Salvato in 162 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La bomba. Cinquant'anni di Piazza Fontana
17,10 € 18,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+170 punti Effe
-5% 18,00 € 17,10 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La bomba. Cinquant'anni di Piazza Fontana - Enrico Deaglio - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La bomba. Cinquant'anni di Piazza Fontana Enrico Deaglio
€ 18,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Libro vincitore del Premio Bagutta 2020

La bomba di piazza Fontana compie Cinquant'anni. Non ha mai smesso di cambiare l'Italia, quasi fosse una massa incandescente nel sottosuolo, che continua a bruciare. Un viaggio nella memoria che sembra un film giallo. Il più grande depistaggio della nostra storia.

«Un libro magnifico»Il Venerdì

Questo è un viaggio nella memoria, che ha l'andamento di un giallo. La Banca che non c'è più ma conserva l'insegna, le due lapidi per Pinelli, una vicina all'altra, e la loro storia, il palazzo di giustizia dell'era spagnolesca in cui si processarono gli anarchici per l'attentato al Teatro Diana, l'incredibile percorso di appena cento metri che Valpreda avrebbe percorso in taxi. Sono passati cinquant'anni, ma ci sono domande che ancora non hanno una risposta. Perché, per esempio, venne scelta la Banca nazionale dell'agricoltura? L'anno più tetro della storia italiana continua a essere pieno di misteri irrisolti. Tra le bombe e i depistaggi scopriamo la vera storia del tassista Rolandi e della sua accusa a Valpreda, conosciamo il gruppo di assistenti della Cattolica che per primi cominciarono a dubitare del suicidio di Pinelli, incontriamo Guido Lorenzon, un professore di francese di Maserada sul Piave che risolse il caso già lunedì 15 dicembre e lo comunicò alla giustizia. In quell'anno la musica e l'arte, con la Guernica di Enrico Baj, cambiarono Milano.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
19 settembre 2019
295 p., ill. , Rilegato
9788807070495
Chiudi

Indice

Cicatrici, premonizioni coincidenze

1. La prima bomba
Tredici giorni a Natale, Perché proprio quella banca, I complici della bomba

2. Il rimorso della piazza
Un luogo magico, 25 aprile 1945, Le due lapidi

3. Il cittadino che aveva capito tutto
Dove venne concepita la bomba, Un professore di provincia, "La prossima volta dovremo fare di più", Calunnia, "Il mio amico Giovanni Ventura"

4. La casa dell'anarchico
Troppi libri, I signori Pinelli, Campo, Fossa

5. Gli amici
Il primo segno del dissenso, Un libro in cui c'era già scritto tutto, Il motorino Benelli, Valigia, señor?

6. La città
La scuola Trotter, Sophia Loren

7. La stanza
La figlia del tempo, Esame del luogo in cui morì Giuseppe Pinelli, Domande per i periti, Un corpo, Il palazzo della Questura, "Nessuno vide, nessuno previde, nessuno evitò", Chi c'era in quella stanza, Se fosse uscito vivo

8. Dreyfus a Milano
Un certo clima politico, Cherchez trouvez, Bombe finestre e lotta di classe, Come finì con Émile Zola, 757 nomi, Il corpo di Romeo Frezzi, Un episodio poco noto delle Cinque giornate di Milano

9. Quattro presidenti si occupano di Piazza Fontana
Dal carcere di Ventotene alla Questura di Milano, L'unico uomo politico che fin da subito capì il depistaggio, Se il popolo avesse saputo, 1985. Un fatto molto grave successo a Palermo, 2009. La "riabilitazione" di Pinelli

10. Pietro Valpreda, il mostro di una volta
il ballerino anarchico, Interrogatorio, La questione della lingua, Il taxi di Cornelio Rolandi, Mille giorni

11. Freda, l'oscenità
Il narciso di Ordine Nuovo, Il compito del Nuclei di difesa dello stato, Infanzia di una bomba

12. La nostra Guernica
Picasso in città, Anarchici e artisti, Il giorno dell'inaugurazione, I funerali del commissario calabresi

13. Silvano Russomanno
Un partito nuovo, La lunga storia degli Affari Riservati, Il miglior poliziotto d'Italia seconda Cossiga, Gli Affari Riservati ai tempi della P2, Il rapporto Russomanno e due colpi di scena

14. Vestire il pupo
La bomba vince sempre, Depistaggio: un reato troppo recente, Effetti collaterali, La giustizia di fine secolo, La letteratura del depistaggio in Italia nel Ventunesimo secolo

15. La banca, la chiesa, i veleni

Riassunto e Arringa finale
Esame di cosa successe in settantadue ore a Milano

Ringraziamenti e bibliografia
Credits
Indice dei nomi

Valutazioni e recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
LETIZIA NARDI
Recensioni: 4/5

Ho apprezzato questo libro perche' scritto con un filo conduttore che non si interrompe mai e che crea una concatenazione logica tra tutti gli eventi, permettendo a chiunque di comprendere meglio gli anni '70. Non ho dato il massimo dei voti per due motivi: il primo e' che dedica troppo poco spazio alle vittime, che dovrebbero invece essere a mio avviso al primo posto in qualsiasi testo che si occupi di terrorismo. Il secondo e' che, egualmente, a mio parere non mette nella giusta luce la figura del commissario Calabresi, che merita pienamente di essere conosciuto meglio ed apprezzato.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Ottima rappresentazione di una storia ancora aperta

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Deaglio e'sempre una garanzia

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Enrico Deaglio

1947, Torino

Laureatosi in Medicina a Torino nel 1971, comincia poi la carriera da giornalista della carta stampata e della televisione negli anni settanta, presso il quotidiano «Lotta Continua», di cui è stato direttore dal 1977 al 1982. Successivamente lavora in numerose testate tra cui «La Stampa», «Il Manifesto», «Epoca», «Panorama», «L'Unità». Tra il 1985 e il 1986 è direttore del quotidiano «Reporter» e collaboratore del quotidiano «La Stampa» di Torino. Alla fine degli anni Ottanta comincia a lavorare come giornalista televisivo per Mixer: segue in particolare le vicende della mafia in Sicilia e viene inviato per programmi di inchiesta in vari paesi....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore