Img Top pdp IT book
Salvato in 502 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Dalla parte delle bambine. L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita
9,02 € 9,50 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+90 punti Effe
-5% 9,50 € 9,02 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,02 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,02 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Dalla parte delle bambine. L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita - Elena Gianini Belotti - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Dalla parte delle bambine. L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita Elena Gianini Belotti
€ 9,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


«Le radici della nostra individualità ci sfuggono; altri le hanno coltivate per noi, a nostra insaputa.»

La tradizionale differenza di carattere tra maschio e femmina non è dovuta a fattori "innati", bensì ai "condizionamenti culturali" che l'individuo subisce nel corso del suo sviluppo. Questa la tesi appoggiata da Elena Gianini Belotti e confermata dalla sua lunga esperienza educativa con genitori e bambini in età prescolare. Ma perché solo "dalla parte delle bambine"? Perché questa situazione è tutta "a sfavore del sesso femminile". La cultura alla quale apparteniamo ­ come ogni altra cultura ­ si serve di tutti i mezzi a sua disposizione per ottenere dagli individui dei due sessi il comportamento più adeguato ai valori che le preme conservare e trasmettere: fra questi anche il "mito" della "naturale" superiorità maschile contrapposta alla "naturale" inferiorità femminile. In realtà non esistono qualità "maschili" e qualità "femminili", ma solo "qualità umane". L'operazione da compiere dunque "non è di formare le bambine a immagine e somiglianza dei maschi, ma di restituire a ogni individuo che nasce la possibilità di svilupparsi nel modo che gli è più congeniale, indipendentemente dal sesso cui appartiene".
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

28
2013
Tascabile
25 settembre 2013
193 p., Brossura
9788807882609

Valutazioni e recensioni

4,63/5
Recensioni: 5/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

Nel saggio "Dalla parte delle bambine" Elena Gianini Belotti, pedagogista e insegnante oltre che scrittrice, analizza l'educazione dei bambini e in particolar modo delle bambine a partire dalla nascita e fino alla scuola media. L'autrice, grazie a numerosi esempi dovuti alla sua lunga esperienza educativa con genitori e bambini, riesce a dimostrare come quei comportamenti ed elementi della personalità che si ritengono innati nei due sessi derivino in realtà da condizionamenti culturali imposti durante la crescita degli individui, in modo che questi rientrino perfettamente negli stereotipi su cui si costruisce la nostra società. Il titolo "dalla parte delle bambine" evidenzia come queste imposizioni siano soprattutto a svantaggio delle femmine, la cui energia e creatività viene repressa sin dai primi anni di vita per aderire a un modello di donna docile, remissiva, succube dell'uomo, e alla quale viene negata ogni possibilità di autorealizzazione. Questo saggio è stato pubblicato per la prima volta nel 1973; possiamo infatti renderci conto leggendolo di come ci siano stati dei cambiamenti in positivo rispetto ad allora. Ci sono però numerosi aspetti e condizionamenti, meno evidenti ma altrettanto determinanti, che continuano ad essere presenti anche nella società odierna; per questo è importante continuare a parlarne e a diffondere una certa consapevolezza sull'argomento. Anche perché, come afferma la Belotti in merito alle differenze tra il sesso maschile e quello femminile "può darsi che la biologia c'entri, ma non potremo saperlo se non quando i condizionamenti secondo il sesso saranno scomparsi."

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

“Dalla parte delle bambine” è un saggio del 1973 di Elena Gianini Belotti che tratta l’educazione che viene impartita alle bambine non appena vengono al mondo. Un saggio scritto quarantacinque anni fa, dopo aver osservato i condizionamenti a cui erano sottoposte le bambine già durante i primi mesi di vita. Eppure ancora estremamente attuale. Ahimè. Poco è cambiato da allora. Il libro parte dall’analisi delle credenze e i modi di dire che si associano alla gravidanza e arriva a osservare la diversa educazione che viene impartita ai bambini e alle bambine durante la scolarizzazione. Cose superate,ma in fondo ancora quotidiane: questa è la cultura in cui tutti noi siamo cresciuti.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Un testo che è una pietra miliare del femminismo. Una lettura assolutamente essenziale per chiunque sia interessato a temi quali i ruoli di genere, la disparità di genere e le influenze sociali nell'educazione dei bambini e nella loro conseguente formazione. È stato pubblicato per la prima volta negli anni Settanta, ma la maggior parte dei temi affrontati è ancora fortemente e tristemente attuale, nonostante, fortunatamente, siano trattati anche aspetti che non fanno più parte del nostro modo di pensare e della nostra educazione. Un saggio davvero interessante, ampiamente documentato e molto scorrevole.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,63/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Elena Gianini Belotti

1929, Roma

Di origine bergamasca, ha diretto per vent’anni il Centro Nascita Montessori di Roma. Ha esordito nella saggistica nel 1973 con Dalla parte delle bambine (Feltrinelli 2013) sul precoce condizionamento al ruolo femminile, seguito da Prima le donne e i bambini (Feltrinelli 1998), Non di sola madre (Rizzoli 1985) e altri. È tornata alla narrativa nel 1985 con il romanzo Il fiore dell'ibisco (Rizzoli 1985, Premio Napoli) e poi, Pimpì Oselì (Feltrinelli 2002), Apri le porte all'alba (Feltrinelli 1999), Voli (Feltrinelli, Premio Rapallo Carige 2001), Prima della quiete (Rizzoli 2005 Premio Grinzane Cavour, Premio Viadana, Premio Maiori) e Pane amaro (Rizzoli 2006), Cortocircuito, Milano (Rizzoli, 2008), Onda lunga, (nottetempo 2013).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore