Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 39 liste dei desideri
Disponibile in 5 gg lavorativi
La tigre di Noto
16,15 €
-5% 17,00 €
16,15 € 17,00 € -5%
Disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La tigre di Noto - Simona Lo Iacono - copertina
Chiudi

Descrizione


Questo romanzo narra di Anna Maria Ciccone, una donna e una scienziata che visse in un'epoca che le fu ostile, un tempo di ostinati pregiudizi e barbarie totalitarie.

«Simona Lo Iacono: una scrittrice di incantesimi e malie». - Avvenire

«Lo Iacono non nasconde l'amarezza per le rinunce, e la nostalgia per una famiglia che non ha saputo comprenderla né accompagnarla, e descrive assai bene la meravigliosa, crudele solitudine di chi sa, fin da subito, che non sarà capace di accontentarsi né di essere come gli altri»Lara Crinò, Robinson

«Quando entrai in aula e presi posto, gli interrogativi pressavano, ghermivano l’aria, svolavano sulle teste degli studenti. Il professore entrò, salutò, ci contò velocemente. Si soffermò su di me e sorrise. Ero l’unica donna».

Nata a Noto nel 1891, partì dalla sua Sicilia e arrivò a Pisa poco prima che scoppiasse la Grande Guerra per studiare fisica: unica donna del suo corso. Insegnò alla Normale e seguì per un'intera vita le traiettorie e le intermittenze della luce, perché la spettrometria era l'oggetto dei suoi studi. Studi che ebbero una vasta risonanza persino nel campo della nascente meccanica quantistica molecolare. Oggi diremmo che si impose in un mondo maschile. Ed è certamente vero. Oggi parleremmo della sua passione, della sua forza e del suo coraggio nel riuscire a salvare, nel 1944, i testi ebraici della biblioteca dell'università di Pisa dai nazisti che volevano requisirli e poi distruggerli. La sua figura non è riconducibile, tuttavia, soltanto alle sue pionieristiche ricerche o alle sue impavide azioni. Con uno sguardo che attraversa il suo tempo, Simona Lo Iacono ritrae la vita di una donna capace di affermare in ogni ambito dell'esistenza la forza della sua fragilità. Ne esce un romanzo che non si lascia definire, che ci costringe a convivere con una nostalgia tenace, il racconto di una geniale fisica e matematica che seppe mostrarsi al mondo con la compostezza e il pudore di chi, nel buio dell'universo, cerca di guadagnare sempre, con fede ostinata, un piccolo bagliore di conoscenza. Perché, parafrasando Goethe, è proprio quando le ombre sono più nere che riusciamo a scoprire il potere della luce.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2021
29 aprile 2021
176 p., Brossura
9788854520646

Valutazioni e recensioni

Recensioni: 5/5
La storia di una donna che merita memoria

"Se c'e una cosa che ho imparato è che nel pericolo non dobbiamo lasciarci dietro i ricordi. La foto serviva a questo, a congelare un momento, a eternarlo. O a fingere che fosse realtà." Una foto sbiadita ci conduce nel racconto di Marianna Ciccone, la cui vita subito preannunciava "potesse annidare qualcosa di slabbrato, un presentimento di follia o di ingiustizia". Marianna ha un occhio "buono" rivolto al presente, l'altro tutto volto, invece, al suo destino. E il suo destino era la luce, lo studio della fisica, sulla scia della rivoluzione Einsteniana e molto altro.. Cosí lei, nata a Noto nel 1891, figlia dell'isola, che è punto chiuso e lontanissimo dal continente, là dove la donna solo quello deve essere, lei guidata dal suo occhio traballante, giunse dapprima a Roma e poi a Pisa, pronta a conquistare la luce, in tempo di guerra. Marianna portava con sé un bagaglio piccolo, scarno di cose e di affetti. Le scarpe di Rosa la condussero per la sua nuova vita, morbide e comode come l'amore e l'abbraccio che solo lei aveva saputo donarle, resistenti e sicure, nell'impervio percorso che la attendeva. L'affascinante vita di questa giovane studiosa siciliana era, invero, destinata a scontrarsi molto presto con la storia. E così, nel buio dell'orrore nazista, Marianna si scopri luce, capace di salvare da sola l'anima del popolo ebraico, almeno di quella parte contenuta nei testi conservati alla Normale di Pisa. Tutto il passato tornó a lei donandole la risolutezza, che l'aveva forgiata non senza dolore. La freddezza della madre, la tenerezza di Rosa, la santità di Salvo, l'accoglienza e la complicità della Cate, quell'amore che non aveva voluto concedersi.. tutto confluì nel suo scoprirsi luce. Ma fu il dono inatteso, ricevuto proprio "mentre tutto cedeva", a renderla invincibile, ripagandola di tutto l'amore negato. è un romanzo capace di regalare momenti di grande suggestione e fascino. È una storia ammaliante ma dalla fortissima connotazione storica.

Leggi di più Leggi di meno
FRANCESCO TUSA
Recensioni: 4/5

un Fantastico Libro

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

UNA DONNA PROVENIENTE DALLA PROVINCIA SICILIANA FUORI DAL COMUNE

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Simona Lo Iacono

1970, Siracusa

Magistrato, presta servizio presso il Tribunale di Catania. Cura circoli di lettura e convegni letterario/giuridici. Fa parte dell'EUGIUS, l'associazione europea dei giudici-scrittori e della Società Italiana di Diritto e Letteratura (SIDL). Cura sul blog letterario Letteratitudine di Massimo Maugeri, una rubrica che coniuga norma e parola, letteratura e diritto, dal nome Letteratura è diritto, letteratura è vita. Sulla pagina culturale de «La Sicilia» tiene una rubrica fissa, dal titolo: Scrittori allo specchio.Il suo primo romanzo Tu non dici parole (Perrone 2008) ha vinto il premio Vittorini Opera prima. Nel 2010 ha pubblicato il racconto lungo scritto a quattro mani con Massimo Maugeri La coda di pesce che inseguiva l’amore (Sampognaro...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore