Regole

Regole

Perché tutti gli italiani devono sviluppare quelle giuste e rispettarle per rilanciare il Paese

di Roger Abravanel

 
Disponibile in
4 giorni lavorativi
Prezzo solo online:

15,81

€ 18,60 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

Il capitalismo non può funzionare se non esistono regole certe. L’attuale sviluppo dell'economia mondiale, sempre più articolata e ramificata, richiede regole sempre più raffinate e complesse. L'Italia potrà quindi trovare il suo ruolo solo se saprà trovare le regole giuste. Di più: la creazione e l'adozione di nuove regole può essere la molla che farà finalmente scattare la modernizzazione che aspettiamo da decenni. Quello delle regole è un circolo vizioso: Molte regole non vengono rispettate per un misto di furbizia e incapacità. Anche perché leggi e regolamenti sono troppi e troppo complicati. Accorgendosi che non vengono rispettate, lo Stato emana nuove regole, ancora più difficili da rispettare (e condona chi non ha rispettato le vecchie). Il fatalismo fa sì che cittadini e imprese si adattino a una cronica elusione delle regole. Perseguire un'elusione di massa diventa impossibile. Un'azienda che paga le tasse rischia di fallire per la concorrenza sleale di chi non le paga. Il “buonismo” italico accetta complicità e condoni. Constatiamo ogni giorno le catastrofiche conseguenze del "circolo vizioso delle regole": per fisco e sommerso; tutela del territorio e costruzione di infrastrutture pubbliche e private; spesa della pubblica amministrazione; giustizia civile, che dovrebbe garantire cittadini e consumatori, sanzionando rapidamente chi non rispetta le regole. L'Italia è al riparo dalla crisi? In questi anni tutto il mondo Occidentale sta attraversando una grave crisi economica. Secondo alcuni osservatori, le sue conseguenze per l'Italia sarebbero meno gravi, proprio a causa dell'arretratezza del nostro sistema economico e finanziario. Ma quando l'economia mondiale riprenderà il suo corso normale, la risalita sarà ancora più difficile proprio a causa di questi ritardi: l'arretratezza della nostra "società dei servizi", infrastrutture da terzo mondo, sistema educativo allo sbando, scarsa tutela dei consumatori, giustizia civile lenta e inaffidabile.

Dopo aver letto il libro Regole di Roger Abravanel ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • GenerePolitica
  • Listino:€ 18,60
  • Editore:Garzanti
  • Collana:Saggi
  • Data uscita:14/10/2010
  • Pagine:376
  • Formato:rilegato
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788811601135




APP18 - Bonus cultura da 500€


La Feltrinelli Viaggi


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize

Top Roger Abravanel

Visualizza tutti i prodotti