Offerta imperdibile
Salvato in 133 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nessuno scompare davvero
15,68 € 16,50 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+160 punti Effe
-5% 16,50 € 15,68 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,68 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,68 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Nessuno scompare davvero - Catherine Lacey - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Nessuno scompare davvero Catherine Lacey
€ 16,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Elogiato dalla critica come uno dei migliori esordi dell’anno, sostenuto da una scrittura incalzante e quasi ipnotica, Nessuno scompare davvero è una sorta di road movie introspettivo che spiazza e appassiona il lettore.

«Marito, mi rendo conto che le mie metafore sono diventate assurde, ma quello che voglio dire è che c’è un futuro, e in quel futuro io ci sono. Forse un domani tornerò a casa e forse non sarà troppo tardi perché io diventi il tipo di donna che non ha la sensazione di vivere una vita irrimediabilmente incasinata, e forse col tempo mi dimenticherò cos’era successo alla mia testa, dov’era finita e perché non riuscivo più a trovarla e non ci riuscivi neanche tu. Ma se non dovessi tornare a casa, Marito, devi sapere che io sento ancora di appartenerti in tanti modi.»

Elyria, ventotto anni, ha un lavoro stabile e un marito a New York: ma un giorno, senza dare spiegazioni, molla tutto e parte con un volo di sola andata per la Nuova Zelanda. Passerà mesi a vagare in autostop fra le campagne di quel paese sconosciuto, incrociando le vite di altre persone e tentando di dare un po'di pace alla sua. Scopriamo che Elyria ha un passato difficile (una madre alcolizzata, una sorella adottiva suicida, allieva del professore che è poi diventato suo marito), ma la fuga non è causata da crimini o violenze: nasce da un malessere esistenziale tanto profondo quanto difficile da definire; e il romanzo è, di fatto, un viaggio nella mente della narratrice, capace di osservazioni acutissime sul mondo, ma anche preda di improvvisi squilibri; dentro di lei, dice, si muove un bufalo riottoso che non riesce a placare.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Sur
2016
11 febbraio 2016
243 p., Brossura
9788869980084

Valutazioni e recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
RAMONA D'ALFONSO
Recensioni: 4/5

Elyria è un persona con un passato complicato, lo comprendiamo dal flusso di pensieri che l’accompagna durante questo suo viaggio improvvisato verso la Nuova Zelanda: suo marito era il professore di sua sorella, suicida; sua madre un’alcolizzata. Quando si sposa, Elyria sembra trovare la pace, sembra aver trovato una persona con cui sta bene, che colma quel vuoto improvviso, eppure questa vita apparentemente perfetta non è sua. La combinazione di parole che ricorre maggiormente nel romanzo è “me stessa”, ecco cosa cerca Elyria. Cerca di fare luce sulla sua vita, sui suoi guai, sulla sua infelicità immotivata. L’empatia in questo romanzo è essenziale per riuscire a comprendere Elyria; è un rapporto di amore e odio quello con il lettore. Per quanto alcune volte a possa sembrare folle, priva di potere decisionale sulla sua vita, il viaggio nella sua mente e per il paese vi aprirà prospettive diverse, in bilico tra il voler essere e la volontà di scomparire.

Leggi di più Leggi di meno
Chiara Binando
Recensioni: 5/5

Difficile parlare di questo libro: leggerlo è esplorare se stessi, e, allo stesso tempo, fuggirne. Elyria è una giovane donna che si ritrova ad assecondare uno degli istinti primordiali più sentiti: scappare quando le cose si mettono male. Senza dire nulla al Marito, quindi, intraprende un lungo viaggio verso la Nuova Zelanda, esplorandola in autostop. Questo pellegrinaggio sarà una ricerca interiore mai scontata nè banale, un viaggio alla ricerca del passato, alla sua comprensione. Elyria proverà a risanare alcune ferite indomabili, anche se molto difficile. Un esordio eccellente.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Elyria, giovane newyorkese autrice di soap opera, battezzata col nome di una città in cui sua mamma non è mai stata, decide di partire alla volta della Nuova Zelanda, con in mano solo un remoto indirizzo di una fattoria in cui nessuno la sta aspettando. Abbandona la sua vita apparentemente ordinaria, il suo lavoro stabile ed il marito, un 'buco a forma di persona', per vagare qua e là in autostop, alla ricerca di sé stessa, incontrando personaggi molto particolari lungo il suo cammino, o forse ancora per scomparire da sé stessa e dal bufalo inferocito che tiene chiuso dentro sé. Un viaggio on the road descritto dal flusso dei suoi pensieri, a tratti disturbante e paranoica, è lei in prima persona a raccontare la sua strana storia, il suo passato e la sua instabilità emerge tra le righe. Un romanzo che si ama e si odia al contempo, perché si finisce per essere inevitabilmente risucchiati nel vento di pensieri della protagonista e a ritrovarsi coi capelli piacevolmente scombinati. Un esordio stupefacente per questa giovane scrittrice.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Catherine Lacey

1985, Tupelo

Catherine Lacey è nata a Tupelo, nel Mississippi, nel 1985, e vive a New York. È stata scelta dalla rivista «Granta» come una delle migliori nuove voci del 2014, ed è stata finalista allo Young Lions Award, il premio della New York Public Library per i migliori autori under 35. Nessuno scompare davvero (SUR 2016), il suo romanzo d’esordio, è stato incluso fra i migliori libri dell’anno dal «New Yorker», dall’«Huffington Post», da «Vanity Fair» e da «Time Out».

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore