Img Top pdp IT book
Salvato in 171 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Che cosa è il cinema? Il film come opera d'arte e come mito nella riflessione di un maestro della critica
13,60 € 16,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+140 punti Effe
-15% 16,00 € 13,60 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,60 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,60 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Che cosa è il cinema? Il film come opera d'arte e come mito nella riflessione di un maestro della critica - André Bazin - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Che cosa è il cinema? Il film come opera d'arte e come mito nella riflessione di un maestro della critica André Bazin
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Questo libro raccoglie gran parte degli articoli e dei saggi che Bazin ha dedicato al cinema, mettendo a fuoco alcuni nodi che ancora oggi - a quarant'anni di distanza - sono al centro della riflessione teorica. La prima parte del volume è dedicata al problema della rappresentazione, a spiegare il magico potere che ha il cinema di dare attraverso ombre e luci un "senso di realtà" ("ontologico" dice Bazin). Seguono una serie di scritti che approfondiscono i rapporti del cinema con le altre forme di espressione. Infine sono affrontati con ottica sociologica alcuni aspetti particolari, dall'infanzia all'erotismo, dalle figure di Bogart e Chaplin al western. Il libro si conclude con i saggi dedicati al neorealismo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1999
Tascabile
12 marzo 1999
XV-275 p., Brossura
9788811674580

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Francesco Parrino
Recensioni: 5/5

Il ruolo di André Bazin nella storia della critica cinematografica è fondamentale, avendo preso sotto la sua ala protettrice personaggi che da lì in avanti avrebbero avuto un peso specifico essenziale nel movimento della Nouvelle Vague, e unico in grado di dare un occhio analitico approfondito sull'essenza della materia cinematografica fin nei minimi particolari. Regalatevi questa gioia per gli occhi e per la vostra mente intraprendendo un viaggio intellettuale che vi permetterà di immergervi nei meandri del cinema sovietico di Eisenstein, la simbolica di Charlot, l'evoluzione del linguaggio cinematografico dal cinema muto al cinema classico degli anni trenta, fino all'evoluzione del western (il genere cardine dell'Industria cinematografica americana che meglio rappresenta il passaggio da cinema classico a moderno) fino all'evoluzione dal Neorealismo di Rossellini a quello "poetico" di Fellini. Adatto ai cinefili ma anche a tutti quei curiosi che si vogliono avvicinare al cinema con la C maiuscola direttamente dalla porta principale.

Leggi di più Leggi di meno
FRANCESCO MARIA PINELLI
Recensioni: 4/5

Bazin è una figura chiave della teoria del cinema moderno. Sotto la sua direzione, i "Cahiers du Cinema" (la più importante rivista di critica cinematografica francese) produssero la fondamentale mole di saggi e recensioni che hanno ridefinito il rapporto tra spettatore e registi (cominciando a parlare di autori), negli anni '50. Mentore dei vari Truffaut, Godard, Chabrol..., fu intellettuale lucidissimo nel comprendere la portata di fenomeni quali Chaplin o il neorealismo e ridefinì la natura del fatto cinematografico spiegandone la sua ontologia, quell'essenza votata alla rappresentazione della realtà. Peccato soltanto che questa sia un'antologia dei suoi scritti e non l'edizione integrale (che conta ben quattro libri). Francesco Maria Pinelli

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore