Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Tre piani - Eshkol Nevo - copertina
Tre piani - Eshkol Nevo - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 1274 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Tre piani
16,15 €
-5% 17,00 €
16,15 € 17,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Tre piani - Eshkol Nevo - copertina
Chiudi

Descrizione


L'opera che ha consacrato sulla scena letteraria internazionale il talento di Eshkol Nevo.

«Una potente allegoria delle nostre paure più profonde.» - Ran Bin-Nun, Yedioth Ahronoth

«Il nuovo libro di Eshkol Nevo è l'esperienza letteraria più intensa che ho avuto quest'anno. Leggetelo. Non ve ne pentirete. - Guy Meroz

«Ognuna delle tre storie finisce a modo suo, come succede nella realtà. Anzi, nessuna finisce davvero. "Tre piani" si svolge così, lasciando che i protagonisti si confessino a muti interlocutori affidando i propri segreti a qualcuno - anzi a qualcosa - che mai li rivelerà. Se non fosse che ci sono uno scrittore e il suo lettore ad ascoltare dietro l'angolo della pagina.» - Elena Loewenthal, TTL, La Stampa

In Israele, nei pressi di Tel Aviv, si erge una tranquilla palazzina borghese di tre piani. Il parcheggio è ordinatissimo, le piante perfettamente potate all’ingresso e il citofono appena rinnovato. Dagli appartamenti non provengono musiche ad alto volume, né voci di alterchi. La quiete regna sovrana. Eppure, dietro quelle porte blindate, la vita non è affatto dello stesso tenore. Sorto da una brillante idea narrativa: descrivere la vita di tre famiglie sulla base delle tre diverse istanze freudiane – Es, Io, Super-io – della personalità, Tre piani si inoltra nel cuore delle relazioni umane: dal bisogno di amore al tradimento; dal sospetto alla paura di lasciarsi andare. E, come nella Simmetria dei desideri, l’opera che ha consacrato sulla scena letteraria internazionale il talento di Eshkol Nevo, dona al lettore personaggi umani e profondi, sempre pronti, nonostante i colpi inferti dalla vita, a rialzarsi per riprendere a lottare.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2017
16 marzo 2017
255 p., Brossura
9788854512696
Chiudi

Indice

Le prime pagine del romanzo

Quello che sto cercando di dirti è che, al di là della sorpresa, c'era un'altra questione di cui io e Ayelet non osavamo parlare: il fatto che in qualche modo sapevamo - dovrei dire sapevo - che poteva succedere. I segnali erano lì da sempre, ma preferivo ignorarli. Troppo comodo, una coppia di vicini che ti tengono la bambina. Pensaci. Cinque minuti prima di uscire la prendi così com'è, senza borse, senza carrozzina, bussi alla porta di fronte, e sei a posto. Lei è contentissima di andare da loro. Loro sono contentissimi di accoglierla. E tu sei contentissimo di poter fare i cavoli tuoi. Ovviamente costa menodi una baby-sitter. Sono cose imbarazzanti da dire, ma oggi non intendo censurare niente, ti racconto tutto. Tu però mi prometti di non utilizzarlo in uno dei tuoi libri. Affare fatto?
Una coppia come loro, due pensionati, non ha la minima idea del prezzo di un'ora di babysitteraggio sul mercato. Non si passano la voce come le altre baby-sitter, perciò puoi fissare il prezzo che ti pare. L'abbiamo deciso noi: venti shekel all'ora. Nove anni fa poteva sembrare ragionevole. Un compenso basso, ma ragionevole. Nel frattempo, il prezzo di un'ora nella nostra zona è salito a quaranta, e noi siamo rimasti a venti. Ogni tanto Ayelet mi ricordava, dobbiamo aumentare, lo sai. E io rispondevo, chiaro, aumentiamo. Ma siamo rimasti a venti. Loro non hanno mai chiesto. Sono persone educate, arrivate in Israele dalla Germania, lui gira in giacca e cravatta, lei insegna pianoforte al conservatorio e usa espressioni come "di grazia". Se anche avessero voluto chiedere qualcosa, l'orgoglio gliel'avrebbe impedito. E noi ci siamo detti - magari non l'abbiamo confessato ad alta voce, ma l'abbiamo pensato: con la vita noiosa che si ritrovano, hanno solo da ringraziare. Dovrebbero pagarci loro per il privilegio di godersi Ofri.

Valutazioni e recensioni

 Merilú
Recensioni: 5/5
Una metafora geniale

L’idea di utilizzare i tre piani della palazzina come metafora dell’Es, dell’Io e del super io è geniale e il modo in cui è stata dispiegata nel libro risulta molto efficace. Le tre storie scorrono portando in evidenza le caratteristiche dei tre livelli dell’essere e in parte si intrecciano, mostrando come i livelli possano confrontarsi e dialogare tra loro. Al primo livello prevalgono le emozioni, al terzo livello il raziocinio che diventa controllo, mentre al secondo livello si fatica a conciliare i sogni con la realtà, fino al limite dell’allucinazione. Un libro che coinvolge e nel quale facilmente ci si può ritrovare.

Leggi di più Leggi di meno
Annalisa
Recensioni: 4/5

Una bella scoperta, un libro toccante e che mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine.

Leggi di più Leggi di meno
Sialzailvento
Recensioni: 5/5
Imperdibile viaggio freudiano

Romanzo dalla struttura non convenzionale che ricalca le tre componenti psichiche di Freud (Es, Io e Super Io). L’autore israeliano è infatti laureato in psicologia. Il libro si divide in tre racconti, i narratori sono gli abitanti di un palazzo di tre piani a Tel Aviv. I protagonisti si conoscono e talvolta s’incontrano nell’androne o sulle scale ma le loro vite, così come i loro racconti, sono apparentemente separati. Ciò che rapisce è la tecnica dell’interlocutore fittizio, i narratori infatti si rivolgono ad ascoltatori che non hanno la possibilità di rispondere, così i tre racconti si trasformano in monologhi, o meglio, dialoghi introspettivi con una delle tre componenti dell’anima. Le storie di vita quotidiana sono emblema delle istanze psichiche, quindi la prima ha elementi di pulsione e istinto (proprie dell’Es), la seconda cerca di conciliare stancamente desideri e realtà (Io) e la terza rappresenta la coscienza morale che giudica gli atti dell’Io e i desideri dell’Es.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,6/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(35)
4
(8)
3
(4)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Eshkol Nevo

1971, Gerusalemme

Eshkol Nevo è nato a Gerusalemme nel 1971. Ha vissuto tra Israele e gli Stati Uniti, ma ha completato gli studi a Tel Aviv. Ha iniziato a lavorare come pubblicitario, carriera poi abbandonata per dedicarsi alla scrittura e all'insegnamento della scrittura creativa. Nel 2005 ha vinto il Book Publisher's Association's Golden Book Prize. Tra le sue opere: La simmetria dei desideri (Neri Pozza, 2010), Neuland (Neri Pozza, 2012), Nostalgia (Neri Pozza, 2014), Soli e perduti (Neri Pozza, 2015), Tre piani (Neri Pozza, 2017), L'ultima intervista (Neri Pozza, 2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore