I Napoletani
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

14,45

€ 17,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

In “Scuorno”, l'opera con la quale ha ottenuto uno straordinario successo di critica e di pubblico, Francesco Durante diceva che Napoli è «il tropico a un passo dall'ultimo autogrill. Munnezza e bellezza, perché questa città è per l'appunto anche bella d'infamia...». Ne “I Napoletani” Durante porta le contraddizioni, i paradossi che costituiscono il fascino e la maledizione di questa straordinaria città nel cuore stesso dell'identità dei Napoletani. Chi sono i Napoletani? Sono i diavoli che abitano un paradiso di cui parlano i primi viaggiatori toscani del Quattrocento? Sono un popolo allegro e plebeo o una progenie di mesti galantuomini? Sono guappi o aristocratici? Volgari lestofanti o raffinati snob? Partendo dalla sua esperienza di giovane cronista del “Mattino” negli anni Settanta, testimone della straordinaria stagione della giunta Valenzi, della Napoli internazionale del gallerista della transavanguardia Lucio Amelio, del teatro innovativo di Martone, Moscato, Ruccello, della narrativa di Erri De Luca, della musica di Pino Daniele, degli Osanna, di James Senese e della Nuova Compagnia di Canto Popolare di Roberto De Simone, Durante compie uno straordinario excursus nella storia civile e letteraria di questa nobile città per avanzare una tesi seducente: i napoletani non esistono o, meglio, essere napoletano ha significato sempre, da Basile a Croce, da Cuoco a Rea, da Viviani ad Anna Maria Ortese, colui che ha nostalgia della sua identità perduta. Da questo punto di vista, la retorica della forte identità dei napoletani, per capirci la tesi di Pasolini, perde di significato: il napoletano è colui che sa di non aver mai avuto un'identità, colui che da sempre vive nel rimpianto della sua identità perduta e, in virtù di questo, colui che da sempre viene definito in maniera contraddittoria. Persino le rivoluzioni si consumano a Napoli in maniera contraddittoria, come rivolte che sorgono improvvise e altrettanto improvvisamente si dileguano.

Dopo aver letto il libro I Napoletani di Francesco Durante ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (2)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • Listino:€ 17,00
  • Editore:Neri Pozza
  • Collana:I colibrì
  • Data uscita:17/11/2011
  • Pagine:224
  • Formato:brossura
  • Lingua:
  • EAN:9788854505292




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Dogalize
 
Cardif
 
Dogalize

Top Francesco Durante

Visualizza tutti i prodotti