Salvato in 274 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La Repubblica. Testo greco a fronte
12,80 € 16,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+130 punti Effe
-20% 16,00 € 12,80 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,80 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,80 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
La Repubblica. Testo greco a fronte - Platone - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La Repubblica. Testo greco a fronte Platone
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


"La Repubblica" è, probabilmente, il più importante tra i dialoghi di Platone; senza dubbio è il più controverso e frainteso. Scritta nell'arco di molti anni, "La Repubblica" è uno specchio fedele della vastità e della complessità della speculazione platonica, di cui si può considerare a buon diritto la summa e la sintesi. Partendo dal concetto di giustizia, infatti, il campo dell'indagine si allarga sempre di più fino a prendere in esame la migliore costituzione di un'ipotetica città, affrontando via via etica, politica, psicologia, ontologia ed epistemologia, e aprendo problematiche che a tutt'oggi sono lontane dall'essere risolte.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1
2007
Tascabile
10 gennaio 2007
1183 p., Brossura
9788817013376

Valutazioni e recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
SAJJAD LOHI
Recensioni: 5/5

Qui affondano le radici della politica occidentale. Nella magistrale traduzione e curatela di Mario Vegetti, emerge tutta la forza filosofica e politica del piano platonico e proprio da qui ci si può interrogare della deriva e del progresso-regresso della politica moderna e contemporanea. Uno dei dialoghi platonici più interessanti ed intriganti anche per quelli che non sono troppo attratti dalle questioni prettamente filosofiche.

Leggi di più Leggi di meno
Nicola Abate
Recensioni: 5/5

Vegetti è uno dei più importanti, se non il più importante, studioso di Platone in Italia. Traduzione ottima, con accurate note filologiche e filosofiche, di grande aiuto soprattutto per i libri centrali, di carattere squisitamente filosofico (idea del bene, teoria della linea e mito della caverna). Ampia e approfondita introduzione, che analizza ogni singolo libro, illustrandone esaustivamente il contenuto e le relative problematiche. Credo che sia la migliore in commercio, oggi come oggi.

Leggi di più Leggi di meno
massimiliano morandi
Recensioni: 3/5

questo è un classico imperdibile per ogni studioso di filosofia e non, importante la parte sulle costituzioni di enorme attualità. consiglio comunque la versione con testo a fronte anche per chi non abbia una conoscenza approfondita del greco in quanto alcuni vocaboli possono fornire una nota in più se letti nella versione originale, sopratutto se accompagnati da una buona critica del testo greco. per chi acquista il testo per studio consiglio inoltre una versione rilegata, più resistente.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Platone

0, Atene

Nasce nel 427 a.C. da genitori aristocratici. La data è fissata da Apollodoro nella sua "Cronologia". Vive in un'Atene che aveva già perso la sua egemonia politica e culturale. In gioventù si dedica alla poesia ma accostatosi alla filosofia decide di distruggere tutte le opere precedenti. Discepolo di Socrate, lo pone al centro dei suoi Dialoghi socratici in cui è presentato l'insegnamento del Maestro. Nel 399 va a Megara e, dieci anni dopo, soggiorna in Italia  meridionale e in Sicilia. Nel 387 acquista un terreno e vi fonda la famosa Accademia (dal nome del parco detto di Accademo) , un centro di studi filosofici. Va nel 367 a Siracusa come pedagogo del sovrano Dionigi II, torna una terza volta a Siracusa nel 361....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore