Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe top pdp Libri IT
La prima luce di Neruda - Ruggero Cappuccio - copertina
La prima luce di Neruda - Ruggero Cappuccio - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 12 liste dei desideri
Disponibilità immediata
La prima luce di Neruda
11,25 €
-25% 15,00 €
11,25 € 15,00 € -25%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,25 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multibook
9,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,25 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multibook
9,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Chiudi
La prima luce di Neruda - Ruggero Cappuccio - copertina

Descrizione



Due tempi della vita di Pablo Neruda. Nel sole di Capri, mentre consuma il travolgente amore per Matilde. In Cile mentre attende, nella notte della dittatura di Pinochet, che il tempo della sua esistenza finisca. Un volo incrociato di voci che raccontano la storia di uno dei più popolari poeti del mondo, fra la leggenda dell'amore e la crudezza della Storia.

Il romanzo si apre su Pablo Neruda nel 1952 a Napoli quando lo sveglia un fastidioso bussare alla sua porta. Riceve la comunicazione di essere indesiderato, verrà accompagnato da due agenti a Roma per essere instradato in Svizzera. Sul treno si trova seduto - e non per caso - a fianco del senatore comunista Massimo Caprara che, nella stazione della capitale, intima agli ufficiali di polizia di lasciarlo in libertà. Se questo non bastasse, una grande folla minacciosa si è radunata a sostegno del poeta. In mezzo a quella folla una donna, Matilde Urrutia, osserva e attende che libero sia anche il suo amore per Pablo. Dopo il clamore del mondo che lo celebra e vuole che viva la sua voce, la scena si sposta a Capri nella villa di Edwin Cerio, dove i due amanti danno profondità e splendore al loro amore. Vent'anni dopo, a Isla Negra, in Cile, altri militari arrivano a bussare alla sua porta e a intimare a Neruda malato e a Matilde di non lasciare l'abitazione...
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
20 ottobre 2016
170 p., Brossura
9788807032141

Valutazioni e recensioni

Recensioni: 4/5

Conoscevo questo autore solo perchè visto a teatro (bravissimo, fra l'altro), ma non pensavo fosse un così bravo scrittore. Ha uno stile molto poetico, ricco di sfumature, per un romanzo romantico che racconta la storia d'amore con protagonista Neruda. Sullo sfondo i cambiamenti dell'Italia e le vicende che legano il poeta alla sua terra. Un romanzo molto bello, perfetto per chi cerca un libro romantico ma non banale.

Leggi di più Leggi di meno
PAOLO LUTRICUSO
Recensioni: 5/5

Con questo libro ritorna il miglior Cappuccio, già fortemente apprezzato per "Fuoco su Napoli". E' la storia romanzata delle vicissitudini del poeta Pablo Neruda e del suo girovagare a causa dell'esilio impostogli per le sue idee politiche. Il libro si apre con la permanenza dell'illustre poeta a Napoli e si chiude a Isla Negra in Cile, dove il poeta vive le sue ultime ore accudito ed amato dalla sua compagna Matilde Urrutia. Un libro bello, poetico, nel quale ben si coglie l'impegno civile, il folle amore, e lo spessore politico di quello che è stato uno dei più grandi poeti ed intellettuali del 900. Da leggere.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Ruggero Cappuccio

1964, Torre del Greco

Ruggero Cappuccio (Torre del Greco, Napoli, 1964) è scrittore, drammaturgo e regista. Con il romanzo La notte dei silenzi (Sellerio, 2007) è finalista al Premio Strega (2008). Con Fuoco su Napoli (Feltrinelli, 2010) vince il Premio Napoli e il Premio Vittorini (2011). Segue La prima luce di Neruda (Feltrinelli, 2016). Per il cinema e la televisione cura le sceneggiature e firma le regie di Lighea, Il sorriso dell’ultima notte, Rien va, Paolo Borsellino Essendo Stato, Examleto, La lingua di fuoco. Come autore di teatro scrive e dirige nel 1993 Delirio Marginale (Premio IDI), Il sorriso di San Giovanni (Premio Ubu novità italiana, 1997), Spaccanapoli times (Premio Le maschere del teatro italiano Migliore Autore di novità italiana, 2016). Per la collana Classici...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore