Memory in Movements. 1968 in 2018

Memory in Movements. 1968 in 2018

Annale Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, LII

di AA.VV.

 
Subito Disponibile
Acquista i prodotti con la dicitura "Subito Disponibile".
Seleziona come modalità di spedizione "Express"
per essere sicuro di ricevere i tuoi ordini entro Natale.
Prezzo solo online:

42,50

€ 50,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Ritornare a riflettere sul Sessantotto tradizionalmente ha significato ridare la parola ai protagonisti di allora, riaprire l’indagine a partire da chi visse quel momento e quella stagione. Memory in Movements. 1968 in 2018 si costruisce seguendo due diversi principi che distinguono le due parti su cui si struttura il volume: la prima parte costruita da studi critici; la seconda parte che propone una scelta di documenti dagli Stati Uniti al Giappone, dalla Francia alla Cecoslovacchia passando per Italia, Germania, Cina, Argentina, Unione Sovietica, Polonia, Gran Bretagna, Spagna. La prima parte che riprende sostanzialmente il titolo del volume – Memories in Movements – propone studi sulle memoria del ’68 geograficamente definiti. Italia, Francia, Grecia, Spagna, Germania, Est Europa, America Latina sono i casi di area analizzati, aperti da uno studio di Sidney Tarrow sulla congiuntura politica, economica, sociale e culturale del ’68 a livello internazionale e chiusi da uno studio di Colin Crouch dedicato ai lasciti, alle eredità del ’68 che rimangono in carico alle diverse realtà politiche e culturali delle sinistre a cinquant’anni di distanza. La seconda parte del volume – Documents from Feltrinelli Archives, curata da un gruppo di lavoro interno alla Fondazione – è costituita da documenti provenienti dagli archivi della Fondazione Feltrinelli. Verranno proposti documenti, testi, disegni, caricature che nelle diverse esperienze di movimento hanno dato volto, lemmi e, nel tempo, costruito la fisionomia delle diverse culture del ’68 in molti contesti nazionali che in gran parte hanno coinvolto e attraversato le realtà delle sinistre e in alcun i casi anche delle destre e delle nuove destre.

Quarta di copertina

Since 1968, each anniversary produced – often valuable – insights into what has frequently been defined as a “magical year”. In fact, over the following decades, 1968 took on a life of its own, adapting the narratives to the specific concerns of different historical moments. Rather than re-assessing the effects of 1968, this volume aims at investigating the presence of 1968 in the 2010s, starting from the assumption that today, in 2018, the memory of those events might seem nearer to us than on previous anniversaries. For sure, even if led by a perceived urgency of change, 1968 was located in a different historical context than today’s movements: at the peak of a period of economic growth and increased welfare. Rather than commemorating the events, what the different contributions collected in this volume do, is reflecting upon how in fact the legacy of 1968 affects (oppositional) politics nowadays. In this second part of the “Annale” we have included some documents of the protest movement of the international 1968, from the Usa, Italy, France, West Germany, Japan, China, Eastern Europe and Latin America. The present collection of documents of collective movements includes a variety of prospects for 1968, on 1968, in 1968, to give back the warmth of the requests and the languages of a season that represented a crucial junction of the Twentieth century. We are convinced that the direct relationship with the sources represents an essential element to access a temper that too often was crushed by the weight of divisive memoirs or simplifications. It will be up to the reader to be amazed or surprised by the fragments of history and to evaluate, eventually, which perspectives can still be open to research.

Dopo aver letto il libro Memory in Movements. 1968 in 2018 di AA.VV. ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 
Dogalize

Top AA.VV.

Visualizza tutti i prodotti