Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni Follia

  • User Icon
    20/11/2021 13:59:26

    Non è un giallo ma ti incatena alla lettura , libro fantastico , il migliore dell’autore! La fine è un capolavoro Ti rimane in mente anche dopo anni che lo hai letto!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/11/2021 11:46:49

    Dramma psicologico intenso, interessante ma soprattutto coinvolgente. Il romanzo offre diversi spunti di riflessione quali la dipendenza affettiva, la violenza domestica, l’importanza dell’arte e il legame tra arte e patologia ma anche riflessioni sul rapporto madre-figli. I dialoghi inoltre sono carichi di tensione e i personaggi godono di una consueta introspezione psicologica che trascina il lettore e lo conduce ad una insaziabile e scorrevole lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/11/2021 15:29:43

    Follia è un romanzo che ti prende tanto, ti fa immedesimare nei personaggi. Ti rapisce.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    29/10/2021 11:03:10

    Questo libro mi è piaciuto molto, la scrittura e la suspance mi hanno portato a leggerlo in 2 giorni.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/10/2021 08:38:09

    L'ho tenuto in libreria per tanto tempo prima di leggerlo, e non mi capacito del motivo. Intenso, folle, spietato, malato. Romanzo psicologico, cronaca di una storia di ossessione sessuale narrata dal punto di vista di uno psichiatra. Passione, ossessione, tradimenti, malattia mentale, amore, depressione. C'è veramente tutto. "Aveva perso il controllo. Non si controlla un innamoramento, mi disse, non è possibile. E la divertiva che fosse potuto accadere in questo modo, con quest'uomo. Un paziente. Un paziente che lavorava nell'orto. Stella, le dissi, non potevi fare una scelta più scriteriata. La verità, mi rispose, è che non ho scelto affatto."

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/10/2021 22:15:12

    Stella, moglie del vicedirettore di una clinica psichiatrica si innamora di Edgar. Edgar è un paziente della clinica, è ricoverato li perché ha ucciso la moglie in preda a deliranti manie di persecuzione dovute a un disturbo della personalità con tendenza alla gelosia morbosa. Leggere questo libro è stato come entrare in un tunnel, le parole ti fanno sprofondare nell animo dei personaggi, io non percepivo il pericolo di fronte a Edgar, non ne avevo paura, anzi ne ero affascinata, non provavo pena o comprensione per il marito di Stella, ne ero quasi infastidita anche io. Lo si legge in un fiato, quasi non si riesce a finire di leggere la frase perché gli occhi sono già alla riga successiva.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/08/2021 21:47:20

    lettura scorrevole, avvincente.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2021 16:04:22

    ? Cosa mi è piaciuto: ? Sin dalle prime pagine veniamo a conoscenza dei fatti, nonostante questo siamo spinti a continuare la lettura per capire come si svilupperà questa storia d'amore. ? La voce narrante è Peter Clave, psichiatra. Tramite il suo punto di vista valutiamo la protagonista e la sua storia. ? La scrittura coinvolgente senza troppi termini tecnici. ? La protagonista Stella attira l'attenzione e si prende tutta la scena a discapito di tutti gli altri personaggi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/09/2020 00:02:32

    Questo libro trasuda emozioni forti dall'inizio alla fine. Si riesce a percepire la passione, la paura, l'incertezza provati dai protagonisti. Trama mai scontata, ricca di colpi di scena, riesce a tenere il lettore incollato alle pagine con il fiato sospeso. Molto emozionante. Consigliatissimo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/08/2020 12:30:36

    Lettura consigliatissima, trama avvincente ed e' scritto benissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/06/2020 09:54:05

    Bellissimo! Uno dei libri che mi è rimasto scolpito dentro. Veloce e scorrevole!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/04/2020 22:01:09

    Follia è un romanzo psicologico che tiene il fiato sospeso e gli occhi incollati sulle pagine. Il disagio, scaturito dall'incredibile susseguirsi di eventi che rende la trama così avvincente, accompagna il lettore durante la lettura di ogni capitolo, e permette di assistere da vicino, in qualità di spettatore invisibile, ad ogni vicenda raccontata. La scrittura diretta e immediata, le parole affilate e la crudezza della storia, rendono la lettura ancor più coinvolgente. Incontestabile è la capacità dell'autore di creare la tensione adatta ad ogni situazione, e impressionante è quella del finale, struggente emotivamente per chi ha letto il romanzo tutto d'un fiato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/04/2020 15:47:31

    Incuriosita dalla trama del libro, ho deciso d'intraprenderne la lettura. Sono stata piacevolmente soddisfatta, tanto che è stato concluso in brevissimo tempo. La scrittura è scorrevole, lo stile è coinvolgente e la storia è avvincente. La storia d'amore tra il paziente di un ospedale psichiatrico e la moglie del direttore è qualcosa di inatteso e sorprendente. Consiglio vivamente la lettura!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2019 23:31:33

    Nonostante l'intero libro si base sull'equilibrio psichico dei protagonisti, la storia risulta essere mai banale e sempre coinvolgente.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/11/2018 12:07:58

    Questo è un libro che non ha bisogno di troppe presentazioni. Una storia di follia che ci trascina nell'amore, nel dolore, nella depressione e nell'apatia. Stella, moglie di uno psichiatra, il dott. Max Raphael, incontra Edgar, paziente in cura nella clinica del marito, in occasione del ballo annuale. Da un innocente ballo il libro si scatena in una serie di situazioni inaspettate che porteranno Stella a legarsi indissolubilmente ad Edgar. Edgar, un omicida ossessionato dai tradimenti della moglie, che ha ucciso barbaramente, userà Stella per fuggire dalla clinica finendo anche lui per rimaner coinvolto nel vortice della loro storia. Un racconto che sembra avere ad ogni pagina un colpo di scena. Uno stile unico ed accattivante capace di raccontare ma anche spiegare. Il narratore è infatti Peter, psichiatra e amico dei Raphael e di Stella e medico curante di Edgar. Una serie tragica di eventi porterà il racconto al suo apice fino alla cura di Stella e alla prevedibile ma comunque inaspettata cocnlusione, sempre tra menzogne e falsità. Follia è diventato uno dei miei libri preferiti!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2018 09:16:07

    Non credo che ci sia libro con titolo più azzeccato di questo. Leggetelo perché vi lascerà a bocca aperta. Lo stile,la storia è i personaggi vi terranno incollati alle pagine e anche dopo averlo finito vi ritroverete a pensare a questo capolavoro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/08/2018 23:41:05

    McGrath in questo romanzo rinasce, rivive. Follia è un libro folle, ma non come ci si potrebbe aspettare, no. Un romanzo talmente folle che in alcuni tratti smette di esserlo, talmente folle che ci si scorda di essere tra la follia e si arriva a confonderlo con la realtà. Folle da dar la nausea, a volte, e altrettanto folle da far sentire alle stelle. È una follia non tipica, non ordinaria. Una follia quasi sana, direi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/05/2018 19:46:02

    Ho letto Follia con alte aspettative, purtroppo disattese. La storia di svolge a fine anni '50 in Inghilterra e ci viene raccontata da uno psichiatra che assiste alla rovina della vita familiare di uno stimato collega per colpa della moglie, travolta da una passione cieca e folle per un paziente del manicomio. Mi aspettavo sinceramente più suspence e una descrizione più completa dei personaggi, invece ho trovato molti (forse troppi) luoghi comuni sulla malattia mentale e sulla psichiatria. Lo consiglio per chi vuole avvicinarsi ad un romanzo non troppo impegnativo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/05/2018 13:11:35

    Follia è la storia di un'ossessione amorosa. Stella è una donna bellissima, affascinante; il marito, troppo dedito al lavoro, a malapena la guarda. Stella, però, arde di una passionalità a lungo trattenuta. Per questo motivo quando incontra Edgar, paziente in quello stesso manicomio, pur conoscendo il suo passato di uomo violento, non riesce comunque a frenare il suo desiderio di passione. Una passione che può distruggere e portare alla follia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/05/2018 12:08:54

    Adulterio, omicidio, sessualità e maternità: sono i temi trattati da Patrick Mcgrath in "Follia", romanzo a mio parere molto originale che racconta la storia sconvolgente di Stella, donna, madre e moglie, la cui vita viene dominata da una passione amorosa e sessuale provata nei confronti di Edgar, che presto si trasforma di ossessione e malattia. "Follia" racconta senza filtri cosa Stella arriverà a fare a causa della sua ossessione, lasciando un profondo senso di amarezza e facendo provare al lettore rabbia e disprezzo nei confronti della donna.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/05/2018 16:31:22

    Libro letto due volte. L'ho amato anche se non è affatto di semplice lettura. L'argomento trattato porta inevitabilmente a spiegazioni e a situazioni di tipo psicologico/psicoanalitico ma affrontate con grande proprietà di linguaggio ed equilibrio. Situazioni e personalità descritte minuziosamente ed in modo assolutamente affascinante. Scritto in maniera incisiva, con perfette descrizioni, che fanno vivere il racconto con partecipazione e phatos. Merita assolutamente un posto nella libreria di ognuno.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/05/2018 14:21:24

    Un libro che si legge bene e che ti porta nella mente dei protagonisti, ciascuno perverso a suo modo. Anche se l'intreccio può non essere dei più originali, c'è da dire che McGrath riesce a dare un tocco di stile ad ogni pagina, senza considerare che essendo figlio di psichiatra è praticamente cresciuto bazzicando le stanze dei manicomi: dunque, conosce molto bene e da vicino le dinamiche di quei luoghi. Opera piacevole, a tratti intensa. Consigliata

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/05/2018 10:21:26

    Follia è il primo romanzo di McGrath che ho letto e mi ha letteralmente travolto. Ambientato in una clinica psichiatrica, è la storia di un amore malato tra Stella, moglie di uno psichiatra assetato di successo che lavora nella clinica e Edgar un paziente che ha brutalmente assassinato la moglie. La passione tra loro è così travolgente che, contro ogni buonsenso, iniziano a vedersi di nascosto e Stella arriva addirittura a trascurare suo figlio. Questo amore la porterà a fare scelte folli e fatali. Dietro questa passione si nascondeva la depressione di Stella e il desiderio di vivere una vita diversa dalla propria. McGrath ci fa entrare molto bene nel clima oppressivo e angosciante della clinica, tanto che il lettore da un lato non vede l'ora di scappare ma dall'altro non può fare a meno di continuare a leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/05/2018 15:30:28

    Follia è un romanzo che ti inghiotte nelle sue pagine facedoti uscire con il fiatone ed un certo senso di inquietudine. La scrittura è molto scorrevole e la narrazione non si appiattisce mai, con continui colpi di scena. Inoltre, ti fa entrare così profondamente nella mente dei personaggi che quasi quasi si arriva a giustificarli, nonostante alcuni loro comportamenti certamente opinabili. Si può definire una sorta di romanzo thriller.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/05/2018 12:53:18

    Il titolo di questo romanzo è lo specchio letterale e non metaforico di quanto narrato al suo interno. E’ la storia, l’incredibile storia d’amore, di due persone fuori dal comune, accecate da emozioni contrastanti e devianti che però fanno capire quanto a volte le storie più trascinanti siano quelle che vengono vissute così, senza censure. L’ambientazione è più che reale e la descrizione dei dettagli permette al lettore di immedesimarsi in tutto e per tutto in quel che legge. Sicuramente Follia è un romanzo che merita di essere letto. Una storia forte, fuori dal comune, enigmatica, con un unico insegnamento: della follia non c'è spiegazione, essa è, esiste.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/05/2018 15:34:09

    Sono partita con delle aspettative molto alte perché ho sentito in giro molti pareri positivi, ma... Sono rimasta delusa. Mi aspettavo di provare molta ansia e invece a livello emotivo non ho avuto granché. La storia scorre in modo molto semplice ma non ci sono grandi stravolgimenti. Peccato, perché c'era molto potenziale. Il finale mi ha catturata leggermente di più e questo mi ha portata a dare un giudizio leggermente più elevato. Lo consiglio a chi ama la psicologia, è sicuramente un testo molto interessante.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/05/2018 12:36:44

    E' un romanzo molto particolare, capace di evocare sentimenti contrastanti. La scrittura è affascinante, mi sono sentita quasi spettatrice grazie alle descrizioni impeccabili. Mi è piaciuta molto l'idea di far narrare la storia ad uno psichiatra del manicomio, il quale analizza e riassume l'intera vicenda con criticità e saggezza. L'ho letto tutto d'un fiato e mi ha particolarmente toccata (a tratti spaventata) l'esplorazione della trasformazione psichica che l'autore analizza in maniera interessante.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/05/2018 11:53:15

    Non avevo mai letto nulla di questo genere. È una storia che mi ha appassionata dall’inizio alla fine, anche se a tratti risultava piuttosto ansiogena ed inquietante. Inquietante perché mostra fino a che punto la mente umana possa rivelarsi ingannevole, anche agli occhi di chi dovrebbe saper cogliere ogni minimo segnale di pericolo. La storia d’amore tra Stella ed Edgar viene narrata senza fronzoli, in modo vivo, realistico; è un amore malato, che trascina con sé tutte le persone in esso coinvolte. E il finale mi ha lasciata con diverse domande, con diversi dubbi: mi sono chiesta dove risiedesse davvero la follia; mi sono chiesta se qualcuno potesse davvero dichiararsi “sano” perché ciascuno, a modo suo, rivela un lato fragile e malato della propria persona. Credo che sia proprio questo che rende unico e particolare questo romanzo: l’idea che chiunque – come Stella – può cadere in una spirale senza via d’uscita. Questo libro ha suscitato in me sensazioni e pensieri contrastanti: inquietudine da un lato, ma una grande attrattiva dall'altro. E' sicuramente una lettura che prende, uno stile di scrittura fluido che cattura l'attenzione. Ne consiglio davvero la lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2018 12:10:57

    Follia è un romanzo che racconta e analizza i sentimenti umani e di come questi possano spesso portare ad azioni fuori da ogni logica. Il romanzo è narrato in prima persona da Peter Cleave, famoso e anziano psichiatra che racconta la travagliata e folle storia d’amore tra Edgar Stark, un suo paziente ricoverato nell’ospedale psichiatrico criminale, e Stella Raphael, la bellissima moglie di un suo collega, Max Raphael. Edgar è stato ricoverato in quanto colpevole dell’omicidio della moglie: vittima di ossessioni e paranoie ricorrenti su inesistenti tradimenti, Edgar dopo aver picchiato e ucciso la donna, ne ha brutalmente oltraggiato il cadavere, staccandone la testa e cavandone gli occhi. A lavorare nell’ospedale psichiatrico nel quale l’omicida è stato ricoverato, è da poco arrivato lo psichiatra Max Raphael, il quale si è trasferito insieme alla moglie Stella e al figlio Charlie in una casa situata all’interno della proprietà dell’ospedale. Annualmente l’ospedale organizza un ballo, al quale partecipano sia i pazienti sia i dipendenti dell’ospedale. E’ proprio in questa occasione che avviene il primo incontro tra Stella ed Edgar, che segnerà irrimediabilmente un cambiamento nella vita della donna. Quando Edgar inizia ad effettuare una serie di lavori manuali nel giardino della residenza dei Raphael, l’interesse e l’attrazione di Stella nei confronti di quell’uomo diventano incontrollabili e la portano ad intraprendere una relazione clandestina ed estrema che avrà delle conseguenze nefaste non solo sulla vita di Stella, ma su tutte le persone che la circondano. L’intero romanzo è dunque incentrato sulle emozioni e sui pensieri di Stella e sulla inspiegabile follia che la porta ad innamorarsi perdutamente di un criminale come Edgar Stark. Non può infatti che trattarsi di un sentimento folle quello che lega Stella all’uomo: la donna non sembra minimamente spaventata dalle azioni che Edgar ha compiuto in passato e non sembra rendersi conto che l’uomo, profondamente malato, potrebbe compiere nuovamente quegli orrori e farle del male. Incurante di tutto, Stella è comunque fortemente attratta da quest’uomo, bruto ma fortemente passionale che è in grado di farle vivere delle emozioni forti che non ha mai provato in tanti anni di via coniugale. McGrath descrive dunque in maniera molto precisa come la noia e il piattume di un’esistenza senza stimoli come quella di Stella, l’abbiano portata alla ricerca smodata di una passione che potesse dare un senso alla vita stessa e che ne mantenesse accesa la fiamma. Questo porterà la donna ad allontanarsi dal tetto coniugale, abbandonando addirittura il figlio piccolo e a vivere una vita clandestina con Edgar, dopo che questi sarà riuscito ad evadere dall’ospedale psichiatrico. L’autore nel suo romanzo fornisce una descrizione psicologica indiretta anche degli altri protagonisti. Max è infatti descritto come un uomo completamente incentrato sul suo lavoro e sulla sua carriera, che sembra aver dimenticato che la moglie è una persona e non solo un bell’oggetto da mostrare ai propri colleghi. Max infatti non sembra fare attenzione a quelli che possono essere i desideri della moglie e non riesce infatti a rendersi conto del progressivo allontanamento della moglie e dell’inizio della sua relazione con quell’uomo pericoloso fino a quando non sarà troppo tardi. Lo psichiatra è infatti colpevole, se non quanto ma almeno in parte, degli eventi tragici che si verificheranno nella parte conclusiva della storia. Lo stesso Peter Cleave non sfugge all’analisi psicologica di McGrath e rimane un personaggio alquanto oscuro per tutto il romanzo a causa dei suoi sentimenti ambigui verso Stella ed Edgar. McGrath non fornisce dei giudizi sui personaggi, ma ne descrive i pensieri e le azioni in maniera del tutto imparziale e dettagliata, lasciando al lettore il compito di interpretare e giudicare. La narrazione procede in maniera veloce, ad un ritmo incalzante che spinge il lettore ad andare avanti nella storia per capire fino a che punto la follia (o l’amore, che spesso sono concetti che si sovrappongano) possa portare l’uomo ad azioni estreme. Una lettura intensa, che fornisce molti spunti di riflessione e quindi fortemente consigliata.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/04/2018 16:11:56

    uno di quei libri che leggi tutto d'un fiato e che ti dispiace finire! consigliatissimo

    Leggi di più Riduci