Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Il fu Mattia Pascal - Luigi Pirandello - copertina
Il fu Mattia Pascal - Luigi Pirandello - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 311 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Il fu Mattia Pascal
8,08 €
-5% 8,50 €
8,08 € 8,50 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
8,50 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Sbinario nove e 3/4
6,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
8,50 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Sbinario nove e 3/4
6,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
8,08 €
Chiudi
Il fu Mattia Pascal - Luigi Pirandello - copertina
Chiudi

Descrizione


«Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal.» È l'incipit del romanzo più noto di Luigi Pirandello: Il fu Mattia Pascal (1904). In esso è contenuta la cellula generativa dell'intero libro. Quando lo scrisse, lo scrittore siciliano ne sapeva quanto chi, scorse queste prime righe, si predispone alla lettura. Scelti nome e cognome, cominciano le peripezie del personaggio, il quale presto si trova in una situazione simile a quella dell'autore: deve lui stesso dare vita a "un uomo inventato". Durante questa vera e propria avventura dei nomi, il libro assume la sua forma pienamente novecentesca, nella quale autobiografia e biografia immaginaria si confondono. Consanguineo di quelli che saranno i sei personaggi in cerca d'autore, Mattia Pascal sembra a tratti lanciare messaggi al lettore perché lo liberi dal vincolo cartaceo e dunque dalla sua muta solitudine.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

13
2013
Tascabile
5 giugno 2013
XV-261 p., Brossura
9788807900389

Valutazioni e recensioni

Gabriele
Recensioni: 5/5
Un romanzo affascinante

Il fu Mattia Pascal è un dei capolavori più importanti di Luigi Pirandello, che con la sua storia e la sua filosofia, ha reso l'opera una dei capisaldi della letteratura del Novecento. Questo romanzo deve essere letto almeno una volta nella vita.

Leggi di più Leggi di meno
io
Recensioni: 5/5

meraviglioso

Leggi di più Leggi di meno
GuendalinaGi
Recensioni: 5/5
Capolavoro

Il tema che pervade tutta l’opera è quello dell’estraneità. Il protagonista, Mattia Pascal, nella prima parte della sua vita risulta un vero inetto, incapace di prendere decisioni e condannato a vivere una vita insoddisfacente. La situazione precipita dopo una serie di lutti familiari che lo spingono ad allontanarsi dalla propria casa. Instabile e senza una meta Mattia decide di tentare la fortuna al casinò di Montecarlo. La sorte sembra essere dalla sua parte ed in diversi giorni riesce a racimolare una somma con la quale poter vivere di rendita. Di ritorno a casa scopre fortuitamente che il suo allontanamento è stato confuso con un suicidio, con tanto di riconoscimento del cadavere. È a questo punto che il protagonista decide di approfittare dell’equivoco e di crearsi una nuova identità, quella di Adriano Meis. La vita priva di legami e obblighi che inizialmente lo aveva allettato finisce per diventare una sorta di prigione. La scoperta di una libertà solo apparente ed il senso di estraneità che pervade il personaggio, lo condurrà ad inscenare il suo secondo “suicidio”. Uccidere la maschera che egli stesso aveva creato è il passo necessario per tornare nel regno dei vivi. Fino ad ora, infatti, pur essendo vivo era relegato legalmente al regno dei morti. Una lettura interessante non soltanto per le tematiche affrontate, ma anche per lo stile ironico tipico di Pirandello.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,45/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(26)
4
(9)
3
(2)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Luigi Pirandello

1867, Agrigento

Nacque nel podere di campagna detto il Caos, da una famiglia della borghesia commerciale di tradizione risorgimentale e garibaldina, sia da parte del padre Stefano che della madre, Caterina Ricci-Gramitto. Preso soprattutto da interessi filologici e letterari, frequentò le università di Palermo, Roma e Bonn, dove si laureò nel 1891 con una tesi in tedesco di fonetica e morfologia (in traduzione italiana: 'La parlata di Girgenti'). Tornato in Italia nel 1892 e stabilitosi a Roma, grazie a Luigi Capuana strinse contatti con la cultura militante, collaborando con scritti critici e poesie alla «Nuova Antologia», conducendo sul «Marzocco» un’accesa polemica antidannunziana e insistendo in molti interventi su vari periodici sul tema della crisi...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore