Perifrasi del concetto di fame

Perifrasi del concetto di fame

di Leo Spitzer

 
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Durante la Grande Guerra, il filologo austriaco Leo Spitzer lavorava come funzionario dell’ufficio di censura militare di Vienna. In pochi mesi il ricercatore ha trascritto e catalogato un’enorme quantità di lettere, ricavandone due preziosi volumi: Lettere di prigionieri di guerra e Perifrasi del concetto di fame, che ora esce in Italia. In queste testimonianze, per esempio, qualcuno scriveva: «Sono diventato grascio come una sardella», altri pregavano i parenti: «Se potete mandatemi due fugase cote soto il fuoco che a me sono tanto oro». Questo formidabile corpus di testimonianze, rimasto unico nel suo genere, è un grande omaggio alla lingua italiana degli umili e dei vinti, oltre che a sentimenti ed emozioni universali che riflettono il dolore di un intero popolo.

Dopo aver letto il libro Perifrasi del concetto di fame di Leo Spitzer ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 

Top Leo Spitzer

Visualizza tutti i prodotti