Img Top pdp IT book
Salvato in 319 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il mercante di Venezia. Testo originale a fronte
7,65 € 9,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+80 punti Effe
-15% 9,00 € 7,65 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,65 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,65 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il mercante di Venezia. Testo originale a fronte - William Shakespeare - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Il mercante di Venezia. Testo originale a fronte William Shakespeare
€ 9,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Nel "Mercante di Venezia", opera composta tra il 1596 e il 1598 e qui presentato in nuova traduzione, il mondo sembra nettamente distinto tra buoni e malvagi, cristiani ed ebrei, innocenti e colpevoli: ma così non è. Di fatto noi lasciamo il teatro con il senso che tutti i personaggi partecipino a un medesimo destino, che il peccato non sia solo dell'ebreo, ma anche del cristiano, che la finale solitudine e il dolore di Shylock siano anche quelli del suo antagonista Antonio; che il regno della bellezza e della favola rappresentato da Belmonte sia, come il Giardino dell'Eden, fatalmente incrinato dalla dura realtà di una Venezia che è metafora dello stato moderno. L'immagine finale che il "Mercante di Venezia" ci comunica è quella dell'umana fragilità e precarietà - non per Antonio soltanto, o per Shylock, si dovrà invocare la "misericordia", esaltata da Porzia in un grande discorso, ma per chi, come loro, e noi, è chiuso nell'argilla della condizione umana.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2013
Tascabile
5 giugno 2013
XII-224 p., Brossura
9788807900433

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

Per aiutare economicamente Bassanio a conquistare Porzia, Antonio chiede in prestito all'ebreo Shylock, il quale chiede come penale nel caso in cui il debito non fosse stato saldato una libbra della carne dell'uomo. È una commedia dolce-amara, che offre svariati livelli di lettura e tematiche tutt'altro che frivole. C'è uno smodato attaccamento ai beni materiali, contratti a dir poco disumani, antisemitismo e disprezzo. E in c’è Shylock, un personaggio profondamente controverso, che costringe il lettore a riflettere e a porsi delle domande. Shakespeare i suoi 400 anni li porta così bene. Di una modernità inimmaginabile.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

«Mario Praz dice che la grandezza immortale dell’opera di Shakespeare, come di tutti i grandi capolavori, sta nella sua enigmaticità, nel suo “mistero”. Dopo molti secoli l’uomo si chiede ancora il vero significato metaforico di Amleto, o del sorriso della Gioconda, o delle ombre dei mulini a vento nel Don Chisciotte». Il carattere enigmatico delle opere d’arte non permette che il mistero sia svelato una volta per tutte, ma abbiamo sempre la sensazione che qualcosa resti nascosto, immune alla nostra comprensione. La storia procede per scontri - tra Shylock e Antonio, tra Shyloch e Porzia, tra la generosità e il cinismo, legge e vendetta, ebraismo e cristianesimo –, fino al quarto atto. Shylock è sconfitto dalla legge, paga la sua crudeltà perdendo tutti i suoi averi, esce di scena per non rientrarvi più. Allora perchè continuare con il quinto? è il mistero che continua a alimentare questa straordinaria opera.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

William Shakespeare

1564, Stratford upon Avon

Nacque da John, guantaio e piccolo proprietario terriero e da Mary Arden, di famiglia socialmente più elevata di quella del marito. Terzo di otto fratelli, studiò nella scuola di Stratford, che dovette forse abbandonare per sopravvenute ristrettezze economiche. A 18 anni si sposò con la venticinquenne Anne Hathaway da cui ebbe subito la prima figlia Susan, causa delle affrettate nozze, e nel 1585 i due gemelli Judith e Hamnet, morto poi nel 1596. Fino al 1592 non ci sono notizie attendibili; certo è che a questa data aveva ormai lasciato famiglia e paese natio per trasferirsi a Londra, dove era in contatto con l’ambiente degli University Wits. Nel periodo della peste (1593-94) scrisse due opere poetiche dedicate al duca di Southampton:...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore