Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
La svastica sul sole - Philip K. Dick - copertina
La svastica sul sole - Philip K. Dick - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 446 liste dei desideri
Disponibilità immediata
La svastica sul sole
15,20 €
-5% 16,00 €
15,20 € 16,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La svastica sul sole - Philip K. Dick - copertina
Chiudi

Descrizione


Vincitore del Premio Hugo 1963. Miglior romanzo

«Uno dei romanzi più belli degli ultimi sessant'anni»Ian M. Banks

Le forze dell'Asse hanno vinto la Seconda guerra mondiale e l'America è divisa in due parti, l'una asservita al Reich, l'altra ai Giapponesi. Sul resto del mondo incombe una realtà da incubo: il credo della superiorità razziale ariana è dilagato a tal punto da togliere ogni volontà o possibilità di riscatto. L'Africa è ridotta a un deserto, vittima di una soluzione radicale di sterminio, mentre in Europa l'Italia ha preso le briciole e i nazisti dalle loro rampe di lancio si preparano a inviare razzi su Marte e bombe atomiche sul Giappone. Sulla costa occidentale degli Stati Uniti, i Giapponesi sono ossessionati dagli oggetti del folclore e dalla cultura americana, e tutto sembra ruotare intorno a due libri: il millenario I Ching, l'oracolo della saggezza cinese, e il best-seller del momento, vietato in tutti i paesi del Reich, un testo secondo il quale l'Asse sarebbe stato in realtà sconfitto dagli Alleati. La svastica sul sole racconta la Storia e le sue possibilità, la realtà e le riscritture, lo scontro culturale tra Oriente e Occidente, l'invasione della spiritualità nella vita quotidiana, il dramma morale di chi deve sopravvivere in un regime di sottomissione. Scritto nel 1961, è uno dei capolavori di Philip K. Dick, vincitore nel 1963 del Premio Hugo.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
21 novembre 2019
267 p., Brossura
9788834738955

Valutazioni e recensioni

fcoppi201075
Recensioni: 5/5
imprescindibile per chi ama i romanzi distopici

C'è un libro in cui i paesi dell'Asse hanno vinto la seconda guerra mondiale, e ce n'è un altro in cui invece la guerra l'hanno vinta gli Alleati. La realtà raccontata in un libro guarda la propria immagine riflessa e distorta raccontata nell'altro , finche si perdere la certezza di chi sia l'una e chi sia l'altra. In mezzo a tutto questo c'è la rassegnazione per la cattiveria umana, innata in tutti noi e non solo imposta dal fanatismo di una piccola élite che detiene il potere e che pretende il rispetto dei propri rigidi dogmi, eppure ogni uomo ha il potere di decidere le proprie azioni e di accettarne le conseguenze, nel bene e nel male.

Leggi di più Leggi di meno
 Manuel M.
Recensioni: 3/5

Romanzo distopico molto interessante ambientato in un mondo dove l'Asse ha vinto la Seconda Guerra Mondiale e Germania e Giappone si sono divisi gli ex USA. Il tema trattato è molto interessante, il romanzo è scritto bene ma non mi sento di assegnare più di 3 stelle per due motivi: i) è un romanzo troppo breve, per cui non vengono approfonditi molto i personaggi; ii) ho letto il libro dopo aver visto la serie TV "L'uomo nell'alto castello" che mi è piaciuta tantissimo ma ha anche creato grandi aspettative per il libro, con la differenza che in una serie di 4 stagioni abbastanza dense i personaggi vengono sviluppati molto di più e meglio rispetto a circa 230 pagine di romanzo.

Leggi di più Leggi di meno
Gretasbookshelf
Recensioni: 3/5
Dick sempre una garanzia

E se avessero vinto i nazisti? 1962, America. Una nazione divisa in tre zone di dominio con gli stati vincenti. I nostri protagonisti sono vari e legati in modi diversi: giapponesi, americani, tedeschi e italiani. Ognuno ha un proprio filo narrativo ma i veri elementi chiave del romanzo sono i libri che hanno/leggono che tirano le fila dei loro destini fino alla fine: l'oracolo cinese e un romanzo scritto dall'uomo che vive "nell'alto castello", una fortezza per sfuggire a chi lo vuole morto per ciò che ha scritto, ovvero un libro fantapolitico dove i nazisti perdono. Dick scrive storie fenomenali e complesse ma la sua scrittura resta semplice. Qui vediamo un mondo che ai tempi sarebbe stato possibile, però non abbiamo una vera e propria trama se non per una sola ragazza, Juliana, che "completa" il suo filo narrativo. Ho fatto fatica a capirlo (come al solito con lui) ma è assolutamente un bel libro. Consiglio questo libro a chi ama la storia e la (geo)politica. 7,5/10

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,8/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(2)
3
(11)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Philip K. Dick

1928, Chicago

Fra i suoi romanzi di fantascienza, caratterizzati da un cupo pessimismo, si ricordano: La svastica sul sole (The man in the high castle, 1962), I simulacri (The simulacra, 1964), Le tre stigmate di Palmer Eldritch (The three stigmata of Palmer Eldritch, 1964), Ubik, mio signore (Ubik, 1969). Scrittore prolifico e sregolato, di fama crescente, Dick ha raggiunto a tratti una grande intensità stilistica.(dall'Enciclopedia della Letteratura Garzanti)

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore