Img Top pdp IT book
Salvato in 34 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il ciclope
8,08 € 8,50 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+80 punti Effe
-5% 8,50 € 8,08 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il ciclope - Paolo Rumiz - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Il ciclope Paolo Rumiz
€ 8,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Un'isola uncinata al cielo con le sue rocce plutoniche, attracco difficile, fuori dai tracciati turistici, dove buca il cielo un faro tuttora decisivo per le rotte che legano Oriente e Occidente. Paolo Rumiz, viandante senza pace, va a dividere lo spazio con l'uomo del faro, con i suoi animali domestici: si attiene alle consuetudini di tanta operosa solitudine, spia l'orizzonte, si arrende all'instabilità degli elementi, legge la volta celeste. Gli succede di ascoltare notizie dal mondo, e sono notizie che spogliano l'eremo dei suoi privilegi e fanno del mare, anche di quel mare apparentemente felice, una frontiera, una trincea. Il faro sembra fondersi con il passato mitologico, austero Ciclope si leva col suo unico occhio, veglia nella notte, agita l'intimità della memoria (come non leggere la presenza familiare della Lanterna di Trieste), richiama, sommando in sé il "gesto" comune delle lighthouse che in tutto il mondo hanno continuato a segnare la via, le dinastie dei guardiani e delle loro mogli (il governo dei mari è legato all'anima corsara delle donne), ma soprattutto apre le porte della percezione. Nell'isola del faro si impara a decrittare l'arrivo di una tempesta, ad ascoltare il vento, a convivere con gli uccelli, a discorrere di abissi, a riconoscere le mappe smemoranti del nuovo turismo da crociera e i segni che allarmano dei nuovi migranti, a trovare la fraternità silenziosa di un pasto frugale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2017
Tascabile
12 gennaio 2017
149 p.
9788807888854

Valutazioni e recensioni

4,66/5
Recensioni: 5/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

L’autore, un triestino con il cuore asburgico e quindi viaggiatore e velista, si inventa questa esperienza di trascorrere un mese, in una sorta di semi isolamento meditativo, ospite di un faro su un isoletta misteriosa sperduta sulle coste del Mediterraneo (presumibilmente nello Ionio), grande protagonista, il Mare Nostrum, delle sue riflessioni. L’eremitaggio e la cultura classica del Rumiz danno la stura ad un infinita serie di ricordi e riflessioni che toccano tutti i temi: da quelli storico-politici a quelli mitologici, da quelli geo-meteo astrologici a quelli migratori-sociali attuali. Insomma una sorta di bilancio conclusivo di un settantenne con una forte inclinazione lirica (continuerò a chiedermi, per il resto della mia vita, come possa essere un “alba svogliata”!). Certo non si tratta di un libro di azione, quindi se ne consiglia il consumo a piccole dosi.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Storie di mare, di fari, di vite aggrappate a uno scoglio e di storie portate dal vento. Rumiz è un maestro nel tratteggiare l’avventura di una vita al margine del mondo, sull’orlo di un’isola, nel cuore, nella pancia e nell’occhio di un faro che diventa un simbolo di ritorno e di partenze. Tutti i ritorni e le partenze che racconta anche in questo magnifico viaggio scritto mentre si trovava, solo per settimane, su un’isoletta sperduta con un faro conficcato al centro.

Leggi di più Leggi di meno
MATTIA FORCELLESE
Recensioni: 5/5

Difficile parlare del ciclope attraverso le semplici parole, perchè questo libro è molto, molto di più. E' un viaggio poetico attraverso usi e costumi del mondo del mare, del Mediterraneo, di isole e luoghi stupendi e immersi nella natura contrapposti al caos urbano della nostra società. E' un momento di pace e riflessione, accompagnato dal frangersi delle onde sulle rocce della scogliera, è una storia dal sapore antico ed omerico che non potrà che farvi viaggiare con la mente verso mari infiniti. L'unico neo è la sua durata, poichè una volta immersi nel mondo incredibile dell'inchiostro di Rumiz, non vorrete più separarvene.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,66/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Paolo Rumiz

1947, Trieste

Paolo Rumiz è scrittore e giornalista triestino, inviato speciale del «Piccolo» di Trieste ed editorialista de «La Repubblica». Esperto del tema delle Heimat e delle identità in Italia e in Europa, dal 1986 segue gli eventi dell’area balcanico-danubiana. Nel 2001 invece segue, prima da Islamabad e poi da Kabul, l'attacco statunitense all'Afghanistan. Vince il premio Hemingway nel 1993 per i suoi servizi dalla Bosnia e il premio Max David nel 1994 come migliore inviato italiano dell’anno. Ha pubblicato, tra l’altro, Danubio. Storie di una nuova Europa (1990), Vento di terra (1994), Maschere per un massacro (1996), La linea dei mirtilli (1993), La secessione leggera (2001), È Oriente (2003), Gerusalemme perduta (2005), La leggenda...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore