un libro che hai amato. Ma nel complesso è pur sempre un libro di Giorgio Faletti e il suo genio è costantemente evidente nella narrazione, nelle descrizioni, nella costruzione dei personaggi. La trama è innovativa, quasi insolita.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

. L'incipit è folgorante, forse troppo, la prima parte del libro scorre molto piacevolmente lasciando un filo di tensione in chi legge. C'è la ricostruzione della Milano della fine degli anni settanta, non ancora da bere ma quasi, il rapimento Moro e molti altri riferimenti poco occulti. I personaggi sono ben delineati e credibili, Faletti è uno che sa scrivere, non una parola è messa a caso. La prima parte mi piace moltissimo, crea l'attesa per un seguito che trovo invece deludente...il solito errore di Faletti, troppi colpi di scena affastellati in poche pagine, al limite dell'incredibile, rivelazioni sconvolgenti che fanno sorridere per la loro prevedibilità. A me piace il Faletti che crea e ricrea l'atmosfera della Milano di molti anni fa, molto meno il Faletti che vuole creare scompiglio con una trama noir dal sapore avventato. Nel complesso un buon libro, si legge volentieri anche se meno sensazionalismo gli avrebbe fatto guadagnare molti punti.

Leggi di più Leggi di meno
Sabrina Ferrari
Recensioni: 5/5

Ancora una volta Faletti ci regala l'emozione di un libro. Mi ha sconvolto già dalle prime pagine; un finale prevedibile ma non per forza scontato. La sua scrittura è capace di rendere la lettura scorrevole, dalla prima parola all'ultima non si riesce a staccare gli occhi dalle pagine. La storia ha la giusta quantità di colpi di scena. Il secondo tempo è ricco e colmo di novità che ci costringono a seguire la vicenda fino alla sua conclusione. La storia, come anche l'autore ci suggerisce, può essere proiettata ai giorni nostri, con qualche piccolo cambiamento. Gli uomini sono rimasti gli stessi.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,32/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(6)
3
(7)
2
(3)
1
(2)

Conosci l'autore

Giorgio Faletti

1950, Asti

Giorgio Faletti, artista poliedrico, non ha mai smesso di dare prova della sua capacità di spaziare da un campo artistico all’altro. Come comico ha lasciato una forte impronta nel panorama della comicità creando una serie di personaggi indimenticabili protagonisti di alcune fortunate serie televisive come Drive In, Emilio e Fantastico 90. Anche come musicista Giorgio Faletti ha ottenuto negli anni numerosi consensi. Ha cominciato pubblicando in proprio diversi album di successo. Nel 1994, con la canzone Signor Tenente, si è aggiudicato il secondo posto e il Premio della Critica al Festival di Sanremo. Sono nate in seguito le collaborazioni con alcuni grandi artisti della musica leggera italiana: ha scritto canzoni per Mina, Milva, Gigliola Cinquetti e i versi di...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore