Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Lettere dal carcere - Antonio Gramsci - copertina
Lettere dal carcere - Antonio Gramsci - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 75 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Lettere dal carcere
85,50 €
-5% 90,00 €
85,50 € 90,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
85,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
85,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Lettere dal carcere - Antonio Gramsci - copertina
Chiudi

Descrizione


Con un ricco album di documenti e immagini fotografiche

«La testimonianza di un combattente gracile che non si arrese mai» - La Lettura

Lettere dal carcere è un libro unico. Forse interminabile. E un libro postumo, la cui prima edizione ho sotto mano, un libro di famiglia, come lo è per non poche famiglie italiane. La sua storia, come spiega Francesco Giasi nell'introduzione, inizia il giorno dopo la morte del suo autore, avvenuta a Roma il 27 aprile 1937. La prima edizione contava 218 lettere. Qui sono 511, di cui 12 inedite. E la storia personalissima di un pensiero conteso fra logiche di apparato, libertà di visione, dolore e tenacia di impegno. Le lettere corrono parallele alla stesura dei Quaderni del carcere, che rappresentano a loro volta una delle vette del pensiero saggistico italiano del Novecento, tradotti e studiati in tutto il mondo. Ne costituiscono il parallelo esistenziale e, forse, la premessa e la condizione. In tutte le sue edizioni, per merito dei o nonostante i suoi curatori, Lettere dal carcere è sempre apparso al suo lettore non come un libro-archivio, ma come un'opera compiuta e autonoma, perché autoritratto di un pensiero vivente nel suo divenire, nel suo dispiegarsi, ma anche nella sua novità radicale. L'ultima lettera della prima edizione (qui 442) era diretta al figlio Delio: «... mi sento un po' stanco e non posso scriverti molto. Tu scrivimi sempre e di tutto ciò che ti interessa nella scuola. Io penso che la storia ti piace, come piaceva a me quando avevo la tua età, perché riguarda gli uomini viventi e tutto ciò che riguarda gli uomini, quanti piú uomini è possibile, tutti gli uomini del mondo in quanto si uniscono tra loro in società e lavorano e lottano e migliorano se stessi non può non piacerti piú di ogni altra cosa. Ma è cosí?». Con un album fotografico.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
13 ottobre 2020
1257 p., ill. , Rilegato
9788806245405

Valutazioni e recensioni

Salvatore Catania
Recensioni: 5/5
Edizione aggiornata e molto curata delle "Lettere dal carcere" di Antonio Gramsci

Non ho potuto fare a meno di comprare questa edizione ben curata ed aggiornata delle "Lettere dal carcere" di Antonio Gramsci. Le "Lettere dal carcere" dello studioso e politico sardo è un libro che non deve assolutamente mancare dalla biblioteca di ognuno di noi. In particolare di ogni giovane che si accinge ad essere protagonista nella odierna società, in quanto portatore o portatrice di valori positivi e condivisi. Tale libro mette in evidenza tre grandissimi valori: la cultura, la famiglia e la persona umana, la quale non può sottomettersi a regole che non siano quelle dettate dalla convivenza civile e non quelle dettate dalla prepotenza dei forti verso i deboli. Un libro che è introdotto in maniera eccellente da Francesco Giasi. Un libro ricco anche di illustrazioni. Certamente le note che accompagnano ogni singola lettera potrebbero risultare un po' pesanti per chi si appresta a leggere per la prima volta le "Lettere dal carcere". A costoro consiglio di leggere lì'introduzione di tale libro, le lettere e le note indispensabili ad una prima lettura. Riservando una seconda lettura per un maggiore approfondimento culturale, storico-filosofico e politico. A titolo informativo desidero fare sapere che negli anni scorsi l'amministrazione scolastica francese ha richiesto le "Lettere dal carcere" di Antonio Gramsci tra i libri del programma per l'assegnazione di posti come lettore di lingua italiana. Un caro saluto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Antonio Gramsci

1891, Ales (CA)

Politico, filosofo, giornalista e critico letterario italiano.Tra i fondatori del Partito Comunista d'Italia. Mandato al confino e incarcerato dal regime fascista nel 1926, Gramsci passò i suoi ultimi anni di vita in carcere, dove continuò a scrivere. Nel 1934, in seguito al grave deterioramento delle sue condizioni di salute, gli venne concessa la libertà condizionata e fu ricoverato in clinica, dove passò gli ultimi due anni di vita. I suoi scritti – analisi puntuali e pregnanti della struttura culturale e politica della società italiana nei primi trent'anni del novecento – sono da considerarsi fra i risultati più alti della tradizione filosofica marxista. Uno dei principali contributi di Gramsci...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore