Img Top pdp IT book
Salvato in 22 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Trittico dell'infamia
15,30 € 18,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+150 punti Effe
-15% 18,00 € 15,30 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,30 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,30 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Trittico dell'infamia - Pablo Montoya - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Trittico dell'infamia Pablo Montoya
€ 18,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Con questo romanzo l'autore ha vinto nel 2017 il Premio de Narrativa José María Arguedas, assegnato dalla Casa de las Américas fra 400 opere provenienti da tutti i paesi ispanofoni.

«Un libro ammirevole» - El País.

«Il colombiano Pablo Montoya incrocia tra fiction e accurata documentazione storica le vite di tre artisti realmente attivi nella seconda metà del Cinquecento [...] L'affresco di Montoya è potente e dialoga con l'oggi. Come la grande arte di ieri» - Dario Pappalardo, La Repubblica.

Tre artisti minori, tre storie che si intrecciano sullo sfondo di un’epoca, la fine del Sedicesimo secolo, segnata dal sangue delle persecuzioni dei protestanti e dalle grandi scoperte: attraverso le loro vicende, Montoya traccia un affresco privato e insieme collettivo in cui affronta temi universali come la violenza, l’amore, la religione. Una riflessione sul passato che si rivela per molti versi attuale e che rende giustizia a quello che, rimasto per secoli sotto silenzio, rappresenta tuttora uno dei più grandi genocidi della storia: lo sterminio dei nativi d’America. Con una prosa secca che alterna il registro narrativo alla riflessione speculativa, l’autore dà vita a un romanzo nel quale la narrazione dei fatti si accompagna a una ricerca linguistica minuziosa, capace di restituire alla parola il suo forte afflato poetico. 1564. Jacques Le Moyne, pittore e cosmografo, salpa dal porto di Le Havre al seguito della prima missione protestante destinata a colonizzare l’America. Dal folgorante incontro con gli indigeni e con la loro pittura e dal tragico esito della missione, schiacciata con ferocia dall’armata della cattolicissima Spagna, nasceranno le prime testimonianze visive europee sugli usi e i costumi dei nativi. In fuga da un Eden tutt’altro che bucolico, Le Moyne riuscirà a portare in salvo le sue preziose tavole al ritorno in Europa. 1580 circa. François Dubois, pittore protestante originario di Amiens, è sfuggito alla notte di San Bartolomeo nel 1572, dove ha perso la moglie e il figlio che portava in grembo. Rifugiatosi a Ginevra, realizzerà in punto di morte il più celebre dei quadri sulla strage dei protestanti francesi. 1578. Théodore de Bry, maestro incisore originario di Liegi, inizia il suo lungo pellegrinaggio per l’Europa per sfuggire alle persecuzioni dei protestanti. Da Anversa a Londra a Francoforte, nel periplo che lo porta a incrociare i sentieri di Le Moyne e Dubois in epoche diverse della sua vita, arriverà a scoprire l’America attraverso le parole di denuncia dei pochi spagnoli che hanno avuto il coraggio di condannare lo sterminio perpetrato in nome dell’oro e della religione. Grazie alla sua serie di incisioni dedicate ai viaggi oltreoceano e al massacro di San Bartolomeo, le tavole di Jacques Le Moyne e di François Dubois e le due grandi stragi che le hanno ispirate entreranno per sempre nella storia.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

E/O
2017
2 marzo 2017
261 p., Brossura
9788866327653

Conosci l'autore

Pablo Montoya

1963, Barrancabermeja

Pablo Montoya è nato nel 1963 in Colombia, a Barrancabermeja. È scrittore e professore di Letteratura all'Università di Antioquia. Ha pubblicato diverse raccolte di saggi e racconti e i romanzi La sed del ojo (2004), Lejos de Roma (2008) Los derrotados (2012), dedicato alle guerre di indipendenza a allana nascita della guerriglia nel suo paese e Trittico dell'infamia (Edizioni E/O, 2017). Ha dediacto diversi saggi alla musica e alla pittura e firmato varie traduzioni di autori francesi e africani. 

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore