Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Libia 110 anni dopo. Appunti per ricordare (e non sbagliare) - Andrea Camaiora,Mario Nanni - copertina
Libia 110 anni dopo. Appunti per ricordare (e non sbagliare) - Andrea Camaiora,Mario Nanni - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 0 liste dei desideri
Libia 110 anni dopo. Appunti per ricordare (e non sbagliare)
non disponibile, ma lo cercheremo per Te!
19,00 €
-5% 20,00 €
19,00 € 20,00 € -5%
non disponibile, ma lo cercheremo per Te!
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 € Spedizione gratuita
Difficile reperibilità Difficile reperibilità
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 € Spedizione gratuita
Difficile reperibilità Difficile reperibilità
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Libia 110 anni dopo. Appunti per ricordare (e non sbagliare) - Andrea Camaiora,Mario Nanni - copertina

Descrizione


Un sintetico excursus su un percorso di 110 anni di storia della Libia, strappata dall’Italia alla Turchia con la guerra decisa nel 1911 dal governo di Giovanni Giolitti. “La grande proletaria si è mossa”, disse Giovanni Pascoli in un vibrante discorso. Libia come “quarta sponda” nella definizione di Mussolini, e presto entrata nell’immaginario degli italiani, attraverso le vie della letteratura, del cinema, delle canzoni, di cui due in particolare sono rimaste nella memoria: “Tripoli bel suol d’amore” e “Giarabub”. Un particolare rilievo è stato riservato a due fasi particolari della diplomazia italiana. Anzitutto la triangolazione Stati Uniti-Italia-Libia, condotta da un Andreotti grande ministro degli Esteri emulo di Talleyrand per l’abilità negoziale, e da Bettino Craxi presidente del Consiglio, sempre in rapporti “dialettici” con Reagan. Dai colloqui di Stato, di cui si danno ampi stralci testuali, emerge con chiarezza la diversità di scuola della diplomazia europea, che ha filtrato la lezione realista di Machiavelli (il nemico o lo abbatti o ci vieni a patti) e l’arte del dialogo di Moro, e del suo discorso di Helsinki del 1975. E poi l’altrettanto illustre “prequel”: il gioco diplomatico e la politica dei Trattati internazionali che hanno accompagnato la nostra conquista di Libia e Dodecaneso tra il 1911 e il 1912. Non poteva mancare un sintetico racconto del destino politico e umano di Muammar Gheddafi, della sua ossessiva richiesta di risarcimenti all’Italia, del suo non rapporto con gli Stati Uniti fino alla caduta finale dai contorni tuttora opachi.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2022
10 gennaio 2022
Brossura
9788832247190
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore