Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Salvato in 579 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Camere separate
12,35 € 13,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Camere separate - Pier Vittorio Tondelli - copertina
Camere separate - Pier Vittorio Tondelli - 2
Camere separate - Pier Vittorio Tondelli - 3
Camere separate - Pier Vittorio Tondelli - 4
Camere separate - Pier Vittorio Tondelli - 5
Chiudi

Descrizione


«Camere separate è forse un adagio condotto sull'interiorità e sul rinvenimento delle motivazioni profonde – per il protagonista – dell'amare e dello scrivere. Il primo romanzo che ho scritto dopo il compimento del trentesimo anno. Come scrive Ingeborg Bachmann: "Quando un uomo si avvicina al suo trentesimo anno di età, nessuno smette di dire che è giovane. Ma lui, per quanto non riesca a scoprire in se stesso nessun cambiamento, diventa insicuro; ha l'impressione che non gli si addica più definirsi giovane. Sprofonda e sprofonda".» (Pier Vittorio Tondelli)

«"Camere separate" è uno straordinario e felice romanzo d'amore e di morte, di nostalgia e maturità, di impotenza e grandezza, nel quale riconosciamo la crisi del nostro tempo e le sue misteriose ragioni»Cesare De Michelis

«Bellissimo libro di passaggio di Pier Vittorio Tondelli, il suo migliore. L'amore come tensione, pericolo, scoperta di sé, meditazione sul mondo, rivelazione del futuro»Oreste del Buono

«Il lirismo dell'autore e il suo umorismo in sordina lottano col peso di un'immensa malinconia. E nonostante la sua consistenza casuale, la prosa di Tondelli non devia mai dal punto di contatto con "quell'altra realtà che chiamiamo arte"»The New York Times

Il romanzo racconta tre momenti nella vita di uno scrittore poco più che trentenne, Leo, alle prese con l'enorme dolore per la perdita del compagno, Thomas, giovane musicista tedesco. La loro relazione viene raccontata attraverso lunghe riflessioni e continui flashback. Leo è uno scrittore di successo, che vive tra Milano, Parigi, Londra e Firenze; Thomas, invece, a Berlino Ovest. I due amanti si incontrano spesso in giro per l'Europa, trascorrono le vacanze insieme, ma vivono in due camere, separati da duemila chilometri di distanza. Hanno così la possibilità di vedersi quando desiderano, ma anche di ritirarsi nella propria solitudine. Finché Thomas non inizia una relazione con una ragazza. Questo strano rapporto a tre scatena vere e proprie crisi di gelosia in Leo, ma si interrompe presto per via della malattia incurabile di Thomas, che, poco più che venticinquenne, muore in un ospedale di Monaco.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

30
2016
Tascabile
10 novembre 2016
301 p., Brossura
9788845283000

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
martina.rella14
Recensioni: 4/5
Da leggere

Il romanzo dì Tondelli parte con una serie dì immagini che mettono in allerta il lettore. In seguito si snoda un quadro profondo e minuzioso dell’animo del protagonista e le parole utilizzate fanno catapultare nel suo dolore. Scrittura magnifica. Assolutamente da leggere!

Leggi di più Leggi di meno
Lusio
Recensioni: 5/5
L'amore

Uno dei miei romanzi preferiti in assoluto, quello che amo definire "il libro giusto al momento giusto", un racconto che mi è venuto incontro in un momento particolare della mia vita e che da allora mi ha sempre accompagnato. Un viaggio nel ricordo e nell'amore, nel passato che ha segnato la propria esistenza nel bene e nel male, dove i fili della memoria si intrecciano, si annodano e si sciolgono, a mostrarci i nostri limiti e le imperfezioni che pure ci fanno amare dagli altri.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Con "Camere Separate", Pier Vittorio Tondelli dimostra di essere uno degli ultimi, veri Scapigliati. Nelle pagine di questo romanzo, il linguaggio si coagula e si fa scuro come sangue, i pensieri si fanno foschi, la voce narrante va incontro al suo detestino maledetto di solitudine con caparbia disperazione. Più che in una scena particolarmente "fisica", consumatasi nel dietro le quinte di un club un po' osé, il "sadomasochismo" di Tondelli si svolge al livello dei sentimenti e delle emozioni. È l'amore stesso a essere l'arma di tortura di tortura chiunque, incluso, e specialmente, il torturatore. L'unica pecca di questo romanzo è che il suo sapore "vintage", in alcuni passaggi, ha un retrogusto di "vecchio". Pur ammettendo, col senno di poi, l'impatto che certe pagine di Tondelli possano aver avuto per intavolare alcuni dibattiti sociali e politici in Italia, bisogna ammettere che "Camere Separate" è invecchiato male. Molti passaggi affrontano, in maniera esplicita, il problema di vivere in una nazione che gli neghi qualsiasi diritto di coppia agli omosessuali. Tuttavia, queste parti, più che "manifesti", sono dei veri e propri "spiegoni", alquanto didascalici e superflui, che interrompono il ritmo della narrazione e distraggono dalle vicende del protagonista. Uno potrebbe pure dire: "Cosa vuoi? Erano gli anni Ottanta!". Il problema non sono gli anni Ottanta. Il problema è il carattere forzatamente retró di Tondelli, che non riesce a provocare neppure quando dovrebbe o addirittura vorrebbe. "Camere Separate" uscì nel 1989; il dirompente "Seminario sulla Gioventù", di Aldo Busi, nel 1984; le opere di Arthur Rimbaud, più di un secolo prima. Confrontate il primo con gli ultimi due, e traetene le vostre conclusioni.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

(Correggio, Reggio Emilia, 1955-91) scrittore e giornalista italiano. Alla sua opera guardano con interesse gli scrittori delle ultime generazioni. Con la raccolta di racconti d’esordio (Altri libertini, 1980) si è fatto interprete della generazione degli anni Settanta cogliendone istanze concrete, miti e utopie. La provocazione linguistica, l’esuberanza espressiva e il gusto per la rappresentazione della vita materiale caratterizzano anche le narrazioni successive, Pao Pao (1982) e Rimini (1985). La scrittura più controllata di Camere separate (1989), luttuosa storia d’amore omosessuale, riflette sulla solitudine rivelando grande spessore umano e letterario. Come consulente editoriale si è adoperato con passione per dare spazio ai giovani scrittori e ha dato vita al progetto «Under 25», curando...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore